domenica 2, h 21:15  

HELLAS VERONA

3
CITTADELLA0

hi!hi!hi!hi!hi!hi!hi!
Hellas Verona english presentation

Pagina   2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 PIU' RECENTI    

HELLAS VERONA / Canone Inverso

E' TORNATA LA BANDA DEL BUCO


E' TORNATA LA BANDA DEL BUCO

Teoria del tifoso gialloblu all'uscita dallo stadio: la principale differenza tra Hellas e Milan è che mentre i loro attacchi sono finiti tutti inesorabilmente in rete, i nostri hanno esaltato Abbiati con interventi prodigiosi nel suo lato migliore (come i calciatori hanno un piede prevalente, anche i portieri hanno un lato forte, dove ci arrivano sempre). Obiezione del tifoso al rientro a casa: Abbiati è un giocatore del Milan messo lì proprio per metterci una pezza, quando può. I goal che abbiamo preso sono stati invece espressione di errori individuali e collettivi tali che Rafael non ha potuto fare nulla per evitarli. Quante parate ha fatto il nostro portiere in tutta la gara? una respinta goffa di pugno (ma quello era un momento di ... [continua]

Hellastory, 20/10/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

PAC MAN LEVEL 2


PAC MAN LEVEL 2

La novità, alla prima vera sosta di campionato (non considero quella inutile dopo la 1° giornata), sta nel fatto che l'anno scorso avevamo un'idea abbastanza precisa del Verona. Non sapevamo dove sarebbe potuto arrivare, ma che era destinato a fare un buon campionato e a divertire i propri tifosi sì. Oggi no, non riusciamo ancora a cogliere pienamente tutto il suo potenziale. Un po' per il profondo cambiamento della rosa introdotto in estate (alcuni giocatori importanti sono arrivati gli ultimissimi giorni di mercato), un po' per colpa dei recenti infortuni, un po' per l'evoluzione tattica che sta introducendo il mister. Questa è sicuramente una bella notizia perché giriamo con 1 punto in più e alcune prestazioni di assoluto rilievo. Pia ... [continua]

Hellastory, 13/10/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

LEX MANDORLINI REGNAT


LEX MANDORLINI REGNAT

Se c'è una cosa che il Verona non ha bisogno di imparare, quella è il carattere! Soprattutto al Bentegodi. Ne abbiamo avuto l'ennesima prova. Per il resto, continua metodica e paziente la fase di avvicinamento verso l'assetto definitivo e l'emozionantissima gara con il Cagliari è stato uno step importante perché di fronte ad un avversario tosto e galvanizzato dallo show di San Siro. La difficoltà principale che doveva affrontare Mandorlini era proprio quella di confrontarsi contro ospiti in formazione tipo (Conti e Colombi a parte), già in possesso della loro quadratura con meccanismi che funzionano a dovere, arrembanti e imprevedibili. Noi invece, dalla nostra avevamo la serenità del doppio dei punti e la carica che deriva dal riscatto ... [continua]

Hellastory, 06/10/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

IL GRUPPO TIENE


IL GRUPPO TIENE

Semplificando al massimo, l'Hellas replica esattamente la sconfitta dello scorso anno all'Olimpico con la Roma. Resiste qualche minuto di più nella ripresa, riesce ad evitare il bis dell'autorete di Cacciatore, ma non i tiri funambolici di Florenzi e Destro (maldestra posizione del portiere compresa) che ricordano in maniera impressionante le conclusioni di Ljajic e Pjanic arrivate all'epoca in successione opposta. Semplificando al massimo, però, non si tiene conto della partita praticamente perfetta di Sorensen, Moras e Marques incolpevoli sui gol, di come Obbadi (anche per soli 40 minuti) abbia annullato Pjanic, del lavoro efficace in fase di copertura di Ionita e Campanharo (entrato subito in clima partita) e dell'organizzazione di gi ... [continua]

