lunedì 17, h 21:00  

HELLAS VERONA

3
PESCARA1

PROSSIMO IMPEGNO
  sabato 22, h 15:00  
LIVORNO 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

3. E' Libido Godibile

Le nozze d'argento dell'Hellas col campionato di serie A non potevano avere suggello migliore: siamo stati testimoni di una stagione scoppiettante e da ricordare. Nel bene e nel male, aggiungo, perché se i picchi positivi e le note di merito sono stati di gran lunga preponderanti, non possiamo non tener conto di qualche sbracamento.
Singolare, ad una prima lettura, constatare come mettendo insieme le risultanze dei 38 incontri ne esca una successione palindromica nei parziali: vinte in casa 10, neutre in casa 3, perse in casa 6, vinte fuori 6, neutre fuori 3, perse fuori 10 e, giocoforza, nei totali: vinte 16, neutre 6, perse 16.
L'annata, quindi, letta in ogni senso mantiene immutato il significato: per me eccellente.
Per la prima volta il Verona partecipa a un torneo di A a 20 squadre, quindi i raffronti statistici diretti con altri campionati non esistono, esistono però tante belle prestazioni sul campo che finalmente hanno portato i gialloblu alla ribalta nazionale (e anche più in là).
Si è eguagliato, per esempio, il record delle partite vinte in casa (10), di quelle vinte in trasferta (6) e battuto il maggior numero di partite vinte in totale (16) cancellando il precedente (15) del Verona campione d'Italia.
L'alternanza di risultati ha fissato a 4 la miglior sequenza di partite utili (5^-8^ 15^-18^ 34^-37^) e a 5 le partite negative consecutive senza vittorie (con 1 pareggio) (26^-30^).

Chi ha visto l'Hellas, quest'anno, in casa o in giro per la penisola, non si è di certo annoiato, la garanzia era di quasi 3 gol e mezzo a partita, determinati da 62 reti attive e 68 reti passive, con un quoziente reti di 0,911. La somma dei due valori dà 130 ed è la più alta tra le squadre, 14 reti indietro, a 116, al secondo posto ex-aequo il Napoli (77+39) e il Livorno (39+77) (di nuovo il palindromo).
Non a caso questa messe di gol ha fruttato due nuovi record: uno positivo e uno negativo, tolti al primo anno di A (1957/58) per quanto riguarda i gol fatti 62 vs 44 e al disgraziato anno di Cagni (1996/97) per i gol subiti 68 vs 64.
Notevole, per quanto riguarda le reti fatte, la media a partita di 1,631.
In casa non si era mai segnato così tanto (35) e mai così tanto si era subito (28); record anche per le reti fatte fuori casa (27).
Conseguenza diretta di tutto ciò l'aver eguagliato in una botta sola: la maggior vittoria interna (VR-Catania 4-0) e la maggior vittoria esterna (Bologna-VR 1-4), ma anche la maggior sconfitta interna (VR-Napoli 0-3) e solo sfiorato, con la “manita” di Genova (Sampdoria-VR 5-0) il Napoli-VR 6-0 del 1957/58.
Da menzionare, come somma di emozioni, VR-Fiorentina 3-5, la partita con il maggior numero di gol: 8.
Abbiamo inserito, in questo modo, nella casistica, tre nuovi tipi di risultato mai verificatisi in serie A: il 4-0 e il 3-5 interni e l'1-4 esterno.

Tutto 'sto pistolotto sui gol per arrivare a parlare dell'atleta simbolo del Verona di quest'anno: Luca Toni.
Le sue 20 reti, rappresentano un ragguardevole bottino, ma soprattutto lo insediano quale miglior cannoniere di sempre in A (in una stagione) dopo Bui (1968/69) e Penzo (1982/83) fermi a 15 gol. Fossi in Mascetti comincerei a preoccuparmi, il suo primato di 35 marcature in carriera nella massima serie coi gialloblu, potrebbe vacillare a fronte di una prossima stagione giocata, dal nostro gladiatore, sui ritmi di quella appena trascorsa.
Ancora più significativo constatare come Toni sia il giocatore meno giovane ad aver giocato in serie A e nel contempo il più vecchio realizzatore.
Nel primo caso mette in fila, distanziandoli di pochi mesi, “Penna Bianca” Colombo e lo scudettato Volpati, mentre nell'altro caso ruba la scena a Mascetti e ancora a Volpati.

