Coppa Italia 1938/39

Il Verona in Coppa Italia Dopo la Juventus, nel 1938/39 è il turno di un'altra grande alla sua prima vittoria in Coppa Italia. Stiamo parlando dell'Ambrosiana Inter che conquista l'ambìto trofeo nazionale eliminando rispettivamente Napoli (1-1 e 1-0 alla ripetizione), Livorno (1-0), Roma (1-0), Genova 1983 (3-1) e Novara (2-1). Un successo importante per una squadra, quella nerazzurra, composta da grandi giocatori come l'argentino Demaria e i bomber Ferraris II e Meazza e che dominò la scena calcistica italiana di fine anni 30' vincendo due scudetti (nel 1937/38 e nel 1939/40) e appunto questa Coppa. A cercare di resisterle ci provò il Novara, giunto a sorpresa in finale dopo aver eliminato Pro Vercelli, Sime Popoli, Modena, e soprattutto il Milan con un rocambolesco 3-2. Il sogno dei novaresi si infranse però proprio sul più bello, all'ultimo ostacolo.

Il Verona invece è ancora protagonista di una immediata eliminazione. Un vero peccato per una squadra comunque dotata che per la prima volta nella storia del club sfiorò la promozione in A terminando al quinto posto nel campionato cadetto.

Nella foto sotto, Meazza, bomber dell'Ambrosiana Inter che ancora oggi rimane il terzo goleador di sempre in serie A (con ben 216 reti!).
clicca per ingrandire Numeri dell'edizione. Squadre partecipanti: 142. Marcatore: non disponibile.

Numeri Verona. Score: 1 partita, 0 vinte, 0 nulle, 1 persa, 0 gol fatti, 4 gol subiti, 0 punti. Marcatore: nessun gol segnato.

Curiosità: Ancora una volta a fare compagnia ai gialloblu c'è un'altra squadra veronese, l'Audace San Michele. I rossoneri bloccano il Vicenza sul 2-2 in casa, venendo poi eliminati nella ripetizione con un secco 6-0. Il Verona invece soccombe alla Fiorentina, protagonista in quell'anno di una splendida cavalcata nella serie cadetta conclusa con la promozione in A.

Anche se il calcio è ancora lontano dalle attuali esasperazioni, il mondo economico è già ben presente nelle squadre, soprattutto in quelle delle categorie inferiori. Dalla Falck Sesto San Giovanni, alla FIAT Torino, dalla Supertessile Rieti alla Marzotto Valdagno, dalla Savoia Marchetti (costruzione aerei) alla Centrale Latte (!), la lista di •«società sponsorizzate•» è davvero lunga.

Accadeva quell'anno. 1939:
- Russia e Germania si annettono la Polonia; i miliziani franchisti entrano a Madrid.
- Attacco dell'URSS alla Finlandia.
- A Berlino sono bruciate 4925 opere appartenenti all'arte •«degenerata•», con le opere superstiti viene organizzato il •«museo degli orrori•».
- Fleming gira •«Via col vento•».
- P. Müller mette a punto il DDT.
RISULTATI

PRELIMINATORIE (Serie B) - 11 Settembre 1938

Fiorentina-VERONA 4-0 Grolli (F), Di Benedetti (F), Di Benedetti (F) su rig., Di Benedetti (F)
PRESENZE E GOL DEI GIALLOBLU
Giocatore Ruolo Presenze Reti
BEGNINI - 1 0
BIAGINI - 1 0
BONESINI - 1 0
FELINI - 1 0
GORRETTA - 1 0
ICARDI O. - 1 0
Giocatore Ruolo Presenze Reti
MICHELONI - 1 -4
MOLAR - 1 0
PROCURA - 1 0
ROMANINI - 1 0
ZAMPERINI - 1 0

clicca per ingrandire FINALE - Roma - 18 Maggio 1939

AMBROSIANA INTER - Novara 2-1 Ferraris II (A), Frossi (A), Romano (N)

A sinistra, Marco Romano, centravanti del Novara a segno nella finale.

Ambrosiana Inter: Sain; Buonocore, Setti; Locatelli, Olmi, Campatelli, Frossi, Demaria; Guarnieri, Meazza, Ferraris II.
Novara: Caimo; Bonati, Galimberti; Rigotti, Mornese, Galli, Borrini, Romano; Marchionneschi, Versali, Barberis.
Arbitro: Dattilo di Roma.
Andrea Perazzani 2003-2019 Hellastory è ottimizzato per una risoluzione dello schermo di 800x600 pixel. Per una corretta visione si consiglia l'uso del browser Microsoft Internet Explorer versione 5 o successiva con Javascript, Popup e Cookies abilitati. Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte. Per qualunque informazione contattateci. []