PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE! - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  domenica 18, h 15:00  
FIORENTINA2

HELLAS VERONA

0

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

 
UDINESE 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE!

Hellastory: Le Ultimissime

PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE!
PRESTITI GIALLOBLU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE DOPO 1/3 DELLA STAGIONE!

Sono in tutto 19 i giocatori di cui il Verona detiene la partecipazione totale o parziale del cartellino che vestono altre maglie da quella gialloblu. Tra loro si possono trovare le storie e le situazioni più diverse: da Dossena e Giuseppe Colucci che militano in Serie A e quasi di sicuro non approderanno mai più in riva all'Adige, a giovani di prospettiva mandati a maturare nelle categorie inferiori (come Laner, Lorenzini e Lovatin), da calciatori ormai dotati già di una discreta esperienza ma ancora in attesa di consacrazione (Matteassi, Ligori, Ndiaye) a onesti pedatori che probabilmente non vedranno mai la maglia gialloblu (Pastrello, Nizzetto, Doardo e Alterio solo per fare qualche nome). Hellastory, come ormai da tradizione, riserva loro un occhio di riguardo, con la speranza che possano in futuro tornare utili alla causa gialloblu, ripercorrendo le orme dei vari Mancinelli, Turati, Biasi e Teodorani.

Sotto è riportata una breve analisi dell'inizio di stagione dei giocatori più importanti tra i 19 prestiti gialloblu, mentre uno spazio più generico è dedicato ai 12 che solcano i campi della C2.

G.COLUCCI (Livorno). Autentico protagonista della salvezza della Reggina dello scorso anno, in questa stagione ha ancora una volta cambiato maglia, finendo al Livorno dove però sta facendo parecchia fatica a ritagliarsi uno spazio. Finora per lui solo 5 presenze, delle quali 2 da titolare e nessuna completa, per un totale di appena 200 minuti giocati.

DOSSENA (Treviso). Schierato come esterno sinistro di centrocampo nel 3-5-2 voluto dall'ormai ex-allenatore Ezio Rossi, con la sua grinta e verve atletica Dossena è uno dei punti fissi del modesto Treviso, squadra con la quale ha fin qui collezionato 7 partite tutte da titolare.

NDIAYE (Cesena). Forse a Cesena avrà trovato ragazze disposte ad uscire anche con chi non ha la Porsche Cayenne (o forse, più difficile, se la sarà comprata, risolvendo a priori ogni problema), di certo Waigo, lasciata l'ingrata Verona, non ha ancora preso confidenza col gol. Infatti i 563 minuti da lui giocati nel sorprendente Cesena (11 partite complessive, 5 da titolare) non sono stati sufficienti a fargli trovare la via della rete. Resta comunque un ricambio importante per Castori specie quando si tratta di sfruttare gli spazi in contropiede.

MANDORLINI (Perugia). La sua squadra è una delle rivelazioni del girone B della C1. Costruita a suon di provini dopo il fallimento estivo, il Perugia occupa infatti la terza posizione. Un contributo a questa impresa la sta dando anche Mandorlini, autore finora di 5 partite (3 da titolare) al centro della difesa dei grifoni.

MATTEASSI (Novara). Titolare fisso nel centrocampo del Novara quattordicesimo in classifica in C1A, non è ancora andato a segno ma non ha mai fatto mancare il suo apporto in termini di grinta e rendimento.

CIMINARI (Martina) e LIGORI (Spezia). Entrambi non hanno ancora trovato spazio nelle loro squadre. Probabile un cambio di squadra a gennaio.

I RAGAZZI DELLA C2. Sono tantissimi, ma pochi meritano di essere citati. In primis i due centrocampisti della Carrarese Lovatin e Lorenzini. Quest'ultimo è andato a segno proprio nell'ultima giornata guadagnandosi un bel 7,5 dalla Gazzetta. Sta invece deludendo Laner, protagonista di un buon campionato l'anno scorso al Castelnuovo con Aurelio, e spesso in panchina invece in questa stagione. Male anche gli attaccanti: i vari Foderaro, Alterio e Castioni spesso finiscono per essere sostituiti, praticamente mai vanno in gol.


Enrico

[Vai alla pagina ]



Hellastory, 07/11/2005

CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7811 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-09-28 12:01:45'} - {ts '2022-09-28 19:01:45'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022