sabato 16, h 18:00  

HELLAS VERONA

1
ASCOLI1

PROSSIMO IMPEGNO
  venerdì 29, h 21:00  
CREMONESE 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation


INTRODUZIONE  
LE GIOVANILI  
I TITOLI CON LA PRIMAVERA  
LA PRIMA SQUADRA  
GLI ANNI IN SERIE C  
I DILETTANTI «
L'ESPERIENZA DA ALLENATORE  
IL VERONA DI OGGI  
LA CARRIERA DI DINO GOBBI  
 

I Dilettanti

E dopo Mantova?

"Smesso con il calcio professionistico, ho giocato un anno nelle Officine Bra e poi 4 anni nelle Confezioni Duemila di Povegliano."

Nelle categorie inferiori l'apporto di Dino Gobbi è determinante per il salto di qualità delle squadre in cui gioca. A Povegliano, dopo aver lungamente inseguito la promozione, le Confezioni 2000 centrano la prima categoria al primo anno con Gobbi in formazione, nel 1981-82. Gobbi può permettersi di ricoprire diversi ruoli. Così è ricordato in Storia e storie del calcio a Povegliano Veronese di Giampietro Caceffo e Giorgio Bovo: "elemento trainante si rivela l'ex professionista Dino Gobbi, giocatore eclettico in grado di ricoprire diversi ruoli difensivi e di centrocampo e abile nel far valere la propria esperienza; proverbiale la sua grinta in campo anche per stimolare i compagni più giovani..."

E' proprio Dino Gobbi a mettere la firma sulla promozione portando in vantaggio il Povegliano con un colpo di testa sul campo del San Zeno all'ultima giornata, dopo che la formazione neroverde si era complicata la vita alla penultima giornata perdendo in casa contro il fanalino di coda Virtus Borgo Venezia. Le Confezioni 2000 chiudono il campionato un punto sopra il Sivam Bagnolo e si assicurano il diritto a disputare il campionato di Prima categoria.

Il calcio dilettante era diverso nel modo di gestire i giovani?

"Non molto. Anche a Povegliano ho potuto vedere la mentalità ristretta nel modo di valorizzare il settore giovanile. A me piaceva guardare anche le squadre giovanili e una volta provai a parlare alla dirigenza suggerendo di cominciare a inserire in prima squadra qualche ragazzo di prospettiva. Mi guardarono sorpresi, quasi con sospetto. Non tennero in alcuna considerazione i miei consigli."

Le Confezioni Duemila retrocedono in Seconda Categoria l'anno successivo, per poi conquistare un nuova promozione nella stagione 1984-85, sempre con Dino Gobbi capitano. Oltre a lui, la squadra di Povegliano può contare sull'esperienza di Riccardo Gregorotti, che aveva giocato nella Primavera del Verona con Bergamaschi e Nosè, oltre ad essere passato nel Chievo in serie D. La promozione in Prima Categoria arriva dopo un avvincente testa a testa con la Scaligera.

Le  squadre di Povegliano e Hellas Verona schierate
Le squadre di Povegliano e Hellas Verona schierate a metà campo prima di una gara amichevole, stagione 1982-83. Dino Gobbi ha la fascia di capitano, in piedi vicino a Volpati.

« Gli Anni in Serie C L'Esperienza da Allenatore »

LE VOCI DENTRO


Alcune settimane fa, Vitale uscì con un'affermazione che non ebbe molto risalto mediatico anche perché fornita da un giocatore arrivato da poco. Disse che se avessero esonerato il mister sarebbe stata una sconfitta per tutti loro. Quella frase, buttata lì tra l'indifferenza e lontana dall'eccitazione dei risultati che si andavano sviluppando, si è accantonata in una parte secondaria del mio stato d'animo ma ha avuto però il privilegio di non farmi partecipare troppo allo sconforto collettivo di Lecce. Ricollocando in maniera differente quel prezioso contributo (e raro, visto che sono sempre scarse le voci che vengono dallo spogliatoio) persino alcuni momenti drammatici di questa stagione vengono ripensati. Come l'inopportuna crisi isterica di D'Amico dopo la gara interna col Crotone, che rimane inopportuna nei modi e nei contenuti, ma che è anche figlia di una sana frustrazione interiore. Sana perché testimone di un disappunto reale, inopportuna perché uscita come quando ce la prendiamo con moglie, figli o capo ufficio per i problemi che invece abbiamo con noi stessi. Dietro lo sproloquio c'era però una rabbia per chi non riusciva a venire a capo della situazione come avrebbe voluto e si incazza per questo. Così come pure certi sconsolati messaggi di Zaccagni e compagni che, dopo Lecce e Padova, hanno ammesso con la stessa limpidezza che i tifosi hanno ragione ad arrabbiarsi e che comunque noi vogliamo venire in A. Sdoganare le parole serie A dopo una brutta sconfitta non è cosa da poco. Oppure, certi silenzi autunnali di Pazzini per la sua esclusione, allora per me inspiegabili, ma che forse celavano un tatto e una lungimiranza del nostro campione con l'intento di non alimentare polemica a polemica in una situazione già complicata di suo, imbrogliata da Grosso con le sue elucubrazioni e i suoi esperimenti scientifici, e dalla quale si sperava di uscire prima possibile. Pazzini è un campione vero, dentro e fuori dal campo. Per rendersi conto del suo spessore basta vedere come vengono gestite nel mondo del calcio situazioni analoghe all'Inter con Icardi o al Milan autunnale con Higuain. E, se permettete, Pazzini per il Verona vale esattamente quanto Icardi per l'Inter e Higuain per quel Milan. Se non di più.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6524 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-03-20 20:15:21'} - {ts '2019-03-21 03:15:21'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019