domenica 18, h 20:30  

HELLAS VERONA

1
CREMONESE2

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 25, h 20:45  

HELLAS VERONA

 
BOLOGNA 
Hellas Verona english presentation
Speciale 50 Anni di Bentegodi su Hellastory.net

Quinta parte: 50 anni di numeri

Le Partite

In questi 50 anni di storia del Bentegodi, dal 15 dicembre 1963 al 15 dicembre 2013, sono ben 1.003 le partite giocate dal nostro Verona all'interno dell'impianto. Nel conteggio sono state incluse tutte le partite di campionato, di coppa italia, gli spareggi e tutte le coppe internazionali. Inoltre, per completezza, abbiamo incluso anche le 5 stracittadine giocate formalmente in trasferta ma che di fatto abbiamo giocato sempre al Bentegodi.

Una partita è stata depennata dalla lista, ovvero "la partita che non esiste" , quel Verona-Palermo di Coppa Italia del 3 settembre 2003 non giocata causa protesta generale delle società e archiviata con un doppio 0-3 a tavolino. Altre 7 gare, formalmente giocate in casa, non compaiono in lista. Di queste, 4 sono relative alla squalifica del campo per il "caso Facca" , ovviamente tutte nel 1968, cioè Verona-Genoa del 9 giugno e Verona-Padova del 23 giugno (entrambe giocate a Ferrara), Verona-Modena del 8 settembre giocata a Vicenza (!) e Verona Milan del 6 ottobre giocata a Brescia (!). Le altre 3 partite escluse sono il Verona-Napoli del 23 febbraio 1992 giocata a Cremona a causa del turbolento dopo partita di Verona-Milan del 12 gennaio precedente ed infine 3 partite di Coppa Italia giocate a Trento per motivi puramente logistici, contro Cittadella, Treviso e Piacenza nelle estati 2002, 2003 e 2004.

A parte il primo periodo in cui sembrava che il Verona nel nuovo stadio fosse vittima di una maledizione, il Bentegodi si è rivelato un buon "fortino" . Su 1003 partite abbiamo 469 vittorie, 348 pareggi e solo 186 sconfitte. Statisticamente il Verona perde 1 partita in casa ogni 5-6 giocate che non ci pare una brutta media, soprattutto per la A, dove la media dice esattamente 1 sconfitta su 5 giocate.

La partita numero 1.000 è stata Verona-Sampdoria del 30/10/13 terminata con il punteggio di 2-0 per il Verona. I cinquant'anni iniziano con la famosa sconfitta in casa contro il Venezia per 0-1 e terminano con una vittoria, molto bella, contro l'Atalanta il 08/12/13 per 2-1.

Sempre in tema di "prime partite", non è stato fortunato nemmeno l'esordio in Coppa Italia, il 06/09/64, ancora contro il Venezia e ancora una sconfitta, per 0-2 questa volta. Ancora peggio la prima di una squadra straniera a Verona, lo Slavia Praga, il 10/12/69, in Mitropa Cup, finita 0-3.

Le squadre ospitate a Verona sono state in tutto 131, di queste solo 19 sono straniere. Alcune di queste squadre sono le più note e recenti di Coppa Uefa e Coppa Campioni, altre invece si perdono nella memoria dei più "veci", come Manchester United dell'addio di Bobby Charlton, oppure lo Stoke City, il Blackpool e il RWD Molenbeek, tanto per citarne alcune. Le partite internazionali degli anni '60 e '70 sono state giocate nelle Mitropa Cup, Torneo Rappan, Coppa delle Alpi e Trofeo Anglo-Italiano. Non avendo una grossa storia come coppe internazionali è facile intuire che nessuna di queste squadre straniere sia mai tornata a farci visita.

