LA PRIMA VOLTA DI ITALIANO IN SERIE A - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

1
UDINESE2

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 9, h 15:00  
SALERNITANA 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

LA PRIMA VOLTA DI ITALIANO IN SERIE A


LA PRIMA VOLTA DI ITALIANO IN SERIE A

dal nostro amico Arturo

Tra le tante voci che immancabilmente ad ogni calciomercato ruotano attorno al Verona una, in questi ultimi giorni, ha suscitato un certo interesse quantomeno dal punto di vista sentimentale. Considerato che Juric è nel mirino di molte società un possibile candidato a guidare in futuro la squadra gialloblù sarebbe Vincenzo Italiano, attuale allenatore dello Spezia, avversaria dell'Hellas nel primo impegno del 2021.

Per Italiano sarebbe un clamoroso ritorno nella città che lo ha fatto crescere dal punto di vista professionale fin da quando Cagni lo fece debuttare in serie A nel 1997 fino ai saluti con la maglia del Chievo nell'anno 2009.

Molti avranno da ridire su questa candidatura in quanto il suo passato, a partire dal litigio con Pastorello e la sua cessione per qualche mese al Genoa nel 2005 fino ad arrivare al passaggio sull'altra sponda tra i cugini nel 2007 è sempre stato oggetto di discussione se non addirittura definito un mezzo tradimento.

Una cosa però vorrei ricordare di lui e mi riferisco al suo primo gol in serie A, momento che di solito resta impresso in maniera indelebile nella memoria di un giocatore. Siamo ai primi di novembre del 2000 ed il Verona di Perotti, che alla fine della stagione si salverà in maniera rocambolesca a Reggio, sta mettendo in mostra un bel gioco e qualche buona individualità (Mutu e Camoranesi su tutti). Di fronte c'è l'Inter, non lo squadrone che ci ha recentemente sconfitto al Bentegodi, ma comunque una ‘grande' con Seedorf, Recoba, Vieri, Pirlo e molti altri campioni.

Verso la fine del primo tempo sul punteggio di 1-1, Vincenzo guadagna la palla sulla trequarti, vince un contrasto e dai venticinque metri spara un missile che si infila nell'angolino alla sinistra di Frey. Delirio sugli spalti ed in campo seguito da folle corsa del giocatore sotto la curva a condividere con i Butei questa immensa gioia.

Ma una regola allora in vigore impediva questo tipo di esultanza e l'inflessibile arbitro Rodomonti si vede costretto ad estrarre il cartellino giallo come prima aveva fatto per una simile situazione all'interista Farinos. Purtroppo per il giovane Italiano si trattava del secondo giallo e l'esultanza per il magnifico gol si è trasformata in disperazione nel vedere il rosso alzarsi subito dopo. Situazione che lasciava la squadra in dieci per tutto il secondo tempo e che si dimostrerà decisiva in quanto nel finale di partita arriverà il pareggio definitivo dei nerazzurri.

Questa regola crudele è stata abolita successivamente ma sono sicuro che tutti i tifosi gialloblù ricordano con affetto questa vicenda drammatica che ha visto protagonista un ragazzo che arrivato a Verona pieno di sogni, qui si è formato come calciatore e poi è partito per una carriera di buon livello anche se forse inferiore a quanto avrebbe meritato. Ora ci incontra per la prima volta da avversario su una panchina ma chissà se un domani...



Hellastory, 30/12/2020
Serie A 2000/01 | 5a giornata | 5/11/2000
HELLAS VERONA FC
HELLAS VERONA FC
2
  FC INTERNAZIONALE
FC INTERNAZIONALE
2
16' E.Bonazzoli, 43' V.Italiano marcatori 26' Farinos, 81' Sukur
F.Ferron (73' D.Doardo); L.Apolloni, M.Cvitanovic, M.Laursen, M.Oddo; M.Camoranesi, G.Colucci, V.Italiano, A.Mazzola; E.Bonazzoli (51' A.Gilardino), A.Mutu (56' E.Salvetti)   S.Frey, Cordoba, Blanc (78' Pirlo), Ferrari, Cirillo (51' Jugovic), Farinos, Di Biagio, Gresko, Seedorf (57' Vieri), Recoba, Sukur.
A.Perotti ALL Tardelli
A.Mazzola, V.Italiano ammoniti Di Biagio, Gresko, Farinos
44' V.Italiano espulsi -

Arbitro
P.Rodomonti (Teramo - TE)

Recupero
1' e 4'
Note
Spettatori: 26.174.






CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in H.Verona-Udinese?

H.Verona    Udinese


Ceccherini F.

Depaoli F.

Doig J.

Duric M.

Günter K.

Henry T.

Hien I.

Hrustic A.

Kallon Y.

Lasagna K.

Lazovic D.

Montipò L.

Piccoli R.

Tamèze A.

Veloso M.

Verdi S.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7820 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-10-06 18:32:35'} - {ts '2022-10-07 01:32:35'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022