Hellastory, 29/09/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

MUSCOLI E TESTA


MUSCOLI E TESTA

L'idea che mi sono fatto è la seguente: il Verona odierno sta a quello dell'anno scorso come quello della promozione in A stava all'anno precedente. Solo che adesso sono finite le promozioni. E allora? Godiamoci per il momento il terzo posto, ma torniamo subito sulla terra, quanto meno per rispetto di Genoa e Roma nostre prossime avversarie. La fase di avvicinamento alla scoperta del nuovo campionato passa attraverso una prova finalmente convincente contro un avversario teso, rabbioso, poco lucido e ancora alla ricerca di se stesso (ha un senso giocare in Europa ed essere ultimo in classifica?).

In un modo o nell'altro, Atalanta e Palermo avevano lasciato un retrogusto strano. Un senso d'incompletezza. C'erano i punti, non le pr ... [continua]

Hellastory, 22/09/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

DICOTOMIE


DICOTOMIE

L'anno scorso, di questi tempi, vivevamo emozioni completamente diverse. Dopo un decennio (o un secolo, non ricordo, era comunque troppo !) eravamo tornati in A carichi a 1000, pieni di rivalsa, ma anche con qualche preoccupazione sulla tenuta di quella squadra. Un conto era divertirsi in B, un altro sostenere la promozione. Jorginho, Iturbe, Cirigliano e Sala come avrebbero risposto? C'erano gialloblu che tre anni prima avevano sofferto le pene dell'inferno sull'erba sintetica di Sorrento. Toni, con qualche anno di troppo, era reduce da un paio di stagioni poco esaltanti. Cacia, Hallfredsson e Moras avevano fallito le loro ultime apparizioni in A. Donati, Jankovic e Donadel cercavano a Verona ossigeno e forse l'ultima legittimazione a l ... [continua]

Hellastory, 01/09/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

TANTE IDEE


TANTE IDEE

Dopo Quagliarella, Paulinho. Anzi Paulinho, pace all'anima sua e alla sua avidità, più di Quagliarella perché ci ha rovinato la festa. Molto più anche di quel Pablo Gonzales dell'estate scorsa che, innamorato della sua Novara, si è perso definitivamente in un campionato tanto mediocre da retrocedere in Lega Pro. Il brasiliano era proprio l'attaccante giusto: poteva fare la seconda punta a fianco di Toni o Rabusic, o il vertice offensivo con Gomez a suo fianco in una versione esterna per sfruttare gli spazi e il contropiede; conosceva il calcio italiano ed ha personalità sufficiente per affrontare qualunque avversario. Naturalmente ce ne faremo una ragione. Ma ci vuole il tempo di un nome nuovo. L'anno scorso è esploso Iturbe e tra quindi ... [continua]

Hellastory, 21/07/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

NESSUNA RECRIMINAZIONE


NESSUNA RECRIMINAZIONE

L'Hellas chiude la stagione casalinga con un pareggio. Domenica prossima, a Napoli, sarà una gara che servirà solo per la statistica. Con l'Udinese è stata la classica partita nella quale gli stimoli si sono fermati bruscamente all'Olimpico e, con la testa svuotata dalla rabbia e dal senso di impotenza, si è fatto quello che si è potuto. Quello che è rimasto. Due reti di vantaggio non sono servite a far assaporare la gioia della vittoria, i gialloblu sono stati anche un po' sfortunati nell'occasione dei due salvataggi sulla linea ma, onestamente, l'Udinese non ha demeritato, padrona assoluta del centrocampo e con il possesso palla nettamente a suo favore. Abbiamo concesso troppo, abbiamo permesso che loro facessero la partita. Certo, non ... [continua]