Riguardo le sfide tutte italiane, invece, guida la classifica della squadra ospitata più volte il Torino con 32 partite. Seguono a ruota il Napoli con 29, la Juventus con 28 gare e la coppia Roma-Milan con 27 partite ciascuna. Può sembrare strano ma ripensandoci meglio è normale che ai primi posti ci siano squadre come il Torino e Napoli che negli ultimi 50 anni hanno militato per lunghi periodi in serie A ma anche in serie B. In fondo anche noi su 51 stagioni (considerando anche metà dell'attuale e metà della prima) abbiamo giocato 23 stagioni di A, 24 di B e, indimenticabili, 4 di Lega Pro. Un mix equilibrato, non certo da squadra "ascensore" come altre rivali storiche quali Vicenza, Brescia e Venezia che guidano la classifica globale degli scontri col Verona dal 1903, ma che nell'ultimo mezzo secolo sono state ridotte al ruolo di comprimarie.

Il Torino tuttavia non è un ospite gradito. Contro di loro abbiamo il record di sconfitte casalinghe, ben 12 su 32 incontri. La squadra che ci fa più piacere ospitare è niente meno che l'Ascoli, con lei è quasi sempre festa con 16 vinte su 22 disputate. Interlocutoria la situazione con la Sampdoria che è la squadra che ha pareggiato più volte al Bentegodi, ben 13 su 26 incontri.

Pannelli fotovoltaci
L'installazione dei pannelli fotovoltaci nel 2009 oltre a generare energia pulita ha risolto definitivamente il problema delle infiltrazioni della copertura

Contro 23 delle 131 squadre incontrate non siamo mai riusciti a portare a casa la vittoria. In alcuni casi si tratta di scontri celebri che sarebbe bello un giorno "vendicare" , come ad esempio un Man UTD, un Werder Brema, uno Sturm Graz. In altri casi preferiremmo tenerci il cruccio per altri 50 anni, piuttosto che dover incontrare di nuovo squadre del calibro di Portogruaro, Barletta, Mezzocorona o Rodengo Saiano. Per queste e altre simili ce ne faremo una ragione.

Per quanto riguarda il discorso reti, il numero totale dei gol segnati e subiti al Bentegodi è di 2.222, numero notevole e particolare , divisi in 1.361 segnati e 861 subiti, con unadifferenza esatta di 500 reti a nostro favore.

La squadra a cui abbiamo segnato più reti è il Bari, 43 gol in 22 gare, seguita dal solito Ascoli con 40, Pescara con 38 e stranamente dal Milan, con 35 reti. Il Milan però è anche la squadra che ci ha segnato più reti, ovvero 33, seguito da Napoli a 32 e Fiorentina, Roma, Inter a 31.

La vittoria più larga è il recente Verona-Como di Coppa Italia di Lega Pro, del 2009, finito 6-0 mentre l'altra gara con 6 reti (che è il massimo che siamo riusciti a infilare) riguarda l'altro "set tennistico", contro il Cesena, vinto 6-1 nell'aprile 1996.

La partita con più reti totali è del 2001, Verona-Bologna 5-4 ma purtroppo ci sono anche statistiche negative da annoverare. Le sconfitte più larghe sono successe in Coppa Italia, a dieci anni di distanza l'una dall'altra: Verona-Roma 0-5 del 1982 e Verona-Napoli 0-5 del 1992. Il massimo di gol subiti è quindi 5 e li abbiamo subiti purtroppo 5 volte: contro la Sambenedettese (3-5, C. Italia 1977), Reggiana (2-5, serie B, 1998) e Sambonifacese (2-5, C.Italia L.Pro 2010), oltre alle già citate debacle contro Napoli e Roma.

Sulle 1.003 gare totali, per 438 volte siamo riusciti a non farci segnare alcun gol mentre noi siamo riusciti a gonfiare la rete avversaria almeno una volta in ben 734 incontri.

E' recente la striscia più lunga di partite con almeno 1 gol fatto e appartiene a Mandorlini: 29 gare consecutive dal 20/12/2010 al 14/04/2012, cioè vale a dire che per tutto il 2011 abbiamo sempre segnato in casa.

