Verona, 20/05/1973 ore 15:00 - Serie A - Giornata 30
HELLAS VERONA

Pizzaballa, Nanni (sostituzione 32'Cozzi), Sirena, Busatta, Batistoni, Mascalaito, Bergamaschi, Mazzanti, Luppi, Mascetti, Zigoni. All. Cadè
  5   
MILAN

Vecchi, Sabadini, Zignoli, Anquilletti, Turone, Rosato, Sogliano, Benetti, Bigon, Rivera, Chiarugi. All. Rocco
  3   
Marcatori: H.Verona: 16' Sirena, 26' Luppi, 29' aut. Sabadini, 70' Luppi, 74' aut. Turone
Milan: 33' Rosato, 83' Sabadini, 91' Bigon
Arbitro: -
Note: -

20/05/1973: Hellas Verona-Milan 5-3

Un secolo d'amore con una scala al posto del cuore «20 maggio '73: Verona-Milan 5 a 3». Un ritornello per la tifoseria gialloblù di tutti i tempi, a ricordo di una partita indimenticabile, la migliore di sempre disputata dal nostro Hellas. E' una calda giornata di metà primavera dell'anno 1973 e il campionato di Serie A si appresta a vivere l'ultimo atto di una stagione lunga e intensa. In un Bentegodi gremito di pubblico, il fortissimo Milan di Rocco e Rivera, lanciato alla conquista dello scudetto della stella, viene letteralmente fatto a pezzi dal Verona di Cadè, già salvo, che regala così il titolo tricolore in extremis alla Juventus. In breve la cronaca della partita. Le due squadre, accolte nel loro ingresso in campo da un Bentegodi quasi colmo, iniziano la gara in maniera guardinga. clicca per ingrandire Già dai primi minuti, però, si capisce che l'Hellas, considerato alla vigilia demotivato e privo di stimoli, ha tutte le intenzioni di rovinare la festa ai stra-favoriti rossoneri. I gialloblù infatti attaccano senza timori e ben presto trovano il gol: al 16' Sirena mette in rete per il vantaggio scaligero. Il Milan è frastornato, non aspettandosi un Hellas così pimpante ed aggressivo, e fatica a mettere ordine al proprio gioco. Al 26' arriva il due a zero siglato da Luppi e al 29' l'Hellas fa addirittura tris grazie all'autorete di Sabadini. Il Milan è tramortito, ma accorcia le distanze al 33' con Rosato riaprendo così le speranze scudetto. Speranze destinate a svanire definitivamente al 25' della ripresa quando è ancora lo scatenato Luppi a segnare il gol del quattro a uno per il Verona. Passano quattro minuti e il risultato assume proporzioni quasi tennistiche: l'autorete del rossonero Turone determina infatti il quinto gol degli scaligeri.
clicca per ingrandire
Nel frattempo la notizia di questa partita destinata ad entrare nella storia si è sparsa per il centro della città e molti veronesi accorrono allo stadio all'apertura dei cancelli con la sensazione di assistere a qualcosa di memorabile. La partita intanto con i gialloblù che, assicuratisi la vittoria, arretra il baricentro e lasciano al Milan la possibilità di rendere meno pesante la sconfitta. I gol di Sabadini e Bigon portano al risultato di cinque a tre. A fine gara è grande festa tra i gialloblù per una vittoria inutile per la classifica ma esaltante per come è maturata. Grandi protagonisti dell'incontro sono in particolare Luppi, autore di una doppietta, Bergamaschi, Mascetti e Zigo-gol.

Nasce così il mito della «fatal Verona» per il Milan, mito che troverà nuova conferma nel '90 quando gli scaligeri negheranno un altro scudetto ai rossoneri, questa volta a favore del Napoli.
A fine partita sono diversi gli umori negli spogliatoi. Livio Luppi si dice molto soddisfatto: «Una prestazione eccezionale da parte della squadra. Dal punto di vista personale sono davvero contento: questi tre gol (due più un'autorete propiziata ndr) mi ripagano dei tanti guai avuti ultimamente». Felice è anche il mister gialloblù Cadè: «Abbiamo dimostrato di non regalare niente a nessuno giocandocela tutta pur non avendo interessi di classifica». D'altro segno i pareri dei rossoneri. Il Paron Rocco è breve ma chiaro: «Questi sono i miei… cadaveri». Infine Chiarugi, sconsolato, se la prende con il destino: «Era scritto che non vincessimo».
Classifica 29a g. Classifica 30a g.
pos. squadra pt. pos. squadra pt.
1 Milan 44 1 Juventus 45
2 Lazio 43 2 Milan 44
Juventus 43 3 Lazio 43
4 Fiorentina 37 4 Fiorentina 37
5 Inter 35 Inter 37
6 Torino 31 6 Torino 31
... 7 H.Verona 26
11 H.Verona 24 ...
...
Andrea Perazzani 2003-2021 Hellastory è ottimizzato per una risoluzione dello schermo di 800x600 pixel. Per una corretta visione si consiglia l'uso del browser Microsoft Internet Explorer versione 5 o successiva con Javascript, Popup e Cookies abilitati. Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte. Per qualunque informazione contattateci. []