domenica 7, h 18:00  

HELLAS VERONA

1
BARI4

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 15, h 18:30  

HELLAS VERONA

 
NAPOLI 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE!

Hellastory: Le Ultimissime

PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE!
PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE!

Sono in tutto 19 i giocatori di cui il Verona detiene la partecipazione totale o parziale del cartellino che vestono altre maglie da quella gialloblu. Tra loro si possono trovare le storie e le situazioni più diverse: da Dossena e Giuseppe Colucci che militano in Serie A e quasi di sicuro non approderanno mai più in riva all'Adige, a giovani di prospettiva mandati a maturare nelle categorie inferiori (come Laner, Lorenzini e Lovatin), da calciatori ormai dotati già di una discreta esperienza ma ancora in attesa di consacrazione (Matteassi, Ligori, Ndiaye) a onesti pedatori che probabilmente non vedranno mai la maglia gialloblu (Pastrello, Nizzetto, Doardo e Alterio solo per fare qualche nome). Hellastory, come ormai da tradizione, riserva loro un occhio di riguardo, con la speranza che possano in futuro tornare utili alla causa gialloblu, ripercorrendo le orme dei vari Mancinelli, Turati, Biasi e Teodorani.

Sotto è riportata una breve analisi dell'inizio di stagione dei giocatori più importanti tra i 19 prestiti gialloblu, mentre uno spazio più generico è dedicato ai 12 che solcano i campi della C2.

G.COLUCCI (Livorno). Autentico protagonista della salvezza della Reggina dello scorso anno, in questa stagione ha ancora una volta cambiato maglia, finendo al Livorno dove però sta facendo parecchia fatica a ritagliarsi uno spazio. Finora per lui solo 5 presenze, delle quali 2 da titolare e nessuna completa, per un totale di appena 200 minuti giocati.

DOSSENA (Treviso). Schierato come esterno sinistro di centrocampo nel 3-5-2 voluto dall'ormai ex-allenatore Ezio Rossi, con la sua grinta e verve atletica Dossena è uno dei punti fissi del modesto Treviso, squadra con la quale ha fin qui collezionato 7 partite tutte da titolare.

NDIAYE (Cesena). Forse a Cesena avrà trovato ragazze disposte ad uscire anche con chi non ha la Porsche Cayenne (o forse, più difficile, se la sarà comprata, risolvendo a priori ogni problema), di certo Waigo, lasciata l'ingrata Verona, non ha ancora preso confidenza col gol. Infatti i 563 minuti da lui giocati nel sorprendente Cesena (11 partite complessive, 5 da titolare) non sono stati sufficienti a fargli trovare la via della rete. Resta comunque un ricambio importante per Castori specie quando si tratta di sfruttare gli spazi in contropiede.

MANDORLINI (Perugia). La sua squadra è una delle rivelazioni del girone B della C1. Costruita a suon di provini dopo il fallimento estivo, il Perugia occupa infatti la terza posizione. Un contributo a questa impresa la sta dando anche Mandorlini, autore finora di 5 partite (3 da titolare) al centro della difesa dei grifoni.

MATTEASSI (Novara). Titolare fisso nel centrocampo del Novara quattordicesimo in classifica in C1A, non è ancora andato a segno ma non ha mai fatto mancare il suo apporto in termini di grinta e rendimento.

CIMINARI (Martina) e LIGORI (Spezia). Entrambi non hanno ancora trovato spazio nelle loro squadre. Probabile un cambio di squadra a gennaio.

I RAGAZZI DELLA C2. Sono tantissimi, ma pochi meritano di essere citati. In primis i due centrocampisti della Carrarese Lovatin e Lorenzini. Quest'ultimo è andato a segno proprio nell'ultima giornata guadagnandosi un bel 7,5 dalla Gazzetta. Sta invece deludendo Laner, protagonista di un buon campionato l'anno scorso al Castelnuovo con Aurelio, e spesso in panchina invece in questa stagione. Male anche gli attaccanti: i vari Foderaro, Alterio e Castioni spesso finiscono per essere sostituiti, praticamente mai vanno in gol.


Enrico

[Vai alla pagina ]



Hellastory, 07/11/2005

UNA REGOLA SBAGLIATA CHE PUO' DANNEGGIARE IL VERONA


Lo spettacolare pareggio dell'Olimpico con la Lazio chiude adeguatamente una stagione strepitosa. Tudor, stupendo condottiero, ha migliorato la posizione di classifica dell'anno scorso, ha ottenuto il record di gol realizzati (65) e sigillato il saldo positivo reti fatte/subite (+ 6), risultato questo non riuscito né a Mandorlini (-6) né a Juric (- 2 e -4) prima di lui. Adesso però inizia una settimana decisiva per capire cosa farà, quando scioglierà la riserva circa la permanenza o meno in gialloblu. Perso D'Amico, la questione che tiene in sospeso tutti non è un problema di soldi, contano le sensazioni. Bisogna vedere se ci sono i presupposti. Da cosa scaturisce questo stato di incertezza? Tutto ci porta ad affrontare un periodo di incertezza societaria che non aiuterà certo a lavorare con la stessa serenità che ha trovato e che, infondo, ha agevolato il conseguimento di prestazioni di questo rilievo. Non c'è alcun dubbio che D'Amico, anche lui sotto contratto, abbia colto l'opportunità Atalanta anticipando in tal modo la conclusione di un ciclo. Un ciclo vincente, aggiungo, visti gli splendidi risultati ottenuti non solo sul campo (grande calcio, 1 promozione e 3 piazzamenti stabilmente tra il 9º e il 10º posto), ma anche e soprattutto dal punto di vista della rivalutazione della rosa e degli indici di bilancio. D'Amico, direttore sportivo silenzioso e scrupoloso, è stato anche in grado di porre rapido rimedio nei rari errori di valutazione (l'esonero veloce di Di Francesco e l'aver tolto dal mercato Tameze in agosto quando ci si è accorti che Hongla non avrebbe risposto subito alle aspettative). Ora però se ne sta aprendo un altro di difficile valutazione. Non tanto perché Marroccu, che è comunque un dirigente esperto, valga meno di D'Amico, quanto per il contesto in cui si troverà ad operare. E Tudor deve stabilire se valga la pena oppure no restare alle nuove condizioni.

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7767 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-08-15 05:34:58'} - {ts '2022-08-15 12:34:58'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022