Meno notevoli le serie di partite senza alcun gol segnato, 5 gare nel 1979, quella di partite senza gol subiti, 7 gare nel 1994, e quella di almeno 1 gol subito a partita, 12 tra il 1996 e il 1997.

Sempre restando in tema di successioni, vale la pena ricordare che nei fallimentari campionati 1978/79 e 2006/07 abbiamo la sequenza di sconfitte casalinghe consecutive, che sono 4. La sequenza invece di partite senza vittorie risale agli anni '70, quando i pareggi valevano ancora molto, ed è di 14 gare dall'aprile 1972 al marzo 1973. All'interno di quella striscia da 12 pareggi e 2 sconfitte, anche il record di pareggi consecutivi che sono 7.

Per le strisce positive invece, abbiamo la sequenza di 12 vittorie consecutive da novembre 2011 ad aprile 2012, sottoinsieme della striscia di partite con almeno 1 gol segnato già citata.

Fa ancora più clamore la sequenza di 41 partite casalinghe senza subire sconfitte nei 23 mesi che vanno dal settembre 1980 all'agosto 1982. Sono 2 stagioni consecutive in cui dal Bentegodi arrivano 18 pareggi e 23 vittorie, culminate con la promozione in A del Verona di Bagnoli. Ad interrompere l'idillio è stato proprio la scoppola record di quel Verona-Roma 0-5 di Coppa Italia.

I giocatori

Qualcuno ha giocato di più, qualcuno meno ma alla fine sono 576 i giocatori che secondo il nostro Almanacco hanno avuto la fortuna di calcare almeno una volta, anche solo per 1 minuti, il terreno del Bentegodi.

La palma delle presenze spetta a Emiliano Mascetti, già secondo nella classifica di presenze globali del Verona dietro a Bernardi che però ha sempre giocato tra il campo di B.go Venezia e di via Battisti. Per Mascetti le gare al Bentegodi sono state 163. Dietro di lui c'è Roberto Tricella con 160 e stranamente, rispetto alla classifica globale, non troviamo Rafael ma bensì Vincenzo Italiano con 135. Rafael è solo quinto a 127 perché al quarto troviamo Di Gennaro a 131. Come ha fatto Rafael a farsi scavalcare da Italiano e da Di Gennaro se nella TOP-Alfieri si trova davanti? Il discriminante sono le partite di Coppa Italia che negli ultimi anni stiamo giocando praticamente solo in trasferta.

Emiliano Mascetti
Emiliano Mascetti in una figurina Panini anni '70 con alle spalle gli spalti del Bentegodi stracolmi

Dai giocatori con più presenze a quelli con meno: sono 62 le meteore che hanno visto il Bentegodi dal rettangolo verde solo in una occasione. Ci piacerebbe raccontarvi la favola di un giocatore che ha coronato la sua unica presenza con un gol ma, ahimè, nessuno è mai riuscito in questa impresa.

I giocatori che sono andati a segno al Bentegodi indossando la maglia del Verona sono 265 mentre le autoreti registrate sono 48. Di questi 265, quelli che sono riusciti ad andare in doppia cifra sono 35.

Chi è il giocatore che ha segnato più reti con la casacca del Verona al Bentegodi?

E' un testa a testa tutto tricolore: Elkjaer guida la classifica marcatori con 32 reti seguito a 31 da Nanu Galderisi. Al terzo posto la coppia Adailton-De Vitis e poi Luppi a 27, Di Gennaro a 26 e Bui-Cammarata con 25.

Il pubblico

Come raccontavamo nella terza parte dello speciale, il record assoluto delle presenze è di Verona-Roma del 1983 con 47.896 spettatori.

