lunedì 22, h 15:00  

HELLAS VERONA

0
BENEVENTO3

PROSSIMO IMPEGNO
  sabato 27, h 15:00  
PESCARA 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

Pagina   2 3 4 5 6 7 PIU' RECENTI    

HELLAS VERONA / Flashback

1931: IL ”VERONA” SBARAGLIA IL “LIVORNO” PER 6-1


1931: IL ”VERONA” SBARAGLIA IL “LIVORNO” PER 6-1

Nei precedenti flashback che anticipavano le partite di questo campionato abbiamo finora annoverato solo sconfitte, attirandoci qualche critica dall'ala più superstiziosa dei nostri affezionati lettori. Questa volta vogliamo invertire nettamente la tendenza e per introdurre la sfida di domenica scegliamo una vittoria. Vittoria assolutamente roboante, un 6-1 di oltre 80 anni fa.

Siamo nel campionato 1931-32, in serie B, categoria che esiste solo da poche stagioni e nella quale il nostro Verona fatica a trovare un posto al sole. Il campionato per la squadra gialloblù parte abbastanza male. Qualche sconfitta di troppo relega il Verona ad una posizione anonima pur disponendo di un organico valido. Il 6 dicembre 1931 il Verona che viene ... [continua]

Hellastory, 27/09/2013

HELLAS VERONA / Flashback

QUANDO COLOMBO TENTO' DI FERMARE LA JUVENTUS


QUANDO COLOMBO TENTO' DI FERMARE LA JUVENTUS

Essere portiere di riserva significa essere un po' filosofo. O meglio, prendere la vita (professionale) con filosofia. Non esiste ruolo più difficile da sostituire: puoi rimanere fermo un campionato intero, seduto in panchina a guardare gli altri e sperare che arrivi il tuo momento. Ma poi, quando arriva quel benedetto momento, ti giochi tutto - reputazione e futuro - in pochi minuti, senza avere come alleati la sicurezza e l'abitudine. È un po' la storia di Drogo del Deserto dei Tartari: arriverà mai il mio turno? Si può essere pronti tutta la vita senza mai riuscire a misurarsi?

La storia che vogliamo raccontare è quella di Angelo Colombo, un'eccellenza nel mondo dei portieri di riserva degli anni 70. È stato ... [continua]

Hellastory, 18/09/2013

HELLAS VERONA / Flashback

VERONA-SASSUOLO IN A...CHI L'AVREBBE MAI DETTO?


VERONA-SASSUOLO IN A...CHI L'AVREBBE MAI DETTO?

Chi l'avrebbe mai detto che la sfida Verona-Sassuolo si sarebbe presentata, un giorno, in serie A?

Dato che i precedenti tra noi e gli emiliani sono solamente otto e tutti concentrati negli ultimi 6 anni, vorremmo in quest'occasione ricordare il primo scontro avvenuto al Bentegodi, quello del 20 gennaio 2008, ovvero meno di 6 anni fa.

Riguardo a quella partita, o meglio, a quel giorno, ci sono parecchie cose da raccontare e bisogna cominciare da un po' più lontano . Meglio partire da quel che è successo prima di quella data.

Il Verona comincia l'anno solare 2008 all'ultimo posto del girone A della C1. Il Conte chiama come nuovo direttore sportivo Giovanni Galli, Davide Pellegrini viene accantonato e alla ... [continua]

Hellastory, 12/09/2013

HELLAS VERONA / Flashback

QUANDO LA TRAGEDIA FERMO' ROMA-VERONA

Hellastory: Flashback

QUANDO LA TRAGEDIA FERMO' ROMA-VERONA

Ci sono momenti, nella vita, nei quali ti accorgi di essere andato oltre. A partire da quel momento nulla sarà più come prima. Perchè TU non sei più quello di prima. Sono momenti particolari, intensi, drammatici, ai quali sei sempre impreparato e che non riesci a cogliere completamente. Il nostro Verona, dirigenti giocatori e tecnici, si è imbattuto in un episodio incredibile nella sua fatalità e drammaticità durante uno degli innumerevoli trasferimenti da una parte all'altra dell'Italia. Sono stati attimi di grande apprensione sia per i tifosi che per le famiglie fortunatamente risolti solo in un grande spavento e qualche acciacco fisico. Ma chi li ha vissuti e li può raccontare sa di essere diventato una persona diversa.

