domenica 11, h 15:00  
BRESCIA4

HELLAS VERONA

2

PROSSIMO IMPEGNO
  venerdì 23, h 21:00  

HELLAS VERONA

 
PALERMO 
Hellas Verona english presentation

Pagina   2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 PIU' RECENTI    

HELLAS VERONA / Canone Inverso

SETTI PRIGIONIERO DI SE STESSO


SETTI PRIGIONIERO DI SE STESSO

Tutto come prima, ma peggio di prima. Il Verona ha valutato che la scelta Grosso è ancora la migliore possibile. Questo lascia sconcertati i tifosi gialloblu che vedono polverizzarsi le speranze di riprendere la corsa della classifica con una squadra allo sbando a seguito di un'involuzione tanto preoccupante quanto senza sbocchi. Il problema di fondo è che, nella valutazione societaria, non esistono alternative a Grosso. Quali sono allora i lacci che imbrigliano la libertà di scelta di Setti? Innanzitutto quella di aver affidato baracca e burattini a D'Amico che ha voluto in estate (e difeso con argomentazioni francamente imbarazzanti) il suo vecchio amico in panchina. Ma chi è questo D'Amico? che esperienza ha? perché affidarsi a lui pe ... [continua]

Hellastory, 14/11/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

I SOLDATINI (DI PIOMBO) DI GROSSO


I SOLDATINI (DI PIOMBO) DI GROSSO

Il Verona è una squadra in crisi, involuta. Non ha idee, non sa difendere, non crea gioco, non tira in porta. Non ha un'identità, è continuamente sottoposta a cambiamenti di formazione. Mancano i riferimenti, i leader. Questa è una squadra inespressiva, esattamente come il suo allenatore che non trasmette mai alcuna emozione e neppure riesce a fornire spiegazioni. I gialloblu sono soldatini di piombo incatenati in un modulo teorico, astratto, senza possibilità alcuna di esprimere il proprio potenziale. Di questi tempi in serie B la beneamata ditta Fusco – Pecchia girava con 2,18 punti di media, ben 0,55 in più rispetto a Grosso – D'Amico, la coppia fresca e piena di idee (...) che doveva riavvicinare i tifosi alla società dopo la brutta ... [continua]

Hellastory, 03/11/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

LA SERIE B E' UN'ALTRA COSA


LA SERIE B E' UN'ALTRA COSA

Salernitana e Lecce ci portano sulla terra. Il Verona si schianta fragorosamente a causa della sua presunzione e narcisismo. Questa è una squadra che si crede forte e per questo si affida ad un calcio estetico, ad irritanti mezzi falli furbetti subiti in aera per sperare in un calcio di rigore, protesta molto, si irretisce in fretta, le prende e non le dà. Ma ancora deve dimostrare tutto il suo valore. D'altra parte, tira in porta solo con Laribi e ha subito gol in tutte le gare ufficiali (Coppa e Campionato, tranne Cosenza ovviamente). Il tutto è espressione di un possesso palla sterile e prevedibile, frutto di accademiche triangolazioni a cercare il povero Pazzini, sempre marcatissimo, che non portano da nessuna parte. Grosso s ... [continua]

Hellastory, 06/10/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

CROTONE VALE PIU' DI TRE PUNTI


CROTONE VALE PIU' DI TRE PUNTI

Questa settimana sono usciti i dati definitivi del numero di abbonati. Ebbene, 7617 è un numero veramente basso che testimonia, al di là di ogni ragionevole dubbio, il livello di disaffezione attuale dei tifosi gialloblu nei riguardi della proprietà. Non solo, perdere 3800 abbonati (oltre un terzo) dopo una retrocessione simile mette in discussione anche la percezione attuale del progetto di rilancio in corso, e girare comunque con ben 2600 tifosi in meno rispetto alla serie B condotta da Pecchia è indice che già da un paio di anni a questa parte la stima è ai minimi. E pensare che, solo poche stagioni fa, avevamo superato il tetto dei 16000 abbonati (stagione 2013/14). Dove sono andati a fine tutti quei tifosi? In parole povere, siamo ... [continua]

