INTER - VERONA dal nostro inviato ChrHV - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  lunedì 30, h 20:45  
UDINESE1

HELLAS VERONA

1

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 6, h 18:30  

HELLAS VERONA

 
LAZIO 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

INTER - VERONA dal nostro inviato ChrHV

Hellastory: Le Ultimissime

INTER - VERONA dal nostro inviato ChrHV

dal nostro inviato ChrHV

27 novembre ore 22:43 mi arriva un sms. «sei pronto per Milano? Domani vendono i biglietti?» è un sms di mio cognato appena finita la partita di Palermo...

L'avevamo predetto quando è uscito il Tabellone della coppa Italia ancora quest'estate: «andremo a giocarci gli ottavi a san siro» e cosi è stato.

Partenza da Sommacampagna per le 18.00 circa, in autostrada c'è traffico ma si viaggia abbastanza bene. C'è anche un bel po' di nebbia che ci preoccupa, anche pensando da dove vedremo la partita. La sensazione è che giocheranno lo stesso ma noi non vedremo un bel niente. Alla barriera di Milano tutti fermi, c' è un imbuto pazzesco che non ci fa andare avanti. Nei pressi dello stadio, complice un po' di nebbia e un pullman che ci ha tolto la visuale, sbagliamo l'entrata del parcheggio e ci facciamo un giretto nel traffico del quartiere san siro. Dopo questi contrattempi arriviamo al primo parcheggio e un posteggiatore ci chiede 10 € «cooosa? Ma ti te si fora? Costa sinque euro veder la partia e te ne vol diese par parchegiar? Questa è la risposta (ripulita) che si sente dire. Avanti 20 m c'è l'entrata di un altro parcheggio (libero) che poi scopriamo essere lo stesso di quello a pagamento ma diviso da una cancellata. Sono le 20.40 e ci avviamo in 5 verso lo stadio. San siro quasi non si vede dalla nebbia e si sente salire un coro impressionante »Hellas... Hellas«... . Siamo a casa anche qui è il nostro pensiero! Arriviamo lateralmente rispetto ai nostri, e ci fermano gli stewart e una fila di transenne. Siamo in mezzo agli interisti e ci dicono che non possiamo passare perché' devono passare i veronesi. Tra le bestemmie e le potreste degli interisti facciamo notare allo stewart che siamo veronesi anche noi e dopo un po' ci fa passare. Arrivati in piccionaia dopo aver »scalato« la colonna vediamo l'immensa presenza giallo blu! Che spettacolo! La partita sta per iniziare e non si vede un gran che. La porta opposta e gli interisti si intravedono o poco più.

Buona la partenza del Verona che tiene molto bene il campo. Nel primo tempo cerchiamo di fare il gioco con l'inter (per assurdo) che cerca di colpire in contropiede. Cacia ci fa sussultare dopo una bella giocata. I cori crescono e ci riscaldano l'anima dato che il nostro corpo sta lentamente lasciandosi andare al congelamento. Per fortuna che la nebbia sale e la visuale è buona. Con il passare del tempo la sensazione è quella di vedere un buon Verona e che l'obbiettivo di fare solo bella figura quasi quasi ci sta stretto. Sul finire del pt Rafael fa una parata alla Garella e ci fa tornare un po' alla realtà.

Secondo tempo che si apre con un 1-2 mortificante... Moras inceppa sulla palla e apre una autostrada a Cassano che mette dentro un diagonale preciso. Poco dopo da un calcio di punizione (dubbio... ) Guarin scaraventa il pallone del 2-0 alle spalle di Rafael. A questo punto esce anche l'Inter che gioca sul velluto... spazi aperti e giocatori di classe mettono in grossa difficoltà i nostri, e solo un ottimo Rafael congela il risultato. Dopo l'inziale appannamento L'Hellas torna a farsi pericoloso. Bojinov calcia alto un occasione incredibile... . io, prima che tirasse avevo già le braccia alzate per festeggiare il gol! Poco dopo Cacia contribuisce alla lussazione della spalla di Castellazzi con un gran tiro. Con il portiere a terra i butei si preparano al giudizio da arena dei gladiatori e partono i pollici versi; In questo frangente noto la massiccia presenza di tifosi gialloblu anche nel settore arancione sotto la sala stampa... per una sera San siro è davvero una succursale del Bentegodi. Alla fine ci da un po' di brio vedere Palacio in porta e confidiamo di vedere almeno un gol, ma questo è bravo pure tra i pali e respinge una bella occasione di Carrozza.

