PRESTITI GIALLOBLU: PISANU FINALMENTE IN RETE, LIGORI EROE DI PRATO! - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

1
UDINESE2

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 9, h 15:00  
SALERNITANA 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

PRESTITI GIALLOBLU: PISANU FINALMENTE IN RETE, LIGORI EROE DI PRATO!

Hellastory: Le Ultimissime

PRESTITI GIALLOBLU: PISANU FINALMENTE IN RETE, LIGORI EROE DI PRATO!
PRESTITI GIALLOBLU: PISANU FINALMENTE IN RETE, LIGORI EROE DI PRATO!

Nonostante quella di domenica sia stata l'ultima giornata del campionato di C1 la rubrica «Prestiti gialloblu» non va in vacanza. Sono infatti previsti ancora tre appuntamenti. Nel primo, che pubblicheremo a metà di questa settimana, cercheremo di fare un bilancio di questa lunga stagione delineando i promossi, i rimandati e i bocciati (oltre a presenze, gol e medie-voto finali). Negli altri due invece seguiremo gli otto giocatori gialloblu impegnati nelle sfide dei play-off e dei play-out. Particolarmente calda, a tal proposito, si preannuncia Carrarese-Imolese che vedrà sfidarsi ben cinque gialloblu: Laner, Mandolini da una parte, Castioni, Lovatin e Lorenzini dall'altra. A loro si aggiungono Pisanu e Ligori che contro Pro Patria e Reggiana cercheranno di evitare la retrocessione in C2 e Fummo che con il sorprendente Giugliano proverà a conquistare la promozione in C1. Ma intanto gustiamoci quanto successo nell'ultima giornata di campionato:

LIGORI (A, Prato, C1A): Una domenica indimenticabile quella vissuta dal giovane (classe 1981) bomber varesino. Ligori contro il Novara ha infatti segnato prima la rete dell'1-2 e poi, al 95', quando tutto ormai sembrava perduto, il gol del 3-2 che ha permesso al Prato di evitare la retrocessione diretta. Una splendida doppietta che conferma il suo momento d'oro. Da quando veste la maglia del Prato Ligori ha messo a segno 8 gol in sole 13 partite (nel girone di ritorno solo Abbruscato ha fatto meglio). Fisico importante, grande elevazione e senso del gol sono le sue doti principali. Doti che hanno permesso al Prato di conquistare un insperato accesso ai play-out e di guardare ora con ottimismo alla doppia sfida con il Pro Patria.Voto: 7.

TODESCHINI (D, Pavia, C1A): Se Ligori e il Prato festeggiano, Todeschini e il Pavia piangono. Il gol in extremis di Ligori infatti condanna i lombardi alla retrocessione diretta, rendendo inutile la splendida vittoria conquistata dai pavesi sul campo della Reggiana (0-2). Un vero peccato per Todeschini che anche domenica ha giocato titolare (come spesso gli è accaduto in questo finale di stagione) e si è disimpegnato più che dignitosamente frenando con ordine e precisione gli assalti degli avversari e contribuendo così fattivamente all'inutile vittoria. A fine partita il presidente del Pavia si è scagliato contro il Novara accusando la società piemontese di aver regalato al Prato il gol di Ligori per vendicarsi di quanto accaduto lo scorso anno quando proprio il Pavia impedì al Novara la promozione diretta in C1. Voto: 6.

PISANU (A, Varese, C1A): Nella buona giornata dei «prestiti gialloblu» si inserisce a sorpresa anche il redivivo Pisanu autore, contro la Pistoiese (vinta per 3-2), di una prova maiuscola. Con le sue ubriacanti serpentine il sardo è stato una continua spina nel fianco della difesa avversaria. La sua prova è stata inoltre sigillata da un bel gol, giunto al 15' del primo tempo con un bel tiro dal limite. Una piacevole sorpresa per il Varese che ora conta su di lui per sconfiggere ai play-out la Reggiana e conquistare cos' la salvezza. Voto: 7.

DOARDO (C, Torres, C1B): Rimane in panchina nella partita (1-1 a Pisa) che regala ai suoi la permanenza in C1. Voto: -.

MANCINELLI (C, Martina, C1B): Conclusione di campionato sottotono per il promettente centrocampista gialloblu. Mancinelli infatti fatica più del dovuto ad arginare gli avversari della Fermana, giunti a Martina Franca con il disperato bisogno di punti salvezza. Una defaiance comunque piuttosto comprensibile. Il Martina, già salvo, aveva ben poco da dire in questo finale di campionato e così è sembrata quasi inevitabile la sconfitta finale (3-4). Voto: 5,5.

ALTERIO (A, Martina, C1B): Gioca l'ultima mezzora senza però rendersi mai pericoloso. Per lui si tratta di una chance persa. La classica partita di fine stagione ricca di gol ed emozioni poteva infatti rappresentare per Alterio un'ottima occasione per rimpinguare il suo magro bottino di reti (due). Voto: 5,5.



Hellastory, 17/05/2004

CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in H.Verona-Udinese?

H.Verona    Udinese


Ceccherini F.

Depaoli F.

Doig J.

Duric M.

Günter K.

Henry T.

Hien I.

Hrustic A.

Kallon Y.

Lasagna K.

Lazovic D.

Montipò L.

Piccoli R.

Tamèze A.

Veloso M.

Verdi S.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7820 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-10-06 17:55:52'} - {ts '2022-10-07 00:55:52'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022