Frammenti di... VERONA - FIORENTINA - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

1
UDINESE2

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 9, h 15:00  
SALERNITANA 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

Frammenti di... VERONA - FIORENTINA


Frammenti di... VERONA - FIORENTINA

Nell'anno degli ultimi eroi di Bagnoli (1989-90), la partita in casa contro la Fiorentina fece parte dell'inizio della riscossa, ahimè stoppata bruscamente a Cesena.
Dopo un avvio deficitario, arrivò la prima vittoria in campionato a Genova contro il Grifo. Vittoria arrivata con un prezioso gol di naso-Bertozzi.
Verona-Fiorentina arrivò tirata fino alla fine, quando al novantesimo una punizione di Marino Magrin tolse la ragnatela dall'incrocio della porta Viola. Gioia enorme al Bentegodi e a casa mia, dove un piccolo Matteo saltava giù dal divano e in preda ad un attacco di pazza euforia stile Gollum alle pendici del Monte Fato, correva per casa urlando assieme a Puliero un RETEEEEE pieno di speranza.

Frammenti di... VERONA - FIORENTINA

Stagione 1999-2000. Inverno. Serata fredda e nebbiosa... Partita a rischio rinvio. Prima di recarmi allo Stadio, mi fermo ad un Mc cittadino. Trovo in fila alle casse Adailton...
Ma come, gli chiedo, non giochi?
Lui mi dice: «No. Risentimento muscolare stamattina nella rifinitura.»...
Ah vabbè, tanto c'è Morfeo, penso malignamente...
Sarà, ma nella nebbia che rende impossibile scorgere oltre la pista di atletica, finisce 2-2 con doppietta di Morfeo! Bravo Adailton!

L'anno seguente, in piena rincorsa salvezza e in pieno periodo del Salvetti Show (6 gol in una manciata di partite, questa compresa con mirabolante incornata), a maggio vinciamo contro i gigliati per 2 reti a uno. In particolare rimane impresso la staffilata palo-gol di Italiano che firma il secondo gol scaligero. Tiro potente «agli incroci», arrivato dopo una corsa di 50 metri palla al piede iniziata sulla linea laterale ad altezza panchina gialloblu, in quanto proprio il siculo di Karlsruhe aveva appena avuto il permesso di rientrare in gioco dopo aver ricevuto le dovute cure mediche in seguito ad uno scontro... quindi sorprendendo la retroguardia toscana si involava a rete per la gioia del buon Perotti e di tutti noi.

In fede,

Matteo



Hellastory, 07/09/2017

CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in H.Verona-Udinese?

H.Verona    Udinese


Ceccherini F.

Depaoli F.

Doig J.

Duric M.

Günter K.

Henry T.

Hien I.

Hrustic A.

Kallon Y.

Lasagna K.

Lazovic D.

Montipò L.

Piccoli R.

Tamèze A.

Veloso M.

Verdi S.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7820 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-10-06 17:57:20'} - {ts '2022-10-07 00:57:20'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022