domenica 11, h 15:00  
BRESCIA4

HELLAS VERONA

2

PROSSIMO IMPEGNO
  venerdì 23, h 21:00  

HELLAS VERONA

 
PALERMO 
Hellas Verona english presentation

La scheda di Dragan Stojkovic

Stojkovic

Dragan Stojkovic


Nato a: Nis (Ser)
Il: 03.03.1965
Nazionalità: serbia-montenegro
Altezza: 174 cm
Peso: 73 kg
Ruolo: Centrocampista
Palmares: 2 campionati jugoslavi (1986-87, 1989-90), 1 coppa jugoslava (1989-90), 1 campionato francese (1990-91), 2 coppe del Giappone (1995, 1999), 1 supercoppa giapponese (1996)
Club Scuola: Radnicki Nis (Ser)
Nazionale: 75 pres. 15 gol (debutto: 12-11-1983 Francia-Jugoslavia 0-0)

•«Quella di Verona fu una grande opportunità, ma gli infortuni condizionarono il mio rendimento•»

Figura storica del calcio jugoslavo, talento straordinario, dribbling, fantasia, ultimo passaggio, lanci e gran visione di gioco: questo è Dragan Stojkovic. E così era stato presentato ai tifosi dell'Hellas nell'estate del 1991 da stampa e società, quando il ventiseienne campione slavo giunse in riva all'Adige con una finale persa di Coppa Campioni alle spalle. Purtroppo la carriera di Stojkovic è stata fortemente condizionata da numerosi e gravi infortuni che gli hanno fatto perdere grandi opportunità, compresa quella italiana con il Verona. La sua militanza nel club scaligero è stata breve e per certi versi poco esaltante, tuttavia la classe cristallina e la caratura internazionale che conquistarono il popolo veronese ne fanno senza dubbio una leggenda gialloblu.

Ma andiamo con ordine. Dragan Stojkovic nasce a Nis, nel cuore della Serbia, il 3 marzo 1965. Talento precoce, debutta nella massima serie jugoslava con la squadra della propria città a soli 17 anni. A 18 Dragan è già in nazionale maggiore. E' il 12 novembre 1983 e la partita Francia-Jugoslavia 0-0 rappresenta la prima tappa di una militanza quasi ventennale. Nell'estate del 1984 Stojkovic si esibisce giovanissimo agli Europei francesi: per lui 3 presenze e il primo goal in nazionale (su rigore in Francia-Jugoslavia 3-2 al cospetto di Michel Platini), per la sua squadra una disfatta memorabile (0 punti,2 goal fatti e 10 subiti in 3 partite).In questa manifestazione Stojkovic affronta anche la Danimarca di Elkjaer perdendo 5-0 con un goal dell'impareggiabile vichingo gialloblu.

La stagione seguente è segnata da un infortunio che lo costringe a una lunga inattività: Dragan torna in campo solo nell'autunno del 1985 nella serie B jugoslava. L'annata è buona e gli vale l'ingaggio nella squadra più prestigiosa e vincente del suo paese: la Stella Rossa Belgrado. Con la maglia bianco rossa Stojkovic disputa quattro stagioni ad altissimo livello segnando ben 54 reti in campionato e mostrando tutta la sua classe in Coppa Campioni. Nell'edizione 1988/89 della massima manifestazione continentale per club la Stella Rossa si trova ad affrontare il Milan di Sacchi, risultando l'avversario più temibile nella corsa della squadra italiana che alla fine si aggiudicherà il trofeo. Grande protagonista è Dragan Stojkovic: a San Siro fa impazzire la difesa milanista ubriacandola di dribbling e segnando il gol del momentaneo vantaggio per la squadra slava (pareggiato da Virdis per il risultato finale di 1-1). A Belgrado nella ripetizione del match di ritorno( il giorno prima la partita era stata sospesa e annullata per nebbia sull' 1-0 per gli jugoslavi) va ancora in rete ma la propria squadra è sconfitta ai rigori.

Ai mondiali italiani la Jugoslavia, della quale Stojkovic è ormai protagonista, viene eliminata nei Quarti dall'Argentina ai rigori (0-0 dts). In questa manifestazione vi è però un giorno che per il campione slavo rimane indimenticabile: il 26 giugno 1990. Al Bentegodi si disputa il match valevole per l'accesso ai Quarti tra Jugoslavia e Spagna. La sfida è movimentata con sprazzi di splendido calcio. Jugoslavi in vantaggio nel finale grazie a una prodezza di Stojkovic su assist di testa di Katanec, quattro minuti più tardi il bomber Salinas chiude una bella percussione di Martin Vazquez beffando Ivkovic da pochi passi. Nei supplementari Stojkovic fissa il risultato con una punizione alla sinistra di Zubizzareta. E' in questo giorno che la Verona calcistica si innamora del fuoriclasse slavo ponendo le basi per il suo futuro arrivo in Veneto.