Queste le prime 5 partite per spettatori:

  1. Verona - Roma 1-1 del 23/01/83: 47.896 spettatori
  2. Verona - Milan 1-2 del 06/11/88: 47.798 spettatori
  3. Verona - Avellino 4-2 del 19/05/85: 45.860 spettatori
  4. Verona - Milan 0-1 del 25/10/87: 44.378 spettatori
  5. Verona - Milan 2-1 del 22/04/89: 42.838 spettatori

Le partite giocate a porte chiuse sono state 4. La prima Verona-Salernitana 28/05/05 in seguito al "caso Coly" , la seconda il 23/03/06 contro la Triestina per il "caso Asamoah" , poi 17/02/07 contro lo Spezia in seguito al "caso Raciti" e l'ultima il 20/01/08 contro il Sassuolo per il "caso Pro Sesto" . In tutte queste occasioni a porte chiuse il Verona non è mai riuscito a vincere una gara, alla faccia di chi dice che il pubblico non è importante.

Valeriano

Progetto di ristrutturazione
Il rendering del progetto del comune per ristrutturazione e ammodernamento dello stadio con scomparsa della pista d'atletica

Termina così lo speciale dedicato al nostro "tempio". E' motivo di orgoglio personale aver onorato questa ricorrenza che è stata snobbata incomprensibilmente da tutti gli organi di informazione cittadini.

I ringraziamenti vanno a Carlo e Andrea per l'importante supporto storico-statistico, a Nez per la consulenza sugli ultimi trent'anni e a Teo per il supporto morale e l'aiuto nella ricerca d'archivio.


« Quarta parte: 1986-2013, il Bentegodi si rimette a nuovo

I PIRATI DELLA DALMAZIA


Ci sono in rete alcuni siti specializzati che riportano il valore teorico della rosa attuale e, sulla base di questa, le probabilità di successo stagionale. È facile immaginare che il Verona, ultimo arrivato in A, abbia il valore più basso (come il Lecce, entrambi giriamo intorno a 28 milioni) e di conseguenza le più alte possibilità di retrocessione. Del resto, per una neopromossa che si deve confrontare con corazzate inavvicinabili (la Juventus gira intorno a 944 milioni mentre il Napoli e le milanesi sono tutte oltre i 500 milioni) non sarà affatto facile. Semmai, fa specie trovare il Brescia considerato ad un valore doppio rispetto al nostro (61 milioni) e il Cagliari quasi quadruplo (112 milioni). Insomma, ci considerano deboli, inferiori e tatticamente incompetenti. Bene. Però attenzione: se il valore della rosa è rapportato alle difficoltà incontrate per salire in A ci può anche stare questa sottostima dei gialloblù, ma considerarlo questo come l'unico parametro per valutare le potenzialità effettive del Verona lo ritengo riduttivo. Su questa base, non varrebbe neppure la pena di scendere in campo. Eppure, mai come in questa circostanza Setti pare aver capito la lezione delle precedenti retrocessioni e sta provando a mettere insieme una rosa credibile. Parliamoci chiaro: a luglio è rappresentato un calcio onirico. Sconsiderato (dai continui rumors di mercato) e avulso rispetto alla realtà. Va tutto bene, gli avversari sono accomodanti, i volti dei giocatori rilassati, ci si allena in vallate che rappresentano splendidi luoghi di villeggiatura. E poi, essere sottovalutati è un immenso vantaggio. Questo ci lascia campo aperto nell'immenso mare della pirateria ed esclude completamente il fastidio della conferma. Saranno gli altri, semmai, sulla carta molto più stimati ed accreditati di noi a dover legittimare le teorie numeriche che li rappresentano e ribadire che il calcolo delle probabilità è a loro favore. A noi spetta semplicemente mettere insieme un'improbabile ciurma in grado di rubare punti qua e là e terrorizzare quanto più possibile i vascelli isolati che ci troveremo di fronte, poco propensi a gettare il cuore oltre l'ostacolo contro una miseria simile.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6676 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
[www.hellastory.net] - {ts '2019-08-20 00:26:26'} - {ts '2019-08-20 07:26:26'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019