Non ingannino le 68 reti passive, il campionato di Rafael è stato superbo, consacrandolo come uno dei migliori del torneo, una statistica della Lega lo designa come il portiere che ha fatto più parate, ben 157.
Il suo record stagionale di imbattibilità è stato di 287 minuti.
Si è eguagliato anche il numero dei calci di rigore a favore (8) tutti realizzati (5 da Jorginho e 3 da Toni). Sempre 8 sono quelli contro: 6 a segno (Cerci, Diamanti, Rossi, Balotelli, Totti e Matri) e 2 parati (Bianchi e Mauri).
Le espulsioni sono state 5 (Albertazzi (2), Moras, Jankovic e Donadel (1)).
15 le giornate di squalifica a carico di: Albertazzi, Donadel, Jankovic e Moras (2) e Cacciatore, Hallfredsson, Iturbe, Maietta, Romulo, Sala e Toni (1).
24 gli arbitri che hanno diretto le 38 partite: Calvarese (2v, 1p), Doveri (1n, 2p) e Tommasi (1v, 2n) i più presenti con 3 gare. Morale: col primo non si pareggia, col secondo non si vince e col terzo non si perde.
Mariani e Tommasi quelli che ci hanno concesso più rigori a favore (2 per entrambi su 8) e Mazzoleni quello che ci ha castigato di più dal dischetto (2 su 8), mentre Celi per 2 volte ha provveduto ad espellere un nostro giocatore.

Qualche altro dato per aggiornare i grandi numeri del Verona in serie A:

29 i giocatori scesi in campo che hanno portato a 303 il numero totale degli stessi.

13 i nuovi bomber per complessivi 151.

2 i portieri per un totale di 31.

2 le autoreti a favore ed ora sono 44.

25 le partecipazioni (16 a 16 squadre, 8 a 18 squadre e 1 a 20 squadre).

790 le partite giocate in totale (211v–269n-310p).

395 in casa (169v-140n-86p).

395 in trasferta (42v-129n-224p).

812 le reti attive (523 in casa-289 fuori).

1025 le reti passive (392 in casa-633 fuori).

0-0 il risultato più uscito nelle 790 partite (112 volte).

Rigori attivi 115, realizzati 86, % di realizzazione 0,75, media a campionato 4,60.

Rigori passivi 133, realizzati 92, % di realizzazione 0,69, media a campionato 5,32.

Saldo attivi/passivi: -18.

89 le espulsioni totali.

166 gli arbitri che hanno diretto le 790 gare.

16.129 il numero degli abbonati di quest'anno.


Due parole per ricordare la partecipazione alla Coppa Italia che ci ha visti mestamente uscire al 4° turno eliminatorio bastonati dalla Sampdoria dopo una bella affermazione a Palermo nel turno precedente.

Carlo

P.S.: anche il titolo è un palindromo.

 

STAGIONE SPORTIVA 2013/14
SERIE A
COPPA ITALIA
TOTALI
TOTALI NEL VERONA
PRES.
RETI
PRES.
RETI
PRES.
RETI
PRES.
RETI
1 RAFAEL De Andrade Bittencourt 37 -63 1
38 -63 279 -285
2 TONI Luca 34 20 2 1 36 21 36 21
3 HALLFREDSSON Emil 33 2

33 2 146 16
4 ITURBE AREVALOS Juan Manuel 33 8

33 8 33 8
5 ROMULO Souza Orestes Caldeira 32 6 1
33 6 33 6
6 CACCIATORE Fabrizio 32 3

