lunedì 8, h 21:00  
PALERMO1

HELLAS VERONA

0

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 22, h 15:00  

HELLAS VERONA

 
BENEVENTO 
Hellas Verona english presentation

3. Le Pagelle - 2a parte

JORGINHO Frello Jorge Luiz (30/2; 1/0; 2/0)

Lo possiamo definire la sorpresa della stagione. Il suo nome girava a Verona da diversi anni e da diversi anni cominciava la stagione con la prima squadra per poi tornare in primavera o andare in prestito. Quest'anno si è deciso di buttarlo in mezzo alla mischia e in effetti l'esperimento si può dire pienamente riuscito crescendo strada facendo. Intendiamoci, le doti tecniche non si discutono ma il ragazzo è ancora acerbo fisicamente e anche a livello di personalità. Non a caso ha dato il meglio di se quando a fianco a lui anche Hallfredsson e Tachtsidis giocavano alla grande. Per ora si è dimostrato un ottimo gregario. Lo attendiamo più "prima donna" negli anni a venire. Il suo campionato è DISCRETO.

GALLI Nicolò (11/1; 2/0; -/-)

La sua migliore prestazione è stata quella in cui si è infortunato, ad inizio campionato contro la Juve Stabia. Da lì in avanti per Galli è iniziato un lungo calvario di rientri (troppo affrettati forse) e ancora infortuni. L'abbiamo visto veramente col contagocce e negli ultimi mesi non era certamente tra i più in condizione. Quel poco che abbiamo visto possiamo dire che il campionato è stato appena SUFFICIENTE.

HALLFREDSSON Emil (37/6; 3/1; 2/0)

Pensavamo di avere visto un grande Hallfredsson la scorsa stagione. Ebbene, quest'anno abbiamo visto un Hallfredsson ancora migliore. Merito sicuramente della preparazione estiva,  del gioco consolidato della squadra e del ginocchio tornato in sesto dopo i fastidi della scorsa stagione. Durante la prima parte del campionato è stato un giocatore assolutamente devastante. Dalla pausa natalizia in poi è iniziato il declino e poi ancora una ripresa ma il suo apporto è sempre stato determinante al risultato della squadra. Difficilmente il Verona ha perso punti per strada quando Hallfredsson ha giocato da Hallfredsson. Per lui un campionato da incorniciare, assolutamente OTTIMO.

RUSSO Giuseppe (33/1; 4/0; -/- )

E' sempre difficile dare una valutazione al lavoro svolto da Russo. Non possiamo dire che sia un cattivo giocatore, non possiamo dire che non si impegni, non possiamo dire che non abbia svolto il proprio lavoro, eppure... c'è sempre qualcosa che ci sfugge. Di sicuro il suo contributo non è stato determinante ne disastroso altrimenti ce ne saremmo accorti. Lo possiamo definire come un "incompiuto gialloblù", un centrocampista ne carne ne pesce, discreto comprimario quando c'è da dare solidità al reparto ma nulla più. Dopo tre stagioni tutte più o meno simili questo giudizio equivale però ad una bocciatura. In ogni caso il suo contributo è SUFFICIENTE.

TACHTSIDIS Panagiotis (37/2; -/-; 2/1)

Non era uno sconosciuto quando è arrivato a Verona però probabilmente nessuno si sarebbe mai aspettato una simile esplosione per questo giocatore ancora giovane ma dotato di una prestanza fisica già pienamente matura. Bravo Mandorlini a trovare la collocazione adatta a questo piccolo grande greco che  una volta giocava in posizioni più avanzate di quanto ha fatto quest'anno. Tecnicamente è migliorato strada facendo e i margini di crescita sono ancora elevatissimi. Agonisticamente è un toro, sia quando si tratta di recuperare palloni sia nell'atteggiamento nei confronti dell'avversario. Qualche calo mentale, tipico della giovane età, è sicuramente perdonabile come lo è qualche mancanza in fase di impostazione. Il suo è sicuramente un campionato OTTIMO.

DONINELLI Andrea (9/0; 2/0; -/-)

Impiegato troppo poco e bruciato definitivamente nell'indecorosa sconfitta di Pescara. E' sicuramente un giocatore d'avvenire ma al momento NON E' GIUDICABILE.

MANCINI Manuel (9/0; 2/0; -/-)

Assolutamente non pervenuto. Non ha praticamente mai giocato e quelle rare volte che l'ha fatto è come se non ci fosse stato. NON GIUDICABILE.

