lunedì 8, h 21:00  
PALERMO1

HELLAS VERONA

0

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 22, h 15:00  

HELLAS VERONA

 
BENEVENTO 
Hellas Verona english presentation

Pagina   2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 PIU' RECENTI    

HELLAS VERONA / Canone Inverso

ORA LA PALLA PASSA A SETTI


ORA LA PALLA PASSA A SETTI

Delneri ha tracciato la strada per la salvezza: 30 punti nelle prossime 21 partite, sperando poi nel Genoa. Questo significa 9 vittorie e 3 pareggi; ci possiamo permettere il lusso di sole 9 sconfitte, possibilmente nessuna delle quali in scontri diretti. Che poi sono tutti al Bentegodi. Non mi pare il caso di discutere sulla fattibilità del piano - certo i miseri 8 punti su 17 gare fanno venire le vertigini - quello che conta invece è vedere il capitano scaricare la propria rabbia in occasione del gol domenica scorsa e l'entusiasmo di Sala dopo l'acrobatico salvataggio sulla linea. Finché loro ci credono, finché vediamo la grinta di Viviani e l'espressione rassicurante di Gollini quando abbranca il pallone (esattamente l'opposto di quel ... [continua]

Hellastory, 22/12/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

IL VERONA TIENE


IL VERONA TIENE

Il Verona non ha mollato, questo è evidente. Forse non guarda la classifica, forse non si sente così scarso. Ed io non mi sento affatto di infierire ancora sulla situazione generale, né insisto sulla sciagurata sconfitta interna con l'Empoli e nemmeno sul pareggio di San Siro che lascia un po' di amaro in bocca. In questo momento il tifoso deve seguire la squadra. E basta. Almeno fintanto che vede in campo impegno e dignità. Il cambio di panchina ha portato nuove energie mentali. Purtroppo per quelle fisiche (la preparazione e il corredo di infortuni muscolari che ci perseguitano sono gentile omaggio della gestione precedente !) dovremo attendere la pausa natalizia. La condizione non s'improvvisa come dimostrano la lentezza del recupe ... [continua]

Hellastory, 14/12/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

A DELNERI IL DOPO MANDORLINI


A DELNERI IL DOPO MANDORLINI

Mi rendo conto che Mandorlini, per alcune generazioni di tifosi gialloblu, abbia lasciato un vuoto. Soprattutto per coloro che si sono subito confrontati con il declino di Pastorello e Arvedi, la delusione della B senza alternative prima e il baratro della C poi. Il mister ha incarnato perfettamente lo spirito di rivalsa di Martinelli e le ambizioni di Setti e lui, grande motivatore, ha concretizzato la rinascita di una società che merita l'attuale palcoscenico. Oltre a questo, Mandorlini con la sua caratterialità (fonte anche questa di simpatie indistinte) ha dato la certezza che chiunque fosse impegnato in campo avrebbe dovuto dare sempre il massimo. Una lezione di disciplina, rispetto e dedizione alla maglia.

Il problema è c ... [continua]

Hellastory, 02/12/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

NON E' UN PAESE PER VECCHI


NON E' UN PAESE PER VECCHI

Perché il più delle volte, quando dico che il mondo sta andando alla malora, e di corsa, la gente mi fa un mezzo sorriso e mi dice che sono io che sto invecchiando. E che quello è uno dei sintomi. (Cormack Mc Carthy)

Questo non è un campionato per vecchi. La serie A ci sbatte fuori con la ferocia e la superiorità di chi ha idee, azione, risorse. Noi a Verona invece ci siamo fermati, invecchiati dietro ad un passato che non esiste più. A riconoscenze che fanno male a tutti perché cristallizzano il tempo e ci rendono fragili e impotenti nei confronti del presente. Toni purtroppo, irrinunciabile bandiera gialloblu, è anagraficamente vecchio. Quanto andrà avanti? Mandorlini è tecnicamente e tatticamente vecchio e superato, un ... [continua]