32 3 71 5
7 MORAS Vangelis 30
2
32
70 1
8 GOMEZ TALEB Juan Ignacio 29 5 1
30 5 146 38
9 AGOSTINI Alessandro 25
1
26
39
10 MAIETTA Domenico 25
1
26
133 5
11 DONADEL Marco 23 1 1
24 1 24 1
12 DONATI Massimo 20 1 2
22 1 22 1
13 MARTINHO Alves De Lima 20 2 2
22 2 54 12
14 JANKOVIC Bosco 18 2 1
19 2 19 2
15 JORGINHO Frello Jorge Luiz 18 7 1
19 7 100 11
16 MARQUES PINTO Rafael 17
1
18
18
17 ALBERTAZZI Michelangelo 15
2
17
32 1
18 SALA Jacopo 15 1 2
17 1 17 1
19 CACIA Daniele 13
2
15
56 25
20 MARQUINHO De Mattos Filho Marco Antonio 15 2

15 2 15 2
21 CIRIGLIANO Ezequiel Adrian 13
1
14
14
22 GONZALEZ Alejandro Damian 13


13
13
23 PILLUD Ivan Alexis 6


6
6
24 LANER Simon 4
1
5
44 2
25 RABUSIC Michael 4


4
4
26 BIANCHETTI Matteo 3

3
10
27 LONGO Samuele 2
1 1 3 1 3 1
28 DONSAH Godfred 1


1
1
29 MIHAYLOV Nikolay Borislavov

1 -4 1 -4 1 -4
30 NICOLAS Andrade David Nicolas 1 -5

1 -5 4 -8
31 RUBIN Matteo

1
1
1

 

SETTI PRIGIONIERO DI SE STESSO


Tutto come prima, ma peggio di prima. Il Verona ha valutato che la scelta Grosso è ancora la migliore possibile. Questo lascia sconcertati i tifosi gialloblu che vedono polverizzarsi le speranze di riprendere la corsa della classifica con una squadra allo sbando a seguito di un'involuzione tanto preoccupante quanto senza sbocchi. Il problema di fondo è che, nella valutazione societaria, non esistono alternative a Grosso. Quali sono allora i lacci che imbrigliano la libertà di scelta di Setti? Innanzitutto quella di aver affidato baracca e burattini a D'Amico che ha voluto in estate (e difeso con argomentazioni francamente imbarazzanti) il suo vecchio amico in panchina. Ma chi è questo D'Amico? che esperienza ha? perché affidarsi a lui per un così complesso progetto di rilancio? Esonerare il mister significa inevitabilmente sfiduciare Setti, il suo direttore sportivo e il valore di gran parte della rosa (blocco Bari e Perugia) assemblata per rendere più agevole l'aggregazione. Qui non si tratta quindi solo di cambiare un allenatore, si tratta di mettere in discussione l'intero progetto che prevede: 1) contenimento dei costi dirigenziali (D'Amico), 2) ringiovanimento della rosa, 3) ruolo decisionale accentrato nel presidente. Nel Verona attuale manca infatti un direttore generale (sulla cui necessità si era espresso favorevolmente persino Fusco) che sia la sintesi tra la componente societaria, quella tecnica e la comunicazione (media, terzi e tifosi) e di un direttore sportivo autorevole nei rapporti tra allenatore e spogliatoio (la gestione del caso Pazzini su tutti). In più, abbiamo una rosa lunga, piena di giovani ma anche di giocatori che non riescono a dare il loro reale contributo perché impiegati male. Non si tratta quindi di valutare un cambiamento in panchina nell'ambito di una struttura dirigenziale consolidata ed affidabile, ma di ammettere che gran parte delle scelte fatte finora sono errate. Setti ha già dimostrato di non essere un decisionista (certi errori del passato non si dimenticano), e non ha neppure interlocutori terzi e di spessore che lo possano consigliare. E' rimasto solo col suo progetto, prigioniero di se stesso.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6432 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2018-12-19 09:19:30'} - {ts '2018-12-19 16:19:30'}


191119121913191419151919192019211922192319241925192619271928192919301931193219331934193519361937193819391940194119421943194419451946194719481949195019511952195319541955195619571958195919601961196219631964196519661967196819691970197119721973197419751976197719781979198019811982198319841985198619871988198919901991199219931994199519961997199819992000200120022003200420052006200720082009201020112012201320142015201620172018