La partita è stata piacevole. Grandissima l'atmosfera nonostante ci abbiamo messo nel terzo anello con lo stadio desolatemene semivuoto. Il confronto con i supporter interisti è senza storia... avranno avuto mille attenuanti ma i 5000(?) Presenti in curva nord sono risultati patetici con l'unico e ripetitivo coro a noi udibile » veronese sei un figlio di t... ... «

Considerazioni personali: Buona la gara di molti dei nostri. nota particolare su Albertazzi... mi piace sempre più. Peccato per l'infortunio di Gomez, speriamo non sia nulla di grave. Bojnov e Carrozza se non giocano molto probabilmente un motivo plausibile c'è.

Mi auguro che sia stato un bel aperitivo... un assaggio di serie A e come dice qualcuno comunque è stato un bel premio per noi veronesi. Mi sono divertito e mi sento orgoglioso di tifare per questi colori ... non capita tutti i giorni di andare in trasferta in 8000, no?

Arrivederci San siro, A presto!



Hellastory, 20/12/2012

STORIA DI AMORE E TRADIMENTO


Nel marzo del 1959, John Steinbeck il famoso autore di Furore, Uomini e topi, la Valle dell'Eden etc etc, si recò in Inghilterra per recuperare gli studi di Thomas Malory del Quattrocento sulla Morte di Artù e poi comporre un grande romanzo storico. Per l'occasione aveva affittato una villa nel Somerset, in piena atmosfera medioevale, e scrisse uno dopo l'altro i vari capitoli che raccolgono la tradizione orale di Merlino, re Artù e i Cavalieri della Tavola rotonda. Una volta arrivato al momento del tradimento di Lancillotto con Ginevra ebbe però un blocco improvviso. Eravamo arrivati ad ottobre, il paesaggio era cambiato e la natura iniziava ad accendere colori ed intensità che mal si accompagnavano con i momenti più drammatici della storia. Il problema era che, ricordando la sua lontana infanzia californiana, Steinbeck aveva sognato in mille occasioni con la fantasia di essere lui stesso a volte re Artù e a volte il prode Lancillotto, e pur conoscendo la storia, ora che doveva comporla in maniera organica, non era più in grado di farlo. L'amore verso quei personaggi meravigliosi e il tradimento erano diventati per lui inconciliabili. E il presente narrativo opprimente. Esattamente come la storia che i prossimi giorni saremo costretti a vivere con il nostro Verona con la ripresa del campionato, abbandonato al suo destino in fondo alla classifica. Una storia di amore (la nostra) ma anche di tradimento per quello che Setti, i dirigenti e i giocatori ci hanno consegnato.

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in Udinese-H.Verona?

Udinese    H.Verona


Braaf J.

Ceccherini F.

Coppola D.

Depaoli F.

Djuric M.

Duda O.

Hien I.

Lasagna K.

Lazovic D.

Magnani G.

Montipò L.

Ngonge C.

Piccoli R.

Sulemana I.

Tamèze A.

Terracciano F.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7940 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2023-02-03 20:48:35'} - {ts '2023-02-04 03:48:35'} [browser]


19111912191319141915191919201921192219231924192519261927192819291930193119321933193419351936193719381939194019411942194319441945194619471948194919501951195219531954195519561957195819591960196119621963196419651966196719681969197019711972197319741975197619771978197919801981198219831984198519861987198819891990199119921993199419951996199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014201520162017201820192020202120222023