ESPOSITO Gennaro (14/0; 3/0; -/-)

Altro giocatore praticamente sempre ai margini della rosa (e anche della tribuna). Impiegato pochissimo, NON GIUDICABILE.

BERRETTONI Emanuele (20/3; 3/2; 2/-)

Cosa dovremmo dire di Emanuele Berrettoni che non si sappia già? Non è un giocatore adatto alla categoria, buono per una dignitosa Lega Pro, sufficiente per una Lega Pro di alto livello, inconsistente per la serie B. Una riserva senza troppe pretese, magari qualche volta gli riesce il numero, raramente gli riesce il tiro. Teniamocelo per quel che è, un rincalzo destinato a non cambiare le partite ma che ci mette sicuramente l'impegno. Il suo campionato è INSUFFICIENTE.

BJELANOVIC Sasa (24/5; 1/0; 1/0)

E' uno dei "preferiti" di Mandorlini, voluto a tutti i costi nel mercato estivo perché è uno che , a detta del mister, non molla mai e crea molto spazio. Probabilmente si riferiva al Bjelanovic dei tempi belli, perché quello che abbiamo visto in campo assomigliava più ad un ex-giocatore che ad altro. Per mesi è sembrato fuori forma, pochissimi guizzi, qualcuno sotto porta stile "questo lo segnavo anch'io", poi alla fine della stagione un tiepido risveglio dal torpore e qualche buona prestazione. Siamo rimasti per anni col cruccio "Bjelanovic arriva o non arriva" e finalmente questo cruccio ce lo siamo tolto. Che sia finita qua, però. Il suo campionato è INSUFFICIENTE.

D'ALESSANDRO Marco (27/1; 2/2; 1/0)

Mandorlini lo ha schierato col contagocce perché non voleva bruciarlo, riprendendo il Trap diceva che è come un ghiacciolo, va ciucciato con calma. In effetti le migliori prestazioni si sono viste quando D'Alessandro è entrato a partita in corso, quando con il suo scatto bruciante poteva mettere in crisi gli avversari. Di sicuro ha reso molto di più nella prima parte del campionato, poi è un po' andato nel dimenticatoio e un po' si è perso per strada. Deve sicuramente maturare prima di poter giocare in pianta stabile a questi livelli. Per quel che abbiamo visto il suo campionato può essere definito SUFFICIENTE.

FERRARI Nicola (37/6; 3/2; 2/0)

Anche quest'anno è stato chiamato a portare la croce in mezzo all'area di rigore. Sempre da solo a smazzarsi palloni lunghi da difendere con i denti per favorire gli inserimenti altrui. Il ruolo gli riesce particolarmente bene, lo sappiamo, ma non chiediamogli più di questo perché il gol purtroppo non è nelle sue corde. Ce ne siamo accorti in svariate occasioni, piuttosto che tirare a rete cerca di prendere il fallo oppure passa il pallone ancora una volta. Emblematica l'occasionissima contro il Varese nei play di ritorno quando piuttosto che tirare è andato a cercare il rigore. Si diceva: "se pure segnasse sarebbe in A da anni". Siamo d'accordo. Nel frattempo teniamocelo stretto anche così, sperando che l'in-giustizia sportiva non ce lo porti via. Il suo campionato è stato BUONO.

GOMEZ TALEB Juan Ignacio (37/14; 3/1; 2/0)

Dopo due anni a far faville in Umbria è tornato a casa. C'era un po' di sospetto nei suoi confronti ma il campionato nel complesso ha fugato qualsiasi dubbio. Le reti sono state 14 e sono tante. Gli assist tanti anche quelli. Numeri in campo ne ha fatti vedere parecchi pur giocando sempre in posizione molto defilata sulla fascia. Due pecche fondamentali: in trasferta non ha mai reso come in casa e nella parte cruciale del campionato, cioè alla fine, è praticamente sparito. Con un Gomez ai soliti livelli forse il Varese avrebbe capitolato. E' stato in ogni caso un campionato BUONO.