Hellastory, 30/11/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

UNA GIORNATA IN REDAZIONE


UNA GIORNATA IN REDAZIONE

Anche se nessuno se ne accorge (fatto questo che rende tutto ancora più affascinante), Hellastory compie quotidianamente almeno un paio di piccoli miracoli: lato nostro, apre la porta ad una redazione virtuale nella quale 7 o 8 persone sparpagliate in giro per l'Italia, da quasi quindici anni, condividono le proprie idee e si prendono l'onere (capirai !) di raccontare a modo loro il calcio gialloblu. Lato vostro, vi fa compagnia ogni volta che accedete al sito e condividete la nostra produzione. E' chiaro che, nel corso del tempo, sia il Verona che la tecnologia hanno realizzato anche un terzo miracolo, questa volta davvero meraviglioso. Abbiamo scoperto che si sta bene qui tra noi, ci trasmettiamo reciprocamente emozioni, fragili ... [continua]

Hellastory, 16/11/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

SULLA CONFERMA DI MANDORLINI


SULLA CONFERMA DI MANDORLINI

Il giorno in cui il Palermo esonera Iachini, fresco vincitore di un confronto diretto con il Chievo, il Verona conferma Mandorlini. Passiamo da un eccesso all'altro: chi ha più del doppio dei nostri punti si sente tanto allarmato dal decidere di esonerare un allenatore che stava facendo tutto sommato bene. Soprattutto rapportato a casa nostra. Visti la frequenza, il momento e i 15 giorni di sosta, non è chiaro se l'Hellas ci crede realmente oppure per mancanza di alternative valide. Fatto sta che, sul piatto della bilancia, hanno pesato di più le richieste dello spogliatoio, la riconoscenza dovuta alle due promozioni dalla Lega Pro e alle due salvezze consecutive, il contributo limitato finora di Toni e Viviani e quello nullo di Romulo. ... [continua]

Hellastory, 10/11/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

FANTASMI


FANTASMI

Dopo Carpi, cosa potevamo attenderci? Il vuoto pneumatico. Già, di per sé, Il Bologna è più forte di noi, in più ha una società che non è disposta a perdere tempo invano e prende decisioni come quella di trovarsi un allenatore in grado di dare subito serenità ai giocatori e mettere ordine alla classifica. Noi, al contrario, abbiamo solo fantasmi. In campo, in panchina e seduti in tribuna tra coloro che dovrebbero prendere le decisioni per la società. Invece di agire sono tutti paralizzati dalla paura e dal trovare giustificazioni.

Questo Verona sta prolungando all'infinito l'Halloween esistenziale dei tifosi gialloblu. Ora che anche l'ultimo alibi degli scontri diretti è miseramente crollato, non ci resta che attendere il prossim ... [continua]

Hellastory, 09/11/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

COSI' SI VA IN B


COSI' SI VA IN B

Mentre a Bologna hanno avuto coraggio e tempismo per cercar di cambiare le cose scegliendo Donadoni (e con Giaccherini, Destro e Brienza davanti ti salvi di sicuro...), Mandorlini continua a deprimerci con il suo gioco noioso, prevedibile e inconcludente. Negli ultimi due anni reso proponibile solo grazie a quel grande campione che è Toni. Mandorlini è quello che è, dall'inizio dell'anno non ne azzecca una (preparazione fisica e gestione tattica), ma stavolta è colpevole tanto quanto la società che continua a difenderlo a spada tratta. Ma cosa c'è ancora da difendere? Gli attacchi di panico di Genova contro la Sampdoria che hanno paralizzato i gialloblu? oppure l'inconcludenza casalinga con la Fiorentina (sicuramente superiore a noi, ma ... [continua]

