Juan Ignacio Gomez Taleb. JUANITO. - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

1
UDINESE2

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 9, h 15:00  
SALERNITANA 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

Juan Ignacio Gomez Taleb. JUANITO.


Juan Ignacio Gomez Taleb. JUANITO.

Ore 22:03. Messaggio dalla redazione: Matteo, il pezzo su Gomez fallo te! Crisi emotiva non indifferente.
Juanito rappresenta un pezzo di me. Ma il dado è tratto. Non posso sottrarmi. Bevo un sorso di Vodka per darmi coraggio...

Tocca a me l'arduo compito di dare un addio a questo uomo che ha portato con onore i nostri bellissimi colori.

Arduo compito perché come è risaputo, Juanito è fisso nel cuore dei tifosi gialloblu. La seconda decade del XXI secolo ci ha regalato un'epopea straordinaria. Una corsa mozzafiato...
Beh, di questa corsa mozzafiato Juanito è stato un caposaldo.
Ripercorrendo brevemente la sua vita a Verona, sappiamo che arrivò dalla Triestina, assieme a tal Franco Da Dalt. I due sconosciuti argentini avevano il compito di dare fantasia all'attacco di Remondina.
Il primo gol di Gomez arrivò in una sconfitta casalinga contro il Ravenna. Gol che portò lui a festeggiare giustamente la segnatura, e portò alcuni tifosi a sbeffeggiarlo per l'inutilità stessa della marcatura arrivata a fine partita sul punteggio di zero a due per gli ospiti.
Poche settimane dopo, col Monza, un suo gol sempre nel finale diede tre punti pesanti. Si può dire che per lui segnare all'ultimo respiro diventò un marchio. Come dimenticare il gol-vittoria contro il Modena nel primo anno di B targato Mandorlini? E soprattutto i due contro gli odiati bianconeri di Torino, entrambi sotto la Sud? Brividi, brividi, brividi e ancora brividi.

Juan Ignacio Gomez Taleb. JUANITO.

Lascio ad ognuno di voi aggiungere i ricordi che più aggradano, sottolineando senza paura una certezza:
Juanito è di diritto nell'Olimpo degli eroi gialloblu di tutti i tempi. Sia come giocatore che come uomo. Ricordando che è l'unico calciatore ad aver fatto gol con la nostra maglia in tutte le competizioni professionistiche: LEGA PRO, SERIE B, SERIE A, COPPA ITALIA DI LEGA PRO, COPPA ITALIA PRINCIPALE.

Oggi lascia il Verona una parte della sua storia. E una parte di noi.

In fede,

Matteo.

[la scheda di Juan ignacio Gomez Taleb]

[Vai alla pagina su Hellastory]



Hellastory, 09/08/2017

CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in H.Verona-Udinese?

H.Verona    Udinese


Ceccherini F.

Depaoli F.

Doig J.

Duric M.

Günter K.

Henry T.

Hien I.

Hrustic A.

Kallon Y.

Lasagna K.

Lazovic D.

Montipò L.

Piccoli R.

Tamèze A.

Veloso M.

Verdi S.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7820 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-10-06 19:29:35'} - {ts '2022-10-07 02:29:35'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022