domenica 16, h 12:30  
UDINESE0

HELLAS VERONA

0

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 23, h 15:00  

HELLAS VERONA

 
CAGLIARI 
Hellas Verona english presentation

La scheda di Samuele Longo

Longo

Samuele Longo


Nato a: Valdobbiadene (TV)
Il: 12.01.1992
Nazionalità: italiana
Altezza: 184 cm
Peso: 78 kg
Ruolo: Attaccante
Club Scuola: Inter
Palmares: 1 campionato Primavera (Inter 2011-12), 1 NextGen Series (Inter 2011-12)
Nazionale: 1 pres. 0 gol in Under 19, 5 pres. 2 gol in Under 20, 8 pres. 2 gol in Under 21

C'è voluto parecchio tempo ma alla fine la trattativa si è concretizzata: Samuele Longo è ufficialmente un giocatore dell'Hellas Verona, sebbene solamente a titolo temporaneo (a gennaio si discuterà se inserire delle clausole che prevedano la possibilità di riscatto da parte del club gialloblu).

Un paio di considerazioni meritano di essere fatte su questa trattativa. Innanzitutto c'è da sottolineare la forte volontà del calciatore di venire a Verona: la sua squadra, l'Inter, aveva infatti già combinato la cessione al Livorno; il club milanese ha avviato da tempo un rapporto di stretta collaborazione con i toscani (un po' come la Juventus ha intessuto profondi legami con il Sassuolo), e Longo avrebbe dovuto raggiungere nella formazione amaranto gli altri quattro prestiti nerazzurri Mbaye, Duncan, Benassi e Bardi. Longo però si è opposto fermamente a questa prospettiva (sulla carta per lui non disprezzabile, considerando la minore concorrenza nell'attacco livornese, dove ad oggi c'è il solo Paulinho, rispetto a quello gialloblu, che ha già due big come Toni e Cacia) ed ha fermamente voluto il trasferimento all'Hellas, finendo per convincere anche il club nerazzurro. Le ragioni di tale scelta – come spiegato dallo stesso giocatore in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport – non risiedono né nella maggiore vicinanza di Verona alla sua casa (il ragazzo è di Montebelluna), né alla possibilità di trovare maggiore spazio, ma semplicemente ad una sensazione istintiva che squadra e società facciano per lui. L'impressione è che sul piatto della bilancia a favore del Verona abbia pesato – e non poco – la consapevolezza di venire a giocare in una piazza calda che, con il Bentegodi, può garantire uno spettacolo decisamente superiore a quello di Livorno; il che denota una buona personalità (o volendo pensar male, incoscienza) da parte del giocatore.
La seconda considerazione è data dal fatto che Longo è arrivato a Verona con la formula del prestito secco, segno che l'Inter crede fortemente in lui; considerando che la società nerazzurra – che vantava una generazione di giovani talenti unica nel panorama italiano (basti pensare all'Under 21 del recente europeo in Israele, imbottita di calciatori di proprietà interista) – ha rinunciato senza troppi ripensamenti a giocatori come Caldirola e Donati (finiti entrambi in Bundesliga dove hanno iniziato il campionato da protagonisti), ci sarebbe da concludere che il ragazzo debba possedere davvero delle qualità notevoli, se non fosse che Branca & co. hanno dimostrato negli ultimi anni di prendere delle “topiche” colossali proprio nella gestione dei giovani.

Ma allora che tipo di giocatore è questo Longo? Di lui si sa già parecchio: la stagione dell'esplosione è stata la 2011-12, quando con la primavera di Stramaccioni ha ottenuto tutte le soddisfazioni possibili sia personali che di squadra. L'Inter di quell'anno si è infatti laureata campione d'Italia, trascinata nei play-off proprio dai gol di Longo (autore di una tripletta in semifinale con il Milan e di un gol nella finale con la Lazio), nonché campione d'europa conquistando la prima edizione della Next Generation Series, una sorta di champions league giovanile, dove pure Longo è stato capocannoniere nerazzurro con 5 reti (compreso un gol nella finale vinta ai rigori contro l'Ajax). A fine della stagione Longo ha potuto mettere assieme ben 19 reti, di cui 12 in campionato (8 nella stagione regolare e 4 ai play-off), 5 in europa e 2 al Viareggio, guadagnandosi pure l'esordio in Serie A (nell'ultima giornata di campionato giocando 16 minuti in un Lazio-Inter finito 3-1) e nella nazionale Under 21 (il 25 aprile 2012 in un'amichevole stra-vinta dagli azzurri contro la Scozia in cui Longo ha trovato subito la rete nei 10 minuti scarsi messigli a disposizione dal ct Ferrara).

