domenica 26, h 12:30  

HELLAS VERONA

0
PISA0

PROSSIMO IMPEGNO
  sabato 1, h 15:00  
TRAPANI 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation
Speciale 50 Anni di Bentegodi su Hellastory.net

50 Anni di Bentegodi

Che la data d'inaugurazione del Bentegodi fosse il 15 dicembre 1963 è più o meno noto a tutti i tifosi del Verona. In pochi però avranno fatto caso che la scadenza coincide quest'anno con il 50esimo anniversario.

E' un vero peccato che gli organi di stampa non si curino affatto di questa ricorrenza o lo facciano in maniera marginale perché il Bentegodi è uno dei luoghi di Verona più amati dai veronesi, una seconda casa dove la gente ci lascia la passione, la gioia, la paura, la tensione, la voce. Lo "viviamo" fisicamente solo due o tre ore ogni 10-15 giorni per poi lasciarlo desolatamente vuoto per giorni ma a livello "mentale" continua a risuonarci nella testa, tra ricordi di partite passate e speranze per quelle che devono ancora venire.

"Scrivo qualcosa o no?", pensavo quest'estate, contando anche sul fatto che non essendo a libro paga di nessuno posso decidere in autonomia di curarmi di una vicenda piuttosto di un'altra. Scrivere "qualcosa" però pareva abbastanza riduttivo: sono 50 anni dall'inaugurazione ma c'è un prima e c'è anche un dopo. Pensavo che avrebbe potuto essere un buon argomento e che avrebbe potuto interessare ad altri come interessa a me.

Questo "speciale" nasce principalmente dalla curiosità personale di saperne di più su quello che non è solo un impianto sportivo ma che è diventato a tutti gli effetti un monumento della città. Una seconda Arena, se vogliamo.

La voglia di conoscere, di capire, di approfondire mi ha portato a ricostruire la storia di questa struttura dividendola in quattro parti, la prima parla del progetto dall'ideazione alla messa in opera, la seconda si concentra sul giorno dell'inaugurazione, la terza ripercorre l'evoluzione dell'impianto e la quarta è un interessante insieme di statistiche seguite da Carlo e Andrea, assolutamente inedite, nel più classico stile di Hellastory.

Un viaggio lungo 60 anni, dalle ragioni politiche a quelle sportive, passando per la storia urbanistica della nostra città con alcune note di colore che ci fanno capire che Verona in fondo non è mai cambiata. Una città di provincia che vorrebbe diventare grande ma che proprio non ce la fa...a farcela.

Per fortuna, oserei dire.

Valeriano



» Prima parte: Il «vecio Bentegodi» non basta più
» Seconda parte: Il Nuovo Bentegodi è un Gioiello... Inarrivabile
» Terza parte: 1963-1985, gli anni d'oro del Bentegodi
» Quarta parte: 1986-2013, il Bentegodi si rimette a nuovo
» Quinta parte: 50 anni di numeri



PAURA DI VINCERE


Il problema del Verona è semplicissimo, nella sua complessità, e lo ha sintetizzato alla perfezione Gattuso nell'intervista di fine gara: la squadra che 4/5 mesi fa sembrava dover ammazzare il campionato con il gioco e gli interpreti migliori a disposizione ora è preoccupata e per questo non riesce più ad esprimersi come vorrebbe. Di conseguenza, nel vortice della frustrazione del tifoso, anche la negazione di un rigore SACROSANTO pesa all'inverosimile. Malafede, cospirazione di Palazzo o desiderio del presidente Setti di non voler salire in A sono le sciocchezze che si sentono in giro. Tutte frutto della difficoltà di non riuscire a spiegare razionalmente perché il gioiello è sfuggito di mano (da Cittadella in poi), più che reali convincimenti. Il catastrofismo e le teorie complottistiche nascono dall'incapacità umana di giustificare quello che accade, di comprendere l'inadeguatezza e gli errori che invece fanno parte di noi. Pertanto, passa quasi sotto traccia il duplice attacco fatto alla squadra dal Presidente in conferenza in merito alla scarsa concretezza dell'attacco e al gol «da stupidi» (parole sue) che abbiamo preso. Certo, fa molta più audience concentrarsi sull'abbaglio arbitrale piuttosto che sul pomeriggio tutto sommato tranquillo che ha trascorso Ujkani (una sola parata su Ganz, tutt'altra storia rispetto a Lanni 15 giorni fa), del comportamento mediocre registrato dalla squadra nel secondo tempo, degli errori di Pecchia che ha puntato sul frastornato Boldor in difesa e ha tolto Siligardi, lucido e in palla, giocatore che riesce ad esprimere la sua qualità quando ricopre una posizione centrale. Del fatto che, in definitiva, il Verona si regge esclusivamente sulla caratterialità di Franco Zuculini e sulle giocate del capitano. E gli altri, che fine hanno fatto?

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 5801 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
[www.hellastory.net] - {ts '2017-03-27 17:22:29'} - {ts '2017-03-28 00:22:29'}


19111912191319141915191919201921192219231924192519261927192819291930193119321933193419351936193719381939194019411942194319441945194619471948194919501951195219531954195519561957195819591960196119621963196419651966196719681969197019711972197319741975197619771978197919801981198219831984198519861987198819891990199119921993199419951996199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014201520162017