Hellastory, 24/09/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

FINITE LE PROVE GENERALI


FINITE LE PROVE GENERALI

Laribi e Pazzini prendono per mano il Verona e la squadra risponde alla grande. Nel frattempo, la fase di conoscenza reciproca, Hellas - Grosso e Grosso - Hellas, prosegue il suo percorso. Persino il tik tok del fraseggio iniziale, che un pò indispettisce sempre i tifosi, trova oggi una sua giustificazione nel caldo opprimente (2 soste, 1 per tempo), nell'esigenza di trovare le distanze dei compagni e nella ricerca psicologica «possesso palla significa controllo». Ogni giorno entra qualche elemento nuovo (se vogliamo, contro il Carpi sono tornati Pazzini e Zaccagni), ogni giorno si cerca di costruire un pezzettino di più. Siamo a metà settembre, ancora è consentito provare qualcosa per crescere. Magari nella condizione ... [continua]

Hellastory, 17/09/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

RICOMINCIA L'AVVENTURA


RICOMINCIA L'AVVENTURA

Come tutti i vuoti temporali, nei quali si scarica essenzialmente energia negativa e di riflesso, Luglio rappresenta un periodo dell'anno molto contrastato per ogni tifoso. Alle scorie lasciate dall'ultima stagione si aggiungono le grandi aspettative del futuro e la frustrazione per l'assenza di partite vere. Capirai se un Mondiale giocato senza Italia e una retrocessione subita per tutta la stagione possono aiutare lo stato d'animo del povero tifoso gialloblu. Siamo ko, signori! C'è bisogno di novità, di nuovo entusiasmo. Di credere in qualcosa. E in fretta anche. Ecco perché, se guardiamo con attenzione, ci accorgiamo che nel frattempo sono successe molte cose nel pianeta Verona, alcune già ben definite, altre piuttosto orientate. No ... [continua]

Hellastory, 16/07/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

E' IL MOMENTO DELLA VERITA'


E' IL MOMENTO DELLA VERITA'

Lo stato di malessere del tifoso gialloblu, alla seconda retrocessione in B in 3 anni, ha connotati ben precisi. Pur essendoci differenze sostanziali (di rosa e di cause scatenanti) tra la prima sotto la guida di Mandorlini - Delneri e Bigon, e questa, mal governata da Pecchia e Fusco, esiste tuttavia un fil rouge inequivocabile che le accomuna. In nessuno di questi campionati il Verona ha realmente combattuto per salvarsi. La posizione di classifica che abbiamo subito ad ottobre l'abbiamo mantenuta fino al termine del campionato. Ultimi eravamo allora e ultimi siamo rimasti alla fine. Penultimi siamo stati quest'autunno e penultimi abbiamo concluso. In nessun caso il Verona ha messo in atto energie mentali positive, d ... [continua]

Hellastory, 21/05/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

LE PRIORITA' DI SETTI


LE PRIORITA' DI SETTI

Ogni tanto dovremmo avere la lucidità di esaminare la situazione con un certo distacco, con minore coinvolgimento. Non è facile, lo so, ma il famoso quadro di insieme dovrebbe consentirci di valutarla con maggiore consapevolezza. La consapevolezza è tutto nella vita: ci consente di accettare il bene e il male, la sorte che ci spetta e perfino la morte. A metà febbario, la società ha avviato un'interessante campagna di riavvicinamento con i tifosi. Ce n'era bisogno perchè eravamo reduci dall'indebolimento del mercato invernale e i risultati continuavano a latitare. Hellastory, altri siti di tifosi e giornalisti veronesi sono stati invitati prima in società e poi dal Presidente per comprendere cosa stava succedendo e forse anche per ... [continua]

Hellastory, 19/04/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

RETROCEDIAMO E SENZA DIGNITA'


RETROCEDIAMO E SENZA DIGNITA'

Sapete cosa ha detto Pecchia ai giocatori prima di scendere in campo contro Crotone, Roma, Atalanta e Inter? «Andate in campo e fate del vostro meglio». Gare concluse nel giro di un paio di minuti. Sapete cosa ha detto oggi prima di Benevento? «Andate in campo e fate del vostro meglio». Nella partita della vita, quella che avrebbe dovuto cambiare le sorti della stagione, il Verona ha concesso ai padroni di casa la bellezza di 22 tiri a 2, di cui 15 nello specchio della porta, e il 64% di possesso palla (poco sopra il 70% nel primo tempo). Ma erano loro che dovevano salvarsi oppure noi? Del resto, ad essere obiettivi, 3 pere (#) il Verona le regala a tutti. E' generosissimo col calcio italiano ... [continua]

