domenica 2, h 21:15  

HELLAS VERONA

3
CITTADELLA0

hi!hi!hi!hi!hi!hi!hi!
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

POCHE PAROLE, IN ATTESA DI DOMENICA


POCHE PAROLE, IN ATTESA DI DOMENICA

Un mese di Delneri e poco è cambiato. Il Verona è sempre ultimo in classifica con ancora un bel zero a far capolino nella casellina delle vittorie.

Qualcuno dirà che è cambiato l'atteggiamento della squadra, che è meno remissivo di quello visto in alcune, ma non in tutte, le ultime prestazioni pre-delneriane e che la squadra gioca con la difesa molto più alta, cosa che ci permette di non essere sempre sotto pressione e in teoria dovrebbe farci diventare più intraprendenti in fase offensiva.

Tutte belle cose ma la scossa vera e propria che ci si poteva aspettare legata al cambio del mister non c'è stata. Un po' per sfortuna, perché con l'Empoli si poteva vincere, un po' perché il materiale umano è quello che è e che conosciamo bene.

Il rimescolamento tattico con la geniale invenzione dell'inserimento di Ionita “a fare il Perrotta” (paragone irritantissimo, ma chi se l'è inventato?) è stato un buco nell'acqua. Forse perché Ionita non è “Perrotta” ma solo Ionita? Bon butel, per carità e dopo? La difesa poi è quella che è sempre stata, piena di ripieghi presi in saldo come Souprayen, Bianchetti e Albertazzi (tutti brai butei, per carità). Il centrocampo vive di Viviani che gioca e non gioca e delle giornate di grazia di un Hallfredsson sempre più sull'orlo di una crisi di nervi. In attacco siamo sempre e solo Toni dipendenti, come lo siamo sempre stati.

Tanti errori di valutazione sui singoli in estate, come ammettono i dirigenti in privata sede e come non potranno mai dire apertamente anche se la situazione è evidente. Inutile fare i nomi di chi non rende come l'anno scorso o come ci si aspettava. Non si salva praticamente nessuno.

Forse nei due anni passati si viaggiava sull'entusiasmo dei risultati? Forse è vero che in questo calcio è il risultato a fare la prestazione e non tanto viceversa? Forse anche l'anno scorso quel brutto periodo di black-out si è risolto solo ed esclusivamente grazie alla vittoria di Cagliari che ha ridato forza e coraggio ad una squadra che sembrava senza capo ne coda?

Ritorniamo quindi al discorso che feci un mese fa. Siamo scarsi, ovvio. Vuoi vedere però che se ne vinci due di fila ritorni quantomeno nel gruppo in breve tempo? A quel punto puoi giocare con la difesa alta bassa o dove vuoi, anche se averla più alta sicuramente aiuterà, come aiuterà avere giocatori nuovi coi piedi buoni come Emanuelson e un innesto mirato in difesa.

Delneri, come del resto molti giocatori che abbiamo in rosa, si sta giocando la carriera. E' ovvio che non può dire “la rosa è inadeguata”, al massimo lui e il suo staff possono tentare di dare la colpa a chi c'era prima. Magari facendo credere che con un mese di doppi allenamenti (per forza di cose meno intensi di un allenamento singolo) si possa rigenerare una condizione fisica precaria. Dando per scontato che fosse precaria perché fa comodo a tutti, società compresa, pensare (e far credere) che la colpa stesse tutta in chi c'era prima.

Allora facciamo così: noi per ora abbozziamo e facciamo finta di credere a quanto ci dicono tutti. Poi magari nel frattempo arrivano i risultati, ci riportiamo in carreggiata e siamo tutti contenti.

La scossa iniziale del cambio di mister, sulla quale in molti poggiano le loro fortune (vedi Donadoni e Bologna) l'abbiamo praticamente ciccata e ora non ci resta che fare quel che dice Delneri stesso: lavorare, lavorare, lavorare. Con un pochina di fretta però, perché bisogna cominciare a vincere prima di subito! Non è che possiamo fare molto in questo momento. Attendiamo Palermo e Genoa in apnea, noi, la società, Delneri, i giocatori.

Dopo Palermo e Genoa potremmo avere la visuale molto più nitida riguardo il nostro futuro e sapremo se abbandonare ogni speranza o se potremo ancora rimanere aggrappati a questa serie A almeno fino alla fine, come del resto sarebbe nel nostro DNA.

Valeriano



Hellastory, 07/01/2016
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6612 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-06-17 14:37:33'} - {ts '2019-06-17 21:37:33'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019