Verona contro Bologna al Bentegodi. Déjà-vu? - Hellas Verona: Le Ultimissime su HELLASTORY.net
  lunedì 3, h 20:45  

HELLAS VERONA

1
UDINESE2

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 9, h 15:00  
SALERNITANA 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Le Ultimissime

Verona contro Bologna al Bentegodi. Déjà-vu?


Verona contro Bologna al Bentegodi. Déjà-vu?
Verona contro Bologna al Bentegodi. Déjà-vu?

Verona-Bologna. Stadio Marcantonio Bentegodi. Sfida salvezza. L'abbiamo mica già vissuta? Esatto.

Per esempio. Solo due campionati fa, un'era geologica calcisticamente parlando.

C'era Mandorlini con la sua truppa di fedelissimi e amatissimi giocatori. Ci attendevamo l'ennesima riscossa di quel magnifico ed irriducibile gruppo. Ma niente. Giaccherini e Donsah si sbarazzano di noi in pochi minuti, nemmeno un quarto d'ora. Sconforto. Mai in partita. Mai pericolosi. In quel momento in molti capirono come sarebbe finita la questione salvezza...

Ora come allora siamo nei bassifondi. Ora come allora ci giochiamo tanto, soprattutto la credibilità. In primis quella del rispetto verso noi stessi. Ma diversamente da allora non possiamo aggrapparci a nessun solido gruppo.

Cosa diversa accadde nel 1989/90 quando sempre un Verona contro i felsinei ci diede dimostrazione di cosa vuol dire essere una squadra con un allenatore. Ricordate? Partita con mille emozioni. Il Bologna di Cabrini e Giordano si dimostra osso durissimo. Ma il Verona dell'Osvaldo glorioso è commovente e tenace.

Andiamo in vantaggio con Gritti. Ripresi subito. In vantaggio nuovamente ad inizio ripresa con Pellegrini. Peruzzi para un rigore. Ripresi poi da un grandissimo gol del Bonetti sbagliato. Infine gol sotto la Sud ancora con il buon Tullio, che spinge a forza in rete una palla che sembrava non dovesse entrare mai e poi mai. Piccola riflessione; Tullio Gritti. Centravanti di scorta, vecchia volpe d'area. Avercelo ora un vice Pazzini così...

Il risultato finale di queste due sfide del passato è stato diverso. Il risultato finale della stagione, ahimè è stato il medesimo... E allora speriamo bene. Tipo il 5-4 perottiano ad esempio...

In fede

Matteo



Hellastory, 17/11/2017

CIOFFI ALLA RICERCA DEL VERONA PERDUTO


Ho l'impressione che, dopo la confusione generata dal mercato, si continui crearne di nuova anche nelle soluzioni tattiche partita dopo partita. Laddove Tudor aveva trovato la fortuna del Verona dando continuità al lavoro di Juric migliorandolo gradatamente con il suo stile personale, Cioffi invece, ha stravolto priorità e leadership cancellando di fatto ogni tipo di continuità. Quando in conferenza stampa parla dei singoli, traspare evidente il suo concetto di base secondo cui «tutti sono in discussione, nessuno è sicuro di giocare». Questo probabilmente dipende dal fatto che lui ritiene efficaci alcune teorie aziendali (peraltro, recentemente messe in discussione dalle prove dei fatti) che mettono in competizione tutti i collaboratori ponendoli gli uni contro gli altri al fine di migliorare la produttività. Giovani contro vecchi, arroganza contro esperienza. Ma così facendo, il mister ha di fatto eliminato tutti i riferimenti degli ultimi anni. Ogni partita scende in campo una formazione diversa e i 5 cambi a disposizione, anziché consolidare, sperano di ribaltare quello che non sono riusciti ad esprimere in campo i titolari. O sbaglia la formazione iniziale, o non trasmette la giusta concentrazione, fatto sta che il Verona sbaglia quasi sempre l'approccio (salvo forse solo il primo tempo con la Lazio). Quello che emerge è infatti un Hellas continuo cantiere aperto dove la paura di sbagliare (e quindi di perdere l'opportunità a disposizione) condiziona ogni singolo giocatore che non riesce poi ad esprimersi al meglio per due partite di seguito. E' una squadra che non costruisce gioco, che fatica a difendersi, che non ha un'identità. Gunter, Ilic, Tameze, lo stesso Lazovic costretto a cambiare più ruoli, non sono più gli stessi. D'altra parte, in questa confusione generale, purtroppo continuano a trovare spazio i modesti Lasagna, Depaoli, Dawidowicz e Djuric di cui non comprendo il valore.

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in H.Verona-Udinese?

H.Verona    Udinese


Ceccherini F.

Depaoli F.

Doig J.

Duric M.

Günter K.

Henry T.

Hien I.

Hrustic A.

Kallon Y.

Lasagna K.

Lazovic D.

Montipò L.

Piccoli R.

Tamèze A.

Veloso M.

Verdi S.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7820 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-10-06 18:00:53'} - {ts '2022-10-07 01:00:53'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022