LEPILLER Matthias (13/4; 2/0; -/-)

Quell'oggetto misterioso che aveva suscitato tanta ilarità tra i tifosi si è confermato esattamente quel che si pensava fosse: un giocatore con un grandissimo tiro dalla distanza e da fermo ma assolutamente inconsistente sul piano del gioco. E' giustificato chi gli grida "Tira! Tira" ogni volta che tocca un pallone perché è l'unica cosa che è effettivamente in grado di fare bene. C'è da dire però che Lepiller per lo meno ha colmato i vuoti che avevamo sui calci piazzati e nei tiri dalla distanza cavandoci dai pasticci in qualche occasione. Per questo, e solo per questo, il suo contributo è SUFFICIENTE.

PICHLMANN Thomas (21/5; 2/0; 2/0)

Un altro che partiva come fuori rosa perché non gradito a Mandorlini. Poi d'un tratto, per necessità, è stato buttato nella mischia al grido di "non si sa mai". Pichlmann si è fatto trovare pronto e tra novembre e gennaio ha messo a segno cinque reti pesantissime per altrettante cinque vittorie. Il giocatore può piacere o non piacere ma il dato è inconfutabile. Poi quando Bjelanovic è tornato nel dimenticatoio dal quale è venuto e non è più riuscito a trovare continuità. Il suo apporto è pienamente SUFFICIENTE.

MANDORLINI  Andrea

Oramai abbiamo imparato a conoscerlo, con i suoi pregi e i suoi difetti. E'un pacchetto, o si prende in toto o lo si lascia, non ci sono mezze misure. Noi lo prendiamo ad occhi chiusi perché se è vero che qualche limite caratteriale lo ha (e ci ha) penalizzato oltre modo, è anche vero che un motivatore di questo calibro non lo si trova tutti i giorni. Ha il carisma del dannato, la sua rabbia e il suo desiderio di rivalsa nei confronti di tutto il globo terraqueo si riflette perfettamente nell'animo del tifoso gialloblù. Magari non è elastico tatticamente, magari ha le sue fissazioni sui giocatori, magari ha la lingua troppo lunga, magari qualche volta sbaglia, però il più delle volte ha l'illuminazione giusta e la squadra è sempre stata con lui. Andrea Mandorlini entra di diritto tra i migliori allenatori gialloblù di sempre. In che posizione? Decideremo lla fine della prossima stagione. Al suo campionato è mancata solo la ciliegina sulla torta, quindi lo possiamo definire BUONO.

Tra parentesi sono indicate (gare campionato/gol campionato) e (gare playoff/gol playoff).

Valeriano

LE IMPERFEZIONI


E' ufficiale: ci giochiamo tutto nei playoff. A cinque giornate dal termine del campionato non abbiamo più nulla da scoprire. E nemmeno più nulla da dire. Del resto, non vinciamo da un mese esatto. Questo perché il Verona è una squadra imperfetta. Accreditato di un rosa di vertice non ha mai espresso realmente il suo potenziale, propone un gioco insulso, fastidioso, subisce continue amnesie difensive e incassa reti assurde pur avendo il migliore portiere del campionato. Non tira mai in porta. In ogni partita hai sempre l'impressione che gli assenti abbiano ragione: ieri si sentiva la mancanza di Matos e Crescenzi, oggi quella di Zaccagni, domani quella di Pazzini e così via. Ma anche questo non è poi sempre vero: a Perugia, senza 6 titolari (titolare? concetto oscuro e non appartenente a Grosso) ha sfoderato la più bella prestazione dell'anno. Manca di continuità questa squadra, è immatura, confusa dentro perché ha l'ossessione di recitare un unico copione. Non necessariamente quello che porta poi al risultato. Quante occasioni abbiamo sprecato? Un'infinità. Il problema di fondo è che Grosso è un allenatore imperfetto. Complicato, contorto, incapace di trovare una strada da seguire. Avrà pure vinto il Mondiale e tanti scudetti da calciatore, ma da allenatore è rimasto prigioniero della logica dei pupazzetti della Playstation. Per noi, che abbiamo visto campioni veri in panchina come Bagnoli, Prandelli e Mandorlini che vincevano campionati con 15 o 16 giocatori al massimo (e come loro anche Cadè e Valcareggi) il socialismo tattico di Grosso appare non solo incomprensibile, ma anche una mortificazione nei riguardi del talento vero. Avesse a disposizione 50 giocatori, tutti troverebbero posto. Magari scoprendosi impiegati in due o tre ruoli diversi. Non importa. Il caos viene esaltato ad espressione di qualità e valore. Pazzesco. E i risultati sono davanti agli occhi.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6553 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-04-18 19:45:19'} - {ts '2019-04-19 02:45:19'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019