... [continua]

Hellastory, 29/08/2013

HELLAS VERONA / Flashback

FRATELLI CONTRO

Hellastory: Flashback

FRATELLI CONTRO

Negli anni 70 e 80, la presenza fratelli e/o gemelli in serie A e B era un fenomeno piuttosto diffuso mentre oggi è decisamente più raro a causa dell'avvento degli stranieri e della scarsa attenzione riservata al settore giovanile. I più noti in assoluto sono stati senza dubbio i fratelli Baresi, uno bandiera del Milan (Franco) e l'altro dell'Inter (Beppe); mi vengono in mente anche i Lucarelli (Alessandro e Cristiano), i Frey (Nicholas e Sebastian), i Zenoni (Cristian e Damiano), i Cannavaro (Fabio e Paolo), Inzaghi (Filippo e Simone) e i gemelli Filippini (Antonio e Emanuele) che invece hanno quasi sempre giocato nella stessa squadra. Altre coppie, meno note perchè il talento era tutto a favore di un fratello sono state quelle dei Bag ... [continua]

Hellastory, 22/09/2011

HELLAS VERONA / Flashback

BOZZIGOL RIGIOCA PER NOI FOGGIA - VERONA


BOZZIGOL RIGIOCA PER NOI FOGGIA - VERONA

Stanislao Bozzi, classe 51, per i tifosi dell'Hellas è solo un pallido ricordo. In effetti, se sono riuscito a mettere in difficoltà memorie storiche del passato gialloblu come CARLO, CHIVERS e NEZ ci sarà pure un motivo. Eppure, il guizzante attaccante beneventano ha segnato un centinaio di reti in serie B e C, ha conquistato 2 promozioni in B (Nocerina, 1977/78 e Foggia 1979/80), si è fatto apprezzare per le capacità tecniche e la spettacolarità di alcune sue realizzazioni. Non a caso è ancora oggi considerato un idolo a Nocera Inferiore (Se Napoli ha Maradona, noi abbiamo Bozzi gol, era uno slogan dell'epoca) e a Foggia, dove viene a volte chiamato a fa ... [continua]

Hellastory, 16/12/2009

HELLAS VERONA / Flashback

BATTESIMI


BATTESIMI

Allora, in porta ci metto Franco Tancredi, a mio avviso più forte e continuo sia di Paolo Conti che di Mattrel; terzini Claudio Gentile, in grado di fermare qualunque attaccante al mondo e dall'altra parte l'interista Fabbian, arretrato sulla fascia sinistra per esigenze tattiche; stopper il roccioso viola Della Martira e libero l'immenso Franco Baresi. Difesa eccezionale. A centrocampo una splendida coppia di registi, Antognoni e Hansi Muller, però ho bisogno di un portatore d'acqua e allora scelgo il migliore di tutti: Tardelli. Davanti, sulla fascia Claudio Sala che a Torino chiamano “il poeta”, ad ispirare una coppia di attaccanti argentina unica al mondo: Sivori e Maradona. Immarcabili e imprevedib ... [continua]

Hellastory, 12/05/2008

HELLAS VERONA / Flashback

28 Settembre 1983: STELLA ROSSA - VERONA 2 - 3

Il trionfale campionato 82-83, quello che ha segnato il ritorno in A del Verona si conclude con la conquista del 4° posto assoluto in classifica. La «sorpresa» del campionato ha snocciolato prestazioni meravigliose, stabilendo il record stagionale di imbattibilità (17 partite): agli squadroni che scendono al Bentegodi tremano le vene ai polsi pensando alle verticalizzazioni di Fanna, alle proiezioni di Tricella, ai lanci di Dirceu, alla concretezza di Penzo, alla longevità di Volpati, pure la Roma di Falcao e Liedholm, che vincerà il campionato, viene fermata al Bentegodi e all'Olimpico vince solo grazie ad un rigore «dubbio» assegnato allo scadere dal mediocre arbitro Pieri di Genova, padre di quel mediocre Pieri che pure sta facendo di ... [continua]

Hellastory, 13/12/2006

HELLAS VERONA / Flashback

1 Maggio 1983: CESENA - VERONA 1 - 2 - VOGLIA D'EUROPA

«Abbiamo un piede in Europa!» Nessuno lo diceva, per scaramanzia, ma era come se tutti i tifosi dell'Hellas avessero una nuvoletta accanto, tipo quella dei fumetti, con scritta questa frase. A due giornate dal termine del campionato, con la vittoria di Cesena, il Verona rafforzava il 4° posto che non significava la sicurezza di entrare in una coppa Europea, ma quasi.

