12 Aprile 1987, Verona-Napoli - Hellas Verona: Flashback su HELLASTORY.net
  domenica 28, h 12:30  

HELLAS VERONA

1
EMPOLI1

PROSSIMO IMPEGNO
  domenica 4, h 21:00  
MILAN 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation
Una su 1000

HELLAS VERONA / Flashback

12 Aprile 1987, Verona-Napoli

Hellastory: Flashback

dal nostro amico Arturo

Tra le mille partite in A del Verona vorrei fissare i miei ricordi su Verona-Napoli 3-0 del 12/4/87.

12 Aprile 1987, Verona-Napoli

In quell'anno stavo facendo il servizio militare e quindi soltanto in maniera sporadica potevo seguire la mia squadra del cuore che, dopo i fasti dello scudetto e qualche stagione interlocutoria, si stava riportando nell'olimpo del calcio nazionale. Quel giorno stavo approfittando di una licenza e quindi mi recai allo stadio con in macchina la borsa per poi proseguire nel tardo pomeriggio in treno per la mia caserma. Fu una giornata memorabile; il Napoli capoclassifica, seguito da 15 mila tifosi, si è trovato già alla fine del primo tempo sotto di 3 gol per le prodezze di Pacione, Elkjaer e per un'autorete di Renica.

12 Aprile 1987, Verona-Napoli

Il secondo tempo è stato di tutto controllo e addirittura il nostro portiere Giuliani ha completato il trionfo andando a parare un rigore a Maradona. Quella fu proprio una bella soddisfazione; avevamo intralciato i partenopei nella volata scudetto ed anche vendicato il 5-0 subito a Napoli l'anno prima. Uscii dallo stadio qualche minuto prima per prendere il treno e ricordo che a Mestre, mentre stavo aspettando la coincidenza per Udine, entrai in un bar per vedere novantesimo minuto e godere ancora per qualche minuto in più quegli attimi di estrema felicità.

Qualche settimana dopo il Napoli vinse lo scudetto, il Verona arrivò quarto qualificandosi per la coppa Uefa e i miei disagi relativi al servizio di leva si affievolirono con un trasferimento più vicino a casa.



Hellastory, 11/01/2022
Serie A 1986/87 | 26a giornata | 12/4/1987
AC VERONA HELLAS
AC VERONA HELLAS
3
  SSC NAPOLI
SSC NAPOLI
0
21' M.Pacione, 32' (aut.) A.Renica, 39' (rig.) P.Elkjær Larsen marcatori -
G.Giuliani; L.De Agostini, M.Ferroni (I), S.Fontolan (I), R.Tricella; A.Di Gennaro, R.Galia, D.Volpati; P.Elkjær Larsen (78' F.Marangon (II)), M.Pacione (74' P.Rossi), V.Verza   C.Garella, G.Volpecina (67' Bigliardi), Ferrara, Bagni, Ferrario, A.Renica, Sola (37' Carnevale), De Napoli, Giordano, D.Maradona, Romano
O.Bagnoli ALL O.Bianchi

Arbitro
C.Longhi (Roma - RM)
Note
All'86' G.Giuliani para un calcio di rigore a Maradona






ARRIVEDERCI


Già nei nostri calcoli, la sosta di fine marzo avrebbe dovuto definire la situazione del Verona: calendario invernale agevole, una serie di scontri diretti, squadra che si presentava rinvigorita dal contributo dei nuovi arrivati erano tutti elementi che potevano giocare a nostro favore. Il sogno era quello di agganciare lo Spezia e giocarsi le ultime partite in un vigoroso testa a testa. Tutto andato a ramengo. Il Verona ha mostrato, partita dopo partita, grossi limiti mentali, tecnici e persino fisici. Al contrario, Spezia e Sampdoria hanno dimostrato di avere una compattezza e un livello tecnico che noi neppure ci sogniamo. Ma è stata la partita con la Fiorentina la svolta negativa. Una gara gestita malissimo, sottovalutata sia dalla panchina che dai giocatori, nessuna contromisura, nessuno spirito di battaglia messo in campo. Da quel momento si sono spente le luci, accumulando solo stress e tanta confusione. Ci è andata bene a Spezia, dove l'errore di Kallon è stato compensato dal miracolo di Perilli, ma il palo di Nzola ci ha graziato contro un avversario molto più combattivo di noi; ci è andata bene anche con il Monza, padrone del campo per tutto il secondo tempo, contro il quale non abbiamo mai tirato in porta (salvo il gol di Verdi) anche questa volta graziati da Pessina. Non poteva finire altrimenti a Genova dove Gabbiadini ha ricordato a noi tifosi gli errori di un anno intero e ha sorpreso perfino il fatto che i doriani partissero con 7 punti in meno in classifica. Loro oggi hanno dimostrato di essere una squadra viva, noi invece ci siamo definitivamente arresi concedendo tutto il primo tempo. Ma che approccio è stato fatto alla gara?

[continua]
Qual è stato il miglior gialloblu in campo in H.Verona-Empoli?

H.Verona    Empoli


Abildgaard O.

Cabal J.

Ceccherini F.

Coppola D.

Depaoli F.

Djuric M.

Faraoni M.

Gaich A.

Hien I.

Magnani G.

Montipò L.

Ngonge C.

Sulemana I.

Tamèze A.

Terracciano F.

Veloso M.


 


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 8058 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2023-06-02 07:34:27'} - {ts '2023-06-02 14:34:27'} [browser]


19111912191319141915191919201921192219231924192519261927192819291930193119321933193419351936193719381939194019411942194319441945194619471948194919501951195219531954195519561957195819591960196119621963196419651966196719681969197019711972197319741975197619771978197919801981198219831984198519861987198819891990199119921993199419951996199719981999200020012002200320042005200620072008200920102011201220132014201520162017201820192020202120222023