sabato 18, h 15:00  
PRO VERCELLI1

HELLAS VERONA

1

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 26, h 12:30  

HELLAS VERONA

 
PISA 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

LA SOSTENIBILE PESANTEZZA DELL'ESSERE GIALLOBLU


LA SOSTENIBILE PESANTEZZA DELL'ESSERE GIALLOBLU

Pecchia non mi è mai piaciuto come giocatore, né come personaggio calcistico. Proprio a pelle. Troppo professorino. Troppo perfettino fin dal taglio di capelli che lo accompagna da sempre. Vuoi perché calciatore di squadre a me invise, vuoi per il tipo di giocatore e ruolo da lui ricoperto che si annovera tra quelli non capiti da me (Centrocampista? Mezzapunta? Trequartista? Talento sì ma non abbastanza per essere determinante. Polmoni sì ma non abbastanza per essere motorino instancabile). Vuoi perché ci ha fatto un gol che praticamente ci condannava alla B nel 2001... In ogni caso a pelle non mi piace nemmeno ora.

Questo può deporre a suo favore. Anche Prandelli e Mandorlini non li sopportavo da giocatori e nemmeno da allenatori prima di essere tra noi... Mentre all'arrivo di Cagni e di Ventura ero super contento...

Portandomi addosso un tal fardello, storcendo il naso ho appreso l'ufficialità del suo insediamento sulla nostra panchina. E sinceramente, prima di riuscir ad ascoltare una sua intervista, ho aspettato volutamente che scorressero alcune partite di campionato. Giusto per evitarmi i soliti rituali melensi e privi di contenuto.

Ho preferito che a parlare non fosse il forbito e garbato avvocato, ma il tecnico calcistico. A seguito di prestazioni roboanti, la squadra mi convinceva negli interpreti, ma lui continuava a non andarmi giù. Sotto gli occhi vedevo un'idea di gioco propositiva ma lacunosa nell'atteggiamento difensivo e una gestione della partita a tratti intensa, questo è vero, ma in troppi momenti svagata. Man mano che le partite si succedevano e macinavamo punti, felicissimo delle prestazioni e dei risultati, notavo comunque in maniera attonita cambi di modulo incomprensibili, sostituzioni fuori fuoco, giocatori schierati titolari senza mai ottenerne riscontro positivo. Il mio personale rapporto con Pecchia quindi non decollava affatto.

Per natura voglio essere conquistato da tutti i personaggi gialloblu, quindi un po' mi rammarico e mi sento un tantino in colpa. Sono in errore a non essermi innamorato del suo modo di intendere lo sport che amo? Passano le giornate e diventiamo capolista. Merito di Pecchia e del suo credo o dei tanti giocatori fuori categoria che pian piano scopriamo di avere?

LA SOSTENIBILE PESANTEZZA DELL'ESSERE GIALLOBLU

Evitando sproloqui di gibellinesca memoria, non sono ancora giunto a un'idea precisa. Nemmeno ora che siamo campioni d'inverno ed abbiamo superato il momento di squilibri e incertezze arrivato con la nebbia ed il gelo.

La pausa. Al contrario di alcuni amici che la ritengono inopportuna perché spezza un ritmo ritrovato, io la considero vitale. Me lo fa pensare l'andamento del girone di andata: partenza a mille, continuità, crisi arrivata e abbastanza ben contenuta, redini riprese senza danni alla classifica, consolidamento e finale in crescendo.

Un'evoluzione che mi dà l'idea di essere voluta e programmata.

Ecco; se Pecchia riuscirà a replicare il tutto nel girone di ritorno, allora mi avrà convinto della bontà del suo metodo di lavoro e di approccio al calcio. E non parlo di punti o vittorie che sono risultati condizionati da molte variabili non gestibili, mi riferisco piuttosto alla continuità di «presenza» all'interno della partita da parte sua e da parte di chi schiera in campo, di tenacia, di buttare il cuore oltre l'ostacolo (cit. Puliero).

Quindi al grido di «Al cuore Fabio, al cuore...», cercherò di farmi conquistare dal mister.

LA SOSTENIBILE PESANTEZZA DELL'ESSERE GIALLOBLU

Per ora mi godo questi giorni tra gelo e sole; giorni di riflessione su quel che è stato e su quel che sarà, in trepidante attesa di rivedere i MIEI undici uomini in mutande che corrono dietro ad un pallone! Si vive anche di questo e per questo...



In fede, Matteo.




Foto LaPresse



Hellastory, 09/01/2017
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 5796 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
[www.hellastory.net] - {ts '2017-03-22 19:09:06'} - {ts '2017-03-23 01:09:06'}


19111912191319141915191919201921192219231924192519261927192819291930193119321933193419351936193719381939194019411942194319441945194619471948194919501951195219531954195519561957195819591960196119621963196419651966196719681969197019711972197319741975197619771978197919801981198219831984198519861987198819891990199119921993199419951996199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014201520162017