domenica 5, h 15:00  
BRESCIA0

HELLAS VERONA

0

Hellas Verona english presentation


INTRODUZIONE  
LE GIOVANILI  
I TITOLI CON LA PRIMAVERA  
LA PRIMA SQUADRA  
GLI ANNI IN SERIE C  
I DILETTANTI «
L'ESPERIENZA DA ALLENATORE  
IL VERONA DI OGGI  
LA CARRIERA DI DINO GOBBI  
 

I Dilettanti

E dopo Mantova?

"Smesso con il calcio professionistico, ho giocato un anno nelle Officine Bra e poi 4 anni nelle Confezioni Duemila di Povegliano."

Nelle categorie inferiori l'apporto di Dino Gobbi è determinante per il salto di qualità delle squadre in cui gioca. A Povegliano, dopo aver lungamente inseguito la promozione, le Confezioni 2000 centrano la prima categoria al primo anno con Gobbi in formazione, nel 1981-82. Gobbi può permettersi di ricoprire diversi ruoli. Così è ricordato in Storia e storie del calcio a Povegliano Veronese di Giampietro Caceffo e Giorgio Bovo: "elemento trainante si rivela l'ex professionista Dino Gobbi, giocatore eclettico in grado di ricoprire diversi ruoli difensivi e di centrocampo e abile nel far valere la propria esperienza; proverbiale la sua grinta in campo anche per stimolare i compagni più giovani..."

E' proprio Dino Gobbi a mettere la firma sulla promozione portando in vantaggio il Povegliano con un colpo di testa sul campo del San Zeno all'ultima giornata, dopo che la formazione neroverde si era complicata la vita alla penultima giornata perdendo in casa contro il fanalino di coda Virtus Borgo Venezia. Le Confezioni 2000 chiudono il campionato un punto sopra il Sivam Bagnolo e si assicurano il diritto a disputare il campionato di Prima categoria.

Il calcio dilettante era diverso nel modo di gestire i giovani?

"Non molto. Anche a Povegliano ho potuto vedere la mentalità ristretta nel modo di valorizzare il settore giovanile. A me piaceva guardare anche le squadre giovanili e una volta provai a parlare alla dirigenza suggerendo di cominciare a inserire in prima squadra qualche ragazzo di prospettiva. Mi guardarono sorpresi, quasi con sospetto. Non tennero in alcuna considerazione i miei consigli."

Le Confezioni Duemila retrocedono in Seconda Categoria l'anno successivo, per poi conquistare un nuova promozione nella stagione 1984-85, sempre con Dino Gobbi capitano. Oltre a lui, la squadra di Povegliano può contare sull'esperienza di Riccardo Gregorotti, che aveva giocato nella Primavera del Verona con Bergamaschi e Nosè, oltre ad essere passato nel Chievo in serie D. La promozione in Prima Categoria arriva dopo un avvincente testa a testa con la Scaligera.

Le  squadre di Povegliano e Hellas Verona schierate
Le squadre di Povegliano e Hellas Verona schierate a metà campo prima di una gara amichevole, stagione 1982-83. Dino Gobbi ha la fascia di capitano, in piedi vicino a Volpati.

« Gli Anni in Serie C L'Esperienza da Allenatore »

UNA STAGIONE ANOMALA


A 5 punti dalla quota salvezza e 1 gara in meno da recuperare a causa delle misure restrittive di contagio da Coronavirus, posso osare qualche riflessione di lungo respiro. Complice anche la domenica vuota. Ebbene, sono ragionevolmente fiducioso in merito alla conferma di Juric. Un po' perché sono convinto che Setti farà di tutto per formalizzare un accordo che, in linea teorica, dovrebbe essere automatico con la salvezza, un po' per come Juric continua a parlare del Verona, come lo ha trovato e come può diventare. Inoltre, lo sta facendo in maniera chiara usando un approccio manageriale. Infondo, a pensarci bene, la scelta di proseguire la collaborazione è profittevole per entrambi. Non solo dal punto di vista economico (sono aspetti dei quali non entro in merito, anche perché trovo complicato prezzare una professionalità sulla base delle risorse disponibili e delle aspettative aziendali. Davvero Gasperini vale economicamente la metà di Sarri?), quanto soprattutto dal punto di vista lavorativo e delle prospettive che potrebbe offrire il Verona. Per questo, ad esempio, non vedo Juric seduto nella panchina del Napoli dove troverebbe un ambiente molto più caotico e dispersivo e un'autonomia nettamente inferiore. Laddove è fallita l'esperienza di Ancelotti e il temperamento di Gattuso (ovvero il suo opposto) è continuamente in discussione, c'è spazio per la filosofia a tutto tondo di Juric? Se volesse misurarsi in un ambiente già organizzato e protetto, semmai, potrebbe esprimersi al meglio a Bergamo, dove potrebbe dare continuità al lavoro splendido di Gasperini, ma questa è un'ipotesi sostenibile solo nel caso in cui lo stesso Gasperini ritenesse di aver concluso il proprio percorso. Non ci sono prove in tal senso e neppure di volontà di Setti di rinunciare a lui.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6910 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
[www.hellastory.net] - {ts '2020-04-10 12:56:45'} - {ts '2020-04-10 19:56:45'}


19111912191319141915191919201921192219231924192519261927192819291930193119321933193419351936193719381939194019411942194319441945194619471948194919501951195219531954195519561957195819591960196119621963196419651966196719681969197019711972197319741975197619771978197919801981198219831984198519861987198819891990199119921993199419951996199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014201520162017201820192020