Hellastory, 02/11/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

ANCHE IL VERONA ABBANDONA MANDORLINI


ANCHE  IL VERONA ABBANDONA MANDORLINI

Due sono i momenti nei quali una società decide di allontanare l'allenatore: quando ha la percezione che la squadra non lo segue più, oppure quando è chiaro che il tecnico ha bisogno di nuovi stimoli e non offre più molto al gruppo. La batosta di Genova, prevedibile visti l'avversario e l'involuzione della squadra, somma entrambe le condizioni. Oggi Mandorlini è praticamente l'ex allenatore del Verona. È stato esonerato da se stesso dopo la pazzesca decisione di scendere in campo con la difesa a 5 (avesse mai prodotto qualcosa di buono ...), ma anche dai suoi giocatori vista la leggerezza con la quale abbiamo preso i primi 3 gol e l'incapacità (voluta?) di reagire ... [continua]

Hellastory, 26/10/2015

HELLAS VERONA / Canone Inverso

NOZZE CON I FICHI SECCHI


NOZZE CON I FICHI SECCHI

Ma come si fa a buttare via una partita del genere? Semplice, basta avere Rafael in porta. Proprio la domenica in cui mi sentivo di elogiare il pacchetto difensivo, fino a quel momento perfetto e magicamente imbattuto, il guaio (l'ennesimo !) lo combina Rafael, sicuramente il peggior portiere gialloblu in serie A. I compagni lo sanno al tal punto che, quando possono, gli intercettano tutti i palloni nell'area piccola (è un must per Moras anticiparlo). Non ne trattiene una, e fuori dei pali è imbarazzante con quelle smanacciate goffe. Ma la croce va condivisa. Sala, ad esempio, è irriconoscibile: era sopravvalutato l'anno scorso o si è montato la testa? Siligardi (francamente, una delusione), guizzo in aerea a parte in occasione de ... [continua]

Hellastory, 19/10/2015

Pagina   2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 PIU' RECENTI    

LE IMPERFEZIONI


E' ufficiale: ci giochiamo tutto nei playoff. A cinque giornate dal termine del campionato non abbiamo più nulla da scoprire. E nemmeno più nulla da dire. Del resto, non vinciamo da un mese esatto. Questo perché il Verona è una squadra imperfetta. Accreditato di un rosa di vertice non ha mai espresso realmente il suo potenziale, propone un gioco insulso, fastidioso, subisce continue amnesie difensive e incassa reti assurde pur avendo il migliore portiere del campionato. Non tira mai in porta. In ogni partita hai sempre l'impressione che gli assenti abbiano ragione: ieri si sentiva la mancanza di Matos e Crescenzi, oggi quella di Zaccagni, domani quella di Pazzini e così via. Ma anche questo non è poi sempre vero: a Perugia, senza 6 titolari (titolare? concetto oscuro e non appartenente a Grosso) ha sfoderato la più bella prestazione dell'anno. Manca di continuità questa squadra, è immatura, confusa dentro perché ha l'ossessione di recitare un unico copione. Non necessariamente quello che porta poi al risultato. Quante occasioni abbiamo sprecato? Un'infinità. Il problema di fondo è che Grosso è un allenatore imperfetto. Complicato, contorto, incapace di trovare una strada da seguire. Avrà pure vinto il Mondiale e tanti scudetti da calciatore, ma da allenatore è rimasto prigioniero della logica dei pupazzetti della Playstation. Per noi, che abbiamo visto campioni veri in panchina come Bagnoli, Prandelli e Mandorlini che vincevano campionati con 15 o 16 giocatori al massimo (e come loro anche Cadè e Valcareggi) il socialismo tattico di Grosso appare non solo incomprensibile, ma anche una mortificazione nei riguardi del talento vero. Avesse a disposizione 50 giocatori, tutti troverebbero posto. Magari scoprendosi impiegati in due o tre ruoli diversi. Non importa. Il caos viene esaltato ad espressione di qualità e valore. Pazzesco. E i risultati sono davanti agli occhi.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6554 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-04-20 15:12:57'} - {ts '2019-04-20 22:12:57'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019