Qualche lustro fa la Champions League non esisteva e le tre Coppe Europee (Campioni, Coppe e Uefa), si spartivano abbastanza omogeneamente l'interesse dei media e, naturalmente, dei tifosi. Attualmente, alcune squadre sembrano partecipare alla coppa Uefa senza nessun entusiasmo, schierando le riserve e non prendendosela più di tanto se non passano il turno. In occasi ... [continua]

Hellastory, 30/11/2006

HELLAS VERONA / Flashback

12 Febbraio 1984: VERONA - UDINESE 2 - 1 - DISCO-SAMBA GIALLOBLU

Lo tengo come una reliquia, al sicuro in uno di quei cassetti dove riposano le lettere, le foto, i molteplici simboli della mia storia personale. É lì sotto, con i bordi un po' rovinati ma con la foto della curva piena di bandiere a scacchi gialloblu in bella evidenza. Sono anni che non lo rimetto sul piatto del giradischi, troppa nostalgia e poi, tutto sommato, non è che musicalmente meriti più di tanto. Sto parlando del «disco samba gialloblu», il 45 giri che mi venne dato assieme alla tessera del calcio-club del mio paese nel lontano 1983. Il Brasile era molto di moda in quegli anni e Verona (grazie anche alle gesta di Josè Guimaraes Dirceu) non fu immune dalla moda verde-oro.

Sul finire degli anni '70 si moltiplicano le radi ... [continua]

Hellastory, 16/11/2006

Pagina   2 3 4 5 6 7 PIU' RECENTI    

LE IMPERFEZIONI


E' ufficiale: ci giochiamo tutto nei playoff. A cinque giornate dal termine del campionato non abbiamo più nulla da scoprire. E nemmeno più nulla da dire. Del resto, non vinciamo da un mese esatto. Questo perché il Verona è una squadra imperfetta. Accreditato di un rosa di vertice non ha mai espresso realmente il suo potenziale, propone un gioco insulso, fastidioso, subisce continue amnesie difensive e incassa reti assurde pur avendo il migliore portiere del campionato. Non tira mai in porta. In ogni partita hai sempre l'impressione che gli assenti abbiano ragione: ieri si sentiva la mancanza di Matos e Crescenzi, oggi quella di Zaccagni, domani quella di Pazzini e così via. Ma anche questo non è poi sempre vero: a Perugia, senza 6 titolari (titolare? concetto oscuro e non appartenente a Grosso) ha sfoderato la più bella prestazione dell'anno. Manca di continuità questa squadra, è immatura, confusa dentro perché ha l'ossessione di recitare un unico copione. Non necessariamente quello che porta poi al risultato. Quante occasioni abbiamo sprecato? Un'infinità. Il problema di fondo è che Grosso è un allenatore imperfetto. Complicato, contorto, incapace di trovare una strada da seguire. Avrà pure vinto il Mondiale e tanti scudetti da calciatore, ma da allenatore è rimasto prigioniero della logica dei pupazzetti della Playstation. Per noi, che abbiamo visto campioni veri in panchina come Bagnoli, Prandelli e Mandorlini che vincevano campionati con 15 o 16 giocatori al massimo (e come loro anche Cadè e Valcareggi) il socialismo tattico di Grosso appare non solo incomprensibile, ma anche una mortificazione nei riguardi del talento vero. Avesse a disposizione 50 giocatori, tutti troverebbero posto. Magari scoprendosi impiegati in due o tre ruoli diversi. Non importa. Il caos viene esaltato ad espressione di qualità e valore. Pazzesco. E i risultati sono davanti agli occhi.

[continua]
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 6557 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
App Scommesse Verona
[www.hellastory.net] - {ts '2019-04-22 21:27:12'} - {ts '2019-04-23 04:27:12'}


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019