HELLAS VERONA vs SPEZIA, dal nostro inviato Lorenzo - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  domenica 18, h 15:00  
FIORENTINA2

HELLAS VERONA

0

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

 
UDINESE 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

HELLAS VERONA vs SPEZIA, dal nostro inviato Lorenzo

Hellastory: Le Ultimissime

Inizierò col dire una banalità, che tale non è per tutti. Per giocare a calcio bisogna essere in due, inteso come squadre, ossia 11 vs 11. Se una delle due per lunghi tratti della partita tiene 10 uomini dietro la linea della palla significa che di giocare a pallone non è interessata. Lo Spezia ha fatto la sua partita, e bene, ha picchiato a centrocampo e ha chiuso tutti gli spazi e temo che di squadre che giocheranno così al Bentegodi ne arriveranno molte e ci sta' anche, ma giocare a calcio è un'altra cosa.

Il Verona è stato molto bravo, a differenza delle partite precedente ha tirato poco in porta, ovvio, ma con una percentuale realizzativa altissima 3 tiri in porta due goal. Nel complesso la squadra mi è piaciuta, ha giocato come le ha permesso l'avversario e ha portato a casa i tre punti.

Voti:

Silvestri 6,5
Paratissima sul 2a1

Balkovec 6,5
Qualche buon spunto, deve trovare l'amalgama con la squadra.

Caracciolo 6,5
Baluardo.

Marrone 5,5
Sul loro goal la difesa non era sistemata ma mi sembra che il più fuori posizione fosse lui.

Crescenzi 7
Ribadisco, un ibrido tra un trattore ed una ruspa, nella sua posizione di terzino destro fornisce un'ottima prestazione in tutte le fasi.

Colombatto 7,5
Anche qui ribadisco quanto già detto, peccato sia un prestito secco.

Henderson 6,5
Meno brillante rispetto ad altre partite ma sempre bravo.

Laribi 5,5
Dopo due ottime partite è il grande assente, merito anche dello Spezia

Pazzini 6
Non è al meglio e si vede ma il grande merito del pari è suo.

Matos 7,5
Che sia il fratello gemello di quello visto l'anno scorso?

Zaccagni 7
Cambia l'inerzia della partita e segna un goal pesante.

Tupta 6
Il goal arriverà presto, quando hai la palla buona tira sempre in porta!

Calvano s.v.

nicola binda della gazzetta 2,5
il tiro seguito dal goal di Matos lo ha fatto Pazzini! nessuno voleva un rigore per il fallo su Crescenzi ma tutti una sacrosanta punizione dal limite!!!

All. Fabio Grosso 7
Fa' i cambi al momento giusto e quelli giusti. Bravura? Fortuna? Chi vivrà vedrà.

Arbitro Valeria Marini 6,5
Lascia picchiare lo Spezia ma anche noi, per me l'unica pecca sono due punizioni dal limite o quasi per tempo non concesse, la prima su Pazzini la seconda su Crescenzi, che solo lui e il "porobinda" non hanno visto.

Lorenzo



Hellastory, 27/09/2018

CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7811 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-09-28 05:54:12'} - {ts '2022-09-28 12:54:12'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022