20 Febbraio 2000, Verona-Parma - Hellas Verona: Flashback su HELLASTORY.net
  domenica 18, h 15:00  
FIORENTINA2

HELLAS VERONA

0

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

 
UDINESE 
Hellas Verona english presentation
Una su 1000

HELLAS VERONA / Flashback

20 Febbraio 2000, Verona-Parma

Hellastory: Flashback

dal nostro amico Enrico

La partita che porterò per sempre nel cuore, come tifoso, è Hellas Verona - Parma 4 reti a 3, per Noi.

Una partita veramente emozionante, memorabile, Frey da una parte e Buffon dall'altra, Prandelli e Malesani, due Mister, che hanno fatto la storia per i Nostri colori, Prandelli in positivo, Malesani invece, secondo il Mio modesto parere in negativo, pur mostrando un ottimo gioco.

20 Febbraio 2000, Verona-Parma

Ma veniamo alla partita, ricordo che era il 20 Febbraio e faceva molto freddo ma c'era il sole, avevamo un disperato bisogno di punti. Alla fine abbiamo vinto grazie ad una splendida rimonta. Siamo partiti alla grande con il vantaggio di Brocchi e poi abbiamo recuperato dall' 1 a 3. Non sapendo che avremo recuperato, sullo svantaggio ero affranto, perché pensavo realmente ormai che se non avessimo fatto punti, non avremmo avuto la forza per centrare una futura clamorosa salvezza. Abbiamo giocato invece una seconda parte di gara da favola e grazie ad un genio del calcio, come Morfeo che suona la carica, squadra e Noi tifosi alla fine facciamo la differenza, Noi con un Tifo da pelle d'oca, loro dando tutto e arrivano le reti di Colucci e Melis. Io provai una gioia incredibile ricordo pianti di gioia, una partita che mi fece ancora più innamorare del Mio Hellas....Quella Squadra era composta da giocatori che con il tempo, da ottimi che erano, diventarono Campioni.

Foto L'Arena



Hellastory, 13/01/2022
Serie A 1999/00 | 22a giornata | 20/2/2000
HELLAS VERONA FC
HELLAS VERONA FC
4
  PARMA FC
PARMA FC
3
2' C.Brocchi, 48' D.Morfeo (I), 53' L.Colucci, 80' M.Melis marcatori 6' Stanic, 21' Fuser, 23' Crespo
S.Frey; L.Apolloni, A.Diana, G.Falsini, M.Franceschetti; C.Brocchi, L.Colucci, A.Marasco; B.Adailton (46' M.Melis), M.Cossato (I) (71' F.Cammarata), D.Morfeo (I)   Buffon, Thuram, Lasissi, F.Cannavaro, Fuser, Dabo (69' M.Di Vaio), Walem, D.Baggio, Bennarivo, Crespo, Stanic (63' Longo).
C.Prandelli ALL A.Malesani
- ammoniti Dabo
- espulsi 52' D.Baggio

Arbitro
G.Paparesta (Bari - BA)

Recupero
2' e 3'
Note
Spettatori: 15.905.






CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7811 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-09-28 10:53:26'} - {ts '2022-09-28 17:53:26'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022