Archiviata l'esperienza mondiale Dragan vive con l'OM una stagione sfortunata che culmina con la beffarda sconfitta nella finale di Coppa Campioni inflitta proprio dagli ex-compagni della Stella Rossa. Maturano così i tempi per il suo ingaggio da parte della squadra scaligera. E' l'estate 1991 e in città, dopo gli ingenti sforzi economici operati dalla nuova dirigenza (composta dalla famiglia Mazzi, da Ferretto e Vicentini), si vagheggia un campionato ad alte quote. La realtà si rivela assai amara: il campione slavo, perennemente perseguitato dagli infortuni, disputa solo 2-3 gare ai suoi livelli e la squadra gialloblu nonostante il cambio dell'allenatore retrocede in Serie B. Si conclude subito quindi l'avventura italiana per Stojkovic che ritorna all'OM, dove rimane fino al 1994. Nel frattempo in Jugoslavia è scoppiata la guerra, sono nate nuovi stati(quali Croazia, Slovenia, Macedonia e Bosnia) e non esiste più una rappresentativa calcistica jugoslava.

Stojkovic si ritira nel paradiso dorato del campionato giapponese dove si distingue ancora oggi per la sua classe. Nel 1998 prende parte ai mondiali di Francia con la rinata Jugoslavia, disputando una grande partita contro la Germania e mettendo a segno un goal. Dato ormai per finito sembrava che la sua esperienza con la maglia slava fosse conclusa, salvo poi ripresentarsi all'età di trentacinque anni ai recenti Europei. La Jugoslavia si dimostra squadra pazza ( capace di rimontare 3 gol in pochi minuti con la Slovenia in 10 contro 11,di pareggiare con la Spagna una partita già vinta e di perdere 6-1 con l'Olanda), Stojkovic giocatore di classe intramontabile (splendida la sua partita con i •«cugini•» sloveni). Chiusa l'esperienza con la nazionale ( per lui 75 partite 15 gol), Dragan Stojkovic, felicemente sposato con tre figli, nel luglio 2001 ha appeso definitivamente le scarpe al chiodo.

L'addio dell'asso jugoslavo al calcio è stato commovente: alla fine dell'incontro Nagoya Grampus-Verdy Kawasaki è stato salutato dal pubblico come mai un giocatore in Giappone. Con le bandiere slave in mano i 40 mila spettatori hanno gridato •«Rimani•» e •«Grazie•», mentre i giornali di Nagoya hanno scritto che Dragan è stato il miglior straniero che abbia sinora giocato in Giappone. E' il meritato saluto a un grande fuoriclasse.


Carriera in Campionato:
Stagione Squadra Serie Presenze Reti
1981-82 Radnicki Nis (Ser) A 1 0
1982-83 Radnicki Nis (Ser) A 17 1
1983-84 Radnicki Nis (Ser) A 27 3
1984-85 Inattivo - 0 0
1985-86 Radnicki Nis (Ser) B 25 4
1986-87 Stella Rossa Belgrado (Ser) A 32 17
1987-88 Stella Rossa Belgrado (Ser) A 28 15
1988-89 Stella Rossa Belgrado (Ser) A 29 12
1989-90 Stella Rossa Belgrado (Ser) A 31 10
1990-91 Olimpique Marsiglia (Fra) A 11 0
1991-92 Hellas Verona A 19 1
1992-93 Olimpique Marsiglia (Fra) A 0 0
1993-94 Olimpique Marsiglia (Fra) A 18 5
Mar. 1994 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 14 3
1994-95 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 40 15
1995-96 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 19 11
1996-97 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 18 2
1997-98 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 28 7
1998-99 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 24 11
1999-00 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 26 5
2000-01 Nagoya Grampus Eight (Gia) A 15 3

Carriera nel Verona:
Campionato Coppe Nazionali Spareggi/PlayOut TOTALE
Stagione Serie Pres. Reti Pres. Reti Pres. Reti Pres. Reti
1991-92 A 19 1 2 1 0 0 21 2
Totale - 19 1 2 1 0 0 21 2




I dati sono aggiornati al 7 settembre 2004
Cerca...

26/09/2018   Karamoko CISSÈ
26/09/2018   Santiago COLOMBATTO
24/08/2018   Pawel DAWIDOWICZ
23/08/2018   Karim LARIBI
14/08/2018   Liam HENDERSON
13/08/2018   Antonino RAGUSA
09/08/2018   Jure BALKOVEC
07/08/2018   Alberto ALMICI
07/08/2018   Luca MARRONE
26/07/2018   Samuel DI CARMINE
26/07/2018   Alessandro CRESCENZI
01/07/2018   Mohamed Salim FARES
01/06/2018   Antonio Aldo CARACCIOLO
31/01/2018   Jagoš VUKOVIC
12/01/2018   Bruno PETKOVIC
11/01/2018   Ryder MATOS SANTOS
01/09/2017   Moyse KEAN
30/08/2017   Seung Woo LEE
09/08/2017   Sergio SEGA
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6402 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2018-11-19 13:29:29'} - {ts '2018-11-19 20:29:29'}


191119121913191419151919192019211922192319241925192619271928192919301931193219331934193519361937193819391940194119421943194419451946194719481949195019511952195319541955195619571958195919601961196219631964196519661967196819691970197119721973197419751976197719781979198019811982198319841985198619871988198919901991199219931994199519961997199819992000200120022003200420052006200720082009201020112012201320142015201620172018