hi!hi!hi!hi!hi!hi!hi!
Hellas Verona english presentation

4. Il Campionato in lettere

 


A come Aglietti. Caro Alfredo. Ci garbavi come giocatore, ci garbi anche come allenatore. Che dire se non un immortale grAzie!

B come Chievo. Esatto. Siamo contenti.

C come "Comecaxxosichiama?" Senza parole...

D come Dicotomia. La realtà agli occhi dell'allenatore che non ha terminato il campionato è stata costantemente ben diversa dalla realtà reale...

E come Ermetismo. "Sul piano letterario con il termine ermetismo si sottolinea una poesia dal carattere chiuso (ermetico) e volutamente complesso, solitamente ottenuto attraverso un susseguirsi di analogie di difficile interpretazione." (cit.) Ecco. Le interviste dell'allenatore che non ha portato a termine la stagione le possiamo forse catalogare tra le maggiori composizoni di questo filone...

F come Flemma. Tra un possiamo fare meglio e un me lo chiedete da inizio campionato... La parlantina del mister che non ha finito il campionato è stata un tripudio di valium...

G come Gente di Verona. Si. Noi. Che nonostante tutte le cose senza senso e senza logica che abbiamo visto e sentito in questa stagione, non ci lasciamo vincere dal disincanto.

H come Hasta la vista B. Speriamo di rincontrare la serie cadetta tra un paio di lustri almeno...

I come Inverosimili. La promozione vissuta quest'anno. La carica del Bentegodi durante l'atto conclusivo.

J come Japan League... Nemmeno lì caro mio, nemmeno lì...

K come KO. Per il Cittadella... Il gol di tacco di Di Carmine...

L come Leggerezza. Quella che Aglietti è riuscito a dare alla squadra durante i playoff.

M come Miserabili. I teatrini teletrasmessi da certe tribune televisive, dove al posto di tifare e gioire, si viveva con astio e livore i successi finali...

N come "Non siamo obbligati a vincere"... Vabbè dai, sorvoliamo...

O come "Omnia fert aetas". Già... Speriamo...

P come Playoff. Affrontarli da quinti ci piace...

Q come "Quantum of Solace". Dopo le grosse assurdità susseguite in questo campionato, si può dire che la gioia finale ci ha dato un po' di conforto.

R come "Robe da matti". Ogni partita una formazione diversa... Facepalm...

S come Stopper. Ora definito difensore centrale strutturato. Affidato per quasi tutto il campionato ad un centrocampista talentuoso ma scostante. Ci piacerebbe che ci spiegassero il motivo...

T come Troppo. Il tempo per mandare via un allenatore...

U come Udine. Già. Questa stagione calcistica ha prodotto come risultato il riportare solo il derby del Triveneto in serie A. Siamo contenti.

V come Verona. In A finalmente siamo solo noi.

W come Wonderwall. Il muro gialloblu della Curva Sud.

X come Xenomorfo. Il calcio del mister che non ha terminato il campionato sembrava una bruttura letale tal quale alla creatura concepita da H.R. Giger...

Y come You'll never walk alone. Il coro più bello, intenso ed emozionante. Rivisitato con le nostre idee gialloblu. Siamo certi che impressionerà anche chi arriva da Madeira...

Z come Zorro. Il nostro baffetto Zaccagni, leader a suo modo. Con lui in campo è stato sempre un Verona più efficace.



Matteo




Hellastory, 17/06/2019

GRAZIE HELLAS!!!!


Di nuovo in A, passando per il via dopo i lunghi mesi di purgatorio grossiano, incapaci di esprimere il cuore e il coraggio che questi giocatori dovevano avere cacciato da qualche parte. È bastato l'arrivo di un tecnico normale, che non aveva mai vinto niente di importante in panchina prima ma che è uomo vero in grado di ricomporre i cocci frantumati dal calcio da xbox del suo predecessore per restituire quel briciolo di speranza e di fiducia in se stessi che era andato completamente perso. Setti, per fortuna, non ha ripetuto l'errore dell'anno precedente e pochi giorni dopo aver sbandierato la sua Coerenza (con la C maiuscola) si è fatto sopraffare dal Buonsenso (con la B maiuscola) per l'Arrembaggio (con la A maiuscola) finale. Strada tutta in salita dunque, ma una dopo l'altra il Perugia di Nesta, l'ostico Pescara e infine lo sfrontato Cittadella (che aveva abbattuto lo Spezia e soprattutto il Benevento) sono stati ostacoli che hanno esaltato la solidità e la forza di carattere del gruppo. Come tutti i grandi serial televisivi, quelli che ti inchiodano davanti allo schermo fino all'ultima puntata, non potevamo che legittimare l'impresa al Bentegodi con 2 reti da recuperare. Il palo di Laribi, la traversa di Pazzini con le parate di Paleari a Cittadella avevano mascherato un risultato bugiardo per come era scaturito, con i soli primi 20 minuti realmente concessi agli avversari. E rinviato tutto ad oggi, 2 giugno, festa della Repubblica e della Promozione in A. Di fronte ad un pubblico eccezionale, la squadra ha dominato per 90 minuti non concedendo neppure un tiro in porta. Il Cittadella ha corso e picchiato tutta la partita non riuscendo ad opporre altro che un agonismo strenuo. Sono felice per Zaccagni, Di Carmine (ma che gol ha fatto?) e Laribi. Sono felice per Aglietti unico a conquistare la promozione in A sia da giocatore che da allenatore. Sono felice per tutti i gialloblù. Sono felice e basta. Grazie Hellas, grazie di avermi scelto.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6621 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-06-26 03:01:09'} - {ts '2019-06-26 10:01:09'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019