domenica 1, h 20:45  
LECCE0

HELLAS VERONA

1

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 15, h 20:45  

HELLAS VERONA

 
MILAN 
Hellas Verona english presentation


INTRODUZIONE  
LE GIOVANILI  
I TITOLI CON LA PRIMAVERA  
LA PRIMA SQUADRA  
GLI ANNI IN SERIE C  
I DILETTANTI «
L'ESPERIENZA DA ALLENATORE  
IL VERONA DI OGGI  
LA CARRIERA DI DINO GOBBI  
 

I Dilettanti

E dopo Mantova?

"Smesso con il calcio professionistico, ho giocato un anno nelle Officine Bra e poi 4 anni nelle Confezioni Duemila di Povegliano."

Nelle categorie inferiori l'apporto di Dino Gobbi è determinante per il salto di qualità delle squadre in cui gioca. A Povegliano, dopo aver lungamente inseguito la promozione, le Confezioni 2000 centrano la prima categoria al primo anno con Gobbi in formazione, nel 1981-82. Gobbi può permettersi di ricoprire diversi ruoli. Così è ricordato in Storia e storie del calcio a Povegliano Veronese di Giampietro Caceffo e Giorgio Bovo: "elemento trainante si rivela l'ex professionista Dino Gobbi, giocatore eclettico in grado di ricoprire diversi ruoli difensivi e di centrocampo e abile nel far valere la propria esperienza; proverbiale la sua grinta in campo anche per stimolare i compagni più giovani..."

E' proprio Dino Gobbi a mettere la firma sulla promozione portando in vantaggio il Povegliano con un colpo di testa sul campo del San Zeno all'ultima giornata, dopo che la formazione neroverde si era complicata la vita alla penultima giornata perdendo in casa contro il fanalino di coda Virtus Borgo Venezia. Le Confezioni 2000 chiudono il campionato un punto sopra il Sivam Bagnolo e si assicurano il diritto a disputare il campionato di Prima categoria.

Il calcio dilettante era diverso nel modo di gestire i giovani?

"Non molto. Anche a Povegliano ho potuto vedere la mentalità ristretta nel modo di valorizzare il settore giovanile. A me piaceva guardare anche le squadre giovanili e una volta provai a parlare alla dirigenza suggerendo di cominciare a inserire in prima squadra qualche ragazzo di prospettiva. Mi guardarono sorpresi, quasi con sospetto. Non tennero in alcuna considerazione i miei consigli."

Le Confezioni Duemila retrocedono in Seconda Categoria l'anno successivo, per poi conquistare un nuova promozione nella stagione 1984-85, sempre con Dino Gobbi capitano. Oltre a lui, la squadra di Povegliano può contare sull'esperienza di Riccardo Gregorotti, che aveva giocato nella Primavera del Verona con Bergamaschi e Nosè, oltre ad essere passato nel Chievo in serie D. La promozione in Prima Categoria arriva dopo un avvincente testa a testa con la Scaligera.

Le  squadre di Povegliano e Hellas Verona schierate
Le squadre di Povegliano e Hellas Verona schierate a metà campo prima di una gara amichevole, stagione 1982-83. Dino Gobbi ha la fascia di capitano, in piedi vicino a Volpati.

« Gli Anni in Serie C L'Esperienza da Allenatore »

VECCHIE LOGICHE, NUOVE IDEE


Non ho capito se la sosta di campionato, dopo sole 2 giornate, serva di più ai tifosi per assorbire lo stress accumulato dall'infinita sessione estiva del calciomercato oppure ai giocatori per completare le noiose incombenze ordinarie che scaturiscono da un trasferimento (traslochi, iscrizioni scolastiche per i figli, gestione utenze etc). In mezzo ci mettono un paio di gare della nazionale, generalmente senza troppo valore tecnico, quasi a non voler distogliere da motivazioni molto più serie. Scherzi a parte, alla fine il famoso giocatore di qualità non è venuto. E non è una cattiva notizia viste le ultime star che hanno svernato a casa Setti. Del resto, dopo il flop Balotelli, abbiamo fatto fatica ad identificare come tale i vari Simeone e Babacar. Buoni giocatori per la carità, cari di cartellini di categoria superiore, ma ancora alla ricerca di una vera identità da protagonisti. Mentre invece abbiamo scoperto il grintoso Amrabat e il tecnico Pessina, e presto avremo modo di conoscere l'effettivo valore di Stepinski che tanto ci ha fatto penare per averlo con noi e le potenzialità dei giovanissimi Adjapong, Salcedo e Wesley. Non solo: Bessa (un po' perché infortunato, un po' perché non ha avuto opportunità di mercato), Danzi e Tupta sono rimasti a Verona. Perlomeno fino alla fine dell'anno solare proveranno a conquistare Juric. Pare che persino Di Gaudio, a lungo ai margini, abbia rinunciato a qualche offerta per giocarsi qui le sue chance. Juric appare dunque sempre più padrone della situazione e, dopo lo svarione in Coppa Italia con la Cremonese, è riuscito davvero a creare un gruppo compatto e orgoglioso a sua immagine e somiglianza.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6702 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
[www.hellastory.net] - {ts '2019-09-15 00:28:29'} - {ts '2019-09-15 07:28:29'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019