La strepitosa primavera 2012 ha portato il nome di Longo all'attenzione degli osservatori nazionali ed internazionali e così in estate è arrivato il prestito all'Espanyol, formazione di media classifica della Liga che aveva già valorizzato in precedenza il talento nerazzurro di Coutinho. L'avvio di Longo in terra iberica è stato all'altezza delle ottime aspettative riposte al momento del suo ingaggio: in rete subito all'esordio nella sconfitta per 3-2 sul campo del Levante, Longo si è ripetuto nella sua seconda presenza segnando il terzo gol nel 3-3 con l'Athletic Bilbao e venendo espulso a causa di una severa doppia ammonizione per eccesso di esultanza. Dopo questo avvio sfolgorante, Longo è rientrato nella norma, faticando maggiormente a trovare la via del gol ma conquistandosi ancora diverse maglie da titolare e segnando la sua terza rete a metà novembre contro il Valencia. Questo fino al momento dell'esonero di Mauricio Pochettino e l'arrivo del nuovo allenatore, Javier Aguirre, quando all'Espanyol sono cambiati i programmi; il nuovo tecnico si è affidato ai giocatori più esperti della rosa ed a Longo sono rimasti solo alcuni rarissimi scampoli di partita e più nessuna rete. Nel novembre 2012 Longo si è tolto la soddisfazione di segnare con un bel tiro in diagonale di punta alla Spagna Under 21, nell'amichevole persa 3-1 dall'Italia; da lì in poi – come detto – Samuele ha conosciuto solo tanta panchina e tribuna all'Espanyol che gli hanno fatto perdere – con la complicità di un brutto infortunio alla spalla (ora operata e tornata a posto) nel mese di aprile - anche il treno dell'Europeo Under 21. Recentemente Longo ha ritrovato il campo di gioco (ricordiamo che all'Inter non ha preso parte alle amichevoli estive) proprio nella prima partita del nuovo corso dell'Under 21 di Gigi Di Biagio, vinta 4-1 in Slovacchia, nella quale il neo-attaccante gialloblu è apparso piuttosto in ombra, sbagliando una buona occasione da goal a causa di un controllo difettoso, perdendo diversi palloni e dimostrando una condizione necessariamente ancora approssimativa.

La storia brevemente tratteggiata delle ultime 2 stagioni dell'attaccante di Montebelluna disegnano il profilo di un giovane attaccante che rappresenta ancora un'incognita: le ottime prestazioni ottenute nel 2012 specie con la maglia dell'Inter primavera ma anche all'inizio dell'esperienza spagnola sembrano far pensare ad un talento potenziale di assoluto livello, capace di dare il meglio nei momenti decisivi. Il disastroso (fin qui) 2013 ed il fatto che Longo sia stato protagonista nella Primavera giocando spesso contro avversari con 1-2-3 anni in meno, stanno però ad indicare che molto deve ancora essere fatto per tradurre questo potenziale in realtà nel calcio che conta.
Samuele Longo è un attaccante di piede destro dotato di un'ottima struttura fisica (184 cm per 78 kg); preferisce ricoprire il ruolo di punta centrale, ma la sua duttilità gli permette di giocare anche come seconda punta o esterno destro, per cui potrà tornare utile in diversi modi a Mandorlini sia con il 4-3-3 che con il 3-5-2. Come caratteristiche è stato paragonato a Boksic (dall'ex ct dell'Under 21 Casiraghi): a volte sbaglia goal semplici ma poi, quando meno te lo aspetti, è capace di grandi giocate e reti incredibili (questo video http://www.youtube.com/watch?v=gGzGmm79Cks mette bene in chiaro le qualità balistiche dell'attaccante veneto). Bravo a proteggere la palla e a far salire la squadra, Longo deve migliorare tecnicamente e deve essere più sicuro con la palla tra i piedi per essere un centravanti davvero completo. A livello atletico non possiede doti particolarmente spiccate in termini di velocità e/o forza fisica, ma è un ragazzo umile, tranquillo, con grande applicazione e tanta voglia di imparare. A Verona troverà in Luca Toni un eccellente maestro. Basterà tutto questo per farne di lui un bomber da serie A? Lo scopriremo solo nel corso della nuova stagione gialloblu.

Enrico


Carriera nella Primavera:
Stagione Squadra Girone Presenze Reti
2009-10 Inter Gir. B 1 0
Gen. 2010 Piacenza Gir. A 3 0
2010-11 Inter Gir. B 11 2
Gennaio 2011 Genoa Gir. A 11 3
2011-12 Inter Gir. B 24 12

Carriera in Campionato:
Stagione Squadra Serie Presenze Reti
2011-12 Inter A 1 0
2012-13 Espanyol Liga 18 3
2013-14 Hellas Verona A - -




I dati sono aggiornati al 21 agosto 2013
Cerca...

10/01/2020   Fabio BORINI
04/09/2019   Mariusz STEPINSKI
04/09/2019   Alan Pereira EMPEREUR
04/09/2019   Davide Marco FARAONI
04/09/2019   Luigi VITALE
04/09/2019   Mattia ZACCAGNI
04/09/2019   Fabio GROSSO
23/08/2019   Marco SILVESTRI
22/08/2019   Sofyan AMRABAT
20/08/2019   Gennaro TUTINO
13/08/2019   Emmanuel Agyemang BADU
07/08/2019   Darko LAZOVIC
12/07/2019   Miguel Luis Pinto VELOSO
09/07/2019   Salvatore BOCCHETTI
03/05/2019   Alfredo AGLIETTI
24/01/2019   Antonio DI GAUDIO
18/12/2018   Andrea DANZI
26/09/2018   Karamoko CISSÈ
26/09/2018   Santiago COLOMBATTO
24/08/2018   Pawel DAWIDOWICZ
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6859 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
[www.hellastory.net] - {ts '2020-02-19 04:19:27'} - {ts '2020-02-19 11:19:27'}


19111912191319141915191919201921192219231924192519261927192819291930193119321933193419351936193719381939194019411942194319441945194619471948194919501951195219531954195519561957195819591960196119621963196419651966196719681969197019711972197319741975197619771978197919801981198219831984198519861987198819891990199119921993199419951996199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014201520162017201820192020