Hellastory, 12/05/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

IL GRUPPO SI PRENDE LA RIVINCITA


IL GRUPPO SI PRENDE LA RIVINCITA

Per fortuna non capita tutte le domeniche di avere di fronte una Fiorentina scatenata, senza punti di riferimento in attacco e con i migliori centrocampisti in circolazione in grado di farsi trovare smarcati davanti al portiere. Però l'Atalanta è avversario di tutto rispetto. Prima di tutto perché gioca in casa, poi perché ha fatto un gran girone di ritorno oscurato solo da un paio di sconfitte consecutive e infine perché non molla mai. Agli Atleti Azzurri d'Italia le ha prese il Napoli (3 a 0) e si sono fermati anche Roma e Inter, tutti avversari che hanno quasi passeggiato al Bentegodi. I gialloblu sono andati a Bergamo motivati a non chiudere con un mese di anticipo la stagione, ma anche condizionati dalle assenze di Donadel, Maietta ... [continua]

Hellastory, 21/04/2014

HELLAS VERONA / Canone Inverso

PRANDELLI E LA DIFESA SPENGONO IL VERONA


PRANDELLI E LA DIFESA  SPENGONO IL VERONA

Il diciassettesimo goal stagionale di Luca Toni passa nell'assoluta indifferenza di Cesare Prandelli. Bene, a partire da questo momento sarò tra quei tifosi della nazionale che non perderanno l'occasione di pensare Ah, se ci fosse stato Toni ... Trovo assurdo non convocare, nemmeno nella rosa allargata, il nostro bomber: se la scelta è stata dettata esclusivamente dall'età, la domanda che avrebbe dovuto porsi il CT è come mai non ci sono oggi giocatori con le sue caratteristiche tecniche? A maggior ragione, non sarebbe stata un'opportunità averlo in gruppo? Guardiamoci in giro: se è giusto offrire una chance a Cerci e Immobile, a quel punto l'Italia dovrebbe schierarli come fa i ... [continua]

Hellastory, 14/04/2014

Pagina   2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 PIU' RECENTI    

GRAZIE HELLAS!!!!


Di nuovo in A, passando per il via dopo i lunghi mesi di purgatorio grossiano, incapaci di esprimere il cuore e il coraggio che questi giocatori dovevano avere cacciato da qualche parte. È bastato l'arrivo di un tecnico normale, che non aveva mai vinto niente di importante in panchina prima ma che è uomo vero in grado di ricomporre i cocci frantumati dal calcio da xbox del suo predecessore per restituire quel briciolo di speranza e di fiducia in se stessi che era andato completamente perso. Setti, per fortuna, non ha ripetuto l'errore dell'anno precedente e pochi giorni dopo aver sbandierato la sua Coerenza (con la C maiuscola) si è fatto sopraffare dal Buonsenso (con la B maiuscola) per l'Arrembaggio (con la A maiuscola) finale. Strada tutta in salita dunque, ma una dopo l'altra il Perugia di Nesta, l'ostico Pescara e infine lo sfrontato Cittadella (che aveva abbattuto lo Spezia e soprattutto il Benevento) sono stati ostacoli che hanno esaltato la solidità e la forza di carattere del gruppo. Come tutti i grandi serial televisivi, quelli che ti inchiodano davanti allo schermo fino all'ultima puntata, non potevamo che legittimare l'impresa al Bentegodi con 2 reti da recuperare. Il palo di Laribi, la traversa di Pazzini con le parate di Paleari a Cittadella avevano mascherato un risultato bugiardo per come era scaturito, con i soli primi 20 minuti realmente concessi agli avversari. E rinviato tutto ad oggi, 2 giugno, festa della Repubblica e della Promozione in A. Di fronte ad un pubblico eccezionale, la squadra ha dominato per 90 minuti non concedendo neppure un tiro in porta. Il Cittadella ha corso e picchiato tutta la partita non riuscendo ad opporre altro che un agonismo strenuo. Sono felice per Zaccagni, Di Carmine (ma che gol ha fatto?) e Laribi. Sono felice per Aglietti unico a conquistare la promozione in A sia da giocatore che da allenatore. Sono felice per tutti i gialloblù. Sono felice e basta. Grazie Hellas, grazie di avermi scelto.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6611 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-06-15 18:25:23'} - {ts '2019-06-16 01:25:23'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019