Hellastory, 05/04/2018

HELLAS VERONA / Canone Inverso

L'ABBANDONO. PRIMA DI MORIRE


L'ABBANDONO. PRIMA DI MORIRE

Oh, mi sembrava strano. Adesso riconosco il Verona. Quello vero. L'altro era un semplice abbaglio, uno scherzo. Ma non dovevano essere 11 finali? Capirai. Eppure dovevamo incontrare un'Atalanta sazia per Bologna e stanca dalla prova infrasettimanale con la Juventus. A me pare invece che eravamo noi quelli appagati (evidentemente Torino e Chievo ci hanno fatto sentire forti come il Barcellona) e talmente cotti da non riuscire a vincere nemmeno un contrasto o rinviare un semplice pallone. Ecco, queste sono quelle circostanze nelle quali ti viene voglia di mollare tutto, stracciare l'abbonamento, spegnere il televisore per non rivedere nuovamente l'umiliazione di questi 5 gol (potevano essere almeno 3 in più) e poi quelle facce stordite (in ... [continua]

Hellastory, 19/03/2018

Pagina   2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 PIU' RECENTI    

SETTI PRIGIONIERO DI SE STESSO


Tutto come prima, ma peggio di prima. Il Verona ha valutato che la scelta Grosso è ancora la migliore possibile. Questo lascia sconcertati i tifosi gialloblu che vedono polverizzarsi le speranze di riprendere la corsa della classifica con una squadra allo sbando a seguito di un'involuzione tanto preoccupante quanto senza sbocchi. Il problema di fondo è che, nella valutazione societaria, non esistono alternative a Grosso. Quali sono allora i lacci che imbrigliano la libertà di scelta di Setti? Innanzitutto quella di aver affidato baracca e burattini a D'Amico che ha voluto in estate (e difeso con argomentazioni francamente imbarazzanti) il suo vecchio amico in panchina. Ma chi è questo D'Amico? che esperienza ha? perché affidarsi a lui per un così complesso progetto di rilancio? Esonerare il mister significa inevitabilmente sfiduciare Setti, il suo direttore sportivo e il valore di gran parte della rosa (blocco Bari e Perugia) assemblata per rendere più agevole l'aggregazione. Qui non si tratta quindi solo di cambiare un allenatore, si tratta di mettere in discussione l'intero progetto che prevede: 1) contenimento dei costi dirigenziali (D'Amico), 2) ringiovanimento della rosa, 3) ruolo decisionale accentrato nel presidente. Nel Verona attuale manca infatti un direttore generale (sulla cui necessità si era espresso favorevolmente persino Fusco) che sia la sintesi tra la componente societaria, quella tecnica e la comunicazione (media, terzi e tifosi) e di un direttore sportivo autorevole nei rapporti tra allenatore e spogliatoio (la gestione del caso Pazzini su tutti). In più, abbiamo una rosa lunga, piena di giovani ma anche di giocatori che non riescono a dare il loro reale contributo perché impiegati male. Non si tratta quindi di valutare un cambiamento in panchina nell'ambito di una struttura dirigenziale consolidata ed affidabile, ma di ammettere che gran parte delle scelte fatte finora sono errate. Setti ha già dimostrato di non essere un decisionista (certi errori del passato non si dimenticano), e non ha neppure interlocutori terzi e di spessore che lo possano consigliare. E' rimasto solo col suo progetto, prigioniero di se stesso.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6399 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2018-11-16 16:44:18'} - {ts '2018-11-16 23:44:18'}


191119121913191419151919192019211922192319241925192619271928192919301931193219331934193519361937193819391940194119421943194419451946194719481949195019511952195319541955195619571958195919601961196219631964196519661967196819691970197119721973197419751976197719781979198019811982198319841985198619871988198919901991199219931994199519961997199819992000200120022003200420052006200720082009201020112012201320142015201620172018