domenica 7, h 18:00  

HELLAS VERONA

0
BARI0

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 15, h 18:30  

HELLAS VERONA

 
NAPOLI 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Carl Attacks!

IL PRIMO GIORNO D'INVERNO...

Hellastory: Carl Attacks!

IL PRIMO GIORNO D'INVERNO...

Il precedente è inquietante:
21 Dicembre 1975
Cesena - Verona 3 a 0
Tutta un'altra storia direte, ed è vero.
Intanto è serie A. Per noi è un ritorno dopo l'anno di purgatorio espiato a Terni con la ciabattata di Mazzanti, per loro, alla terza stagione consecutiva in massima serie, la convinzione di essere ormai ben assestati per non sfigurare nel campionato maggiore.
Quell'anno, poi, in panchina siede il rampante Pippo Marchioro e il gioco è fatto (sarà infatti sesto posto finale - miglior piazzamento di sempre - e conquista di un posto UEFA).
La sua filosofia calcistica è semplice: due pilastri in difesa - Danova e Oddi -, un gruppo di giocatori “anziani” ma di spiccata personalità (come il libero Cera, il regista Frustalupi e il “mattocchio” Rognoni) e un nucleo di giovani promesse.
Soluzioni semplici, zero tatticismi, la stessa predica del nostro allenatore scudettato. Lo ha sempre detto, Bagnoli, che è stato Marchioro il suo mentore calcistico.
Dall'altra parte del campo il Verona del primo Valcareggi, che si rituffa nel campionato di A con una rosa non trascendentale e qualche senatore di troppo.
E' l'anno di Zigoni impellicciato in panchina e di una salvezza raggiunta in extremis.
Intanto Frustalupi, su rigore, Urban e Zuccheri mettono in evidenza le nostre vistose pecche difensive e confermano Cesena come città tradizionalmente ingrata con la squadra gialloblù.

E'un mio vezzo, quando l'Hellas gioca in trasferta, verificare l'intitolazione dello stadio dove si svolge la partita.
Al tempo del tracollo appena documentato, questo si chiamava “La Fiorita” che era il nome della zona in cui era collocato. Ora non più, a far conto dal 1982/83 si gioca al “Dino Manuzzi”. Chi era costui?
Di sicuro un personaggio eccentrico, si dice infatti che abbia ispirato la figura del “Presidente del Borgorosso Football Club”, il cult movie con Alberto Sordi.
A parte le facezie, il commendator Dino Manuzzi prende in mano le redini della società nel 1964, lui è imprenditore di gran fiuto, espressione di quell'economia agricola che fa prosperare Cesena, che diventa in quegli anni il maggior centro europeo per l'esportazione della frutta.
Altrettanto fiuto dimostra per il calcio.
Presa la squadra in serie C, approda alla B nel 1968 e nel 1972/73, grazie all'abilità di un allenatore giovanissimo, Gigi Radice, riesce nell'impresa di portare il Cesena in A. Poi lancia un altro giovane tecnico, Eugenio Bersellini, anch'egli destinato a un brillante futuro. Di un'altra “scoperta” di Manuzzi - Pippo Marchioro - abbiamo già detto e la conquista della partecipazione alla Coppa UEFA rimane il suo risultato migliore. Ultimo atto della sua presidenza, la scelta azzeccata di un nuovo tecnico di grande talento: lo sconosciuto Osvaldo Bagnoli.
Manuzzi, colpito da un'infermità che lo condurrà alla morte (nel maggio del 1982) passa, nel 1980, la mano al nipote Edmeo Lugaresi, pure lui esportatore di frutta, che resterà in carica per 27 anni.
Ben quarantatre anni di regno incontrastato della famiglia Manuzzi-Lugaresi che finisce il suo ciclo un altro primo giorno d'inverno: giusto un anno fa, il 21/12/2007, Igor Campedelli, giovane imprenditore edile locale (fratello del centrocampista Nicola), diventa il nuovo presidente della squadra bianconera.
C'è tempo per battere un altro record di longevità.

CARLO



Hellastory, 19/12/2008

UNA REGOLA SBAGLIATA CHE PUO' DANNEGGIARE IL VERONA


Lo spettacolare pareggio dell'Olimpico con la Lazio chiude adeguatamente una stagione strepitosa. Tudor, stupendo condottiero, ha migliorato la posizione di classifica dell'anno scorso, ha ottenuto il record di gol realizzati (65) e sigillato il saldo positivo reti fatte/subite (+ 6), risultato questo non riuscito né a Mandorlini (-6) né a Juric (- 2 e -4) prima di lui. Adesso però inizia una settimana decisiva per capire cosa farà, quando scioglierà la riserva circa la permanenza o meno in gialloblu. Perso D'Amico, la questione che tiene in sospeso tutti non è un problema di soldi, contano le sensazioni. Bisogna vedere se ci sono i presupposti. Da cosa scaturisce questo stato di incertezza? Tutto ci porta ad affrontare un periodo di incertezza societaria che non aiuterà certo a lavorare con la stessa serenità che ha trovato e che, infondo, ha agevolato il conseguimento di prestazioni di questo rilievo. Non c'è alcun dubbio che D'Amico, anche lui sotto contratto, abbia colto l'opportunità Atalanta anticipando in tal modo la conclusione di un ciclo. Un ciclo vincente, aggiungo, visti gli splendidi risultati ottenuti non solo sul campo (grande calcio, 1 promozione e 3 piazzamenti stabilmente tra il 9º e il 10º posto), ma anche e soprattutto dal punto di vista della rivalutazione della rosa e degli indici di bilancio. D'Amico, direttore sportivo silenzioso e scrupoloso, è stato anche in grado di porre rapido rimedio nei rari errori di valutazione (l'esonero veloce di Di Francesco e l'aver tolto dal mercato Tameze in agosto quando ci si è accorti che Hongla non avrebbe risposto subito alle aspettative). Ora però se ne sta aprendo un altro di difficile valutazione. Non tanto perché Marroccu, che è comunque un dirigente esperto, valga meno di D'Amico, quanto per il contesto in cui si troverà ad operare. E Tudor deve stabilire se valga la pena oppure no restare alle nuove condizioni.

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7759 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-08-07 16:27:03'} - {ts '2022-08-07 23:27:03'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022