domenica 7, h 18:00  

HELLAS VERONA

1
BARI4

PROSSIMO IMPEGNO
  lunedì 15, h 18:30  

HELLAS VERONA

 
NAPOLI 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Carl Attacks!

GLI 0 A 0, I RIGORI CONTRO E LA TERRA VENETA


GLI 0 A 0, I RIGORI CONTRO E LA TERRA VENETA

Piccolo break statistico a due giornate dalla fine del girone di Andata.
Il continuo ripetersi di risultati in bianco mi ha incuriosito e sono andato a verificare le situazioni pregresse.
Se, come si dice, lo 0 a 0 è il risultato di una partita perfetta (a mio avviso una colossale baggianata) i ragazzi di Remondina sono sulla via della... santità.
Mai prima d'ora, in tutti i campionati sin qui disputati dall'Hellas, ci sono stati, dopo 15 turni, ben 6 risultati ad occhiali. Fa un po' specie dirlo ora che abbiamo trovato finalmente un bomber degno di tal nome, ma nonostante il panzer di Desenzano, per 7 volte la rete avversaria è rimasta inviolata.
Questo record, che non so se definire positivo o negativo, batte due strisce di sei 0 a 0, ottenuti però in 16 incontri, verificatisi in due tornei tanto diversi nei loro esiti finali.
Parlo del 1984/85 e del 1988/89.
Sembrerà strano, ma l'attacco atomico dello scudetto (42 reti in 30 gare) di Galderisi, Briegel ed Elkjaer è riuscito ad inanellare la stessa performance di uno degli attacchi più asfittici di sempre (18 reti in 34 gare), quello di Caniggia, Troglio e Pacione.
Non a caso quest'ultima annata è quella che, alla fine, annovera più risultati a reti inviolate di sempre: ben 13.

Un altro dato statisticamente significativo è anche quello relativo ai rigori contro. Non ci è ancora stato fischiato un penalty a sfavore.
Questo è senz'altro un fatto degno di nota, segno di una “quasi” raggiunta omogeneità di reparto e forse di qualche arbitro più benevolo di un tempo nei nostri riguardi  (l'anno scorso, a questo punto, ne avevamo già subiti 3).
Non capita spesso al Verona di finire l'Andata senza subire rigori. Se togliamo il 2004/05 (primo rigore contro alla 1^ di Ritorno in un  Verona-Torino 2 a 0, con errore di Marazzina tra l'altro), bisogna tornare al Campionato 1981/82 (Serie B - promozione Bagnoli) per un'altra Andata immacolata: il primo smacco lo subimmo alla 6^ di Ritorno in un Sambenedettese-Verona 1 a 2, a segno Fabiano Speggiorin.

Per finire una nota veramente dolente.
Da quando siamo all' “inferno” abbiamo disputato 9 gare con le nostre conterranee: 7 sconfitte e 2 pareggi; 0 gol fatti e 11 subiti.
Amara terra mia.

CARLO



Hellastory, 11/12/2008
Cerca...

05/01/2022   MILLE EMOZIONI
06/04/2016   CENTO E NON PIU' CENTO
16/01/2016   BIGLIETTO DI SOLA ANDATA
04/04/2012   CARI PRESIDENTI...
25/08/2011   SIGNORI, SI PARTE.....
20/05/2010   IN CAUDA...
15/10/2009   STELLE E..... STRISCE
11/12/2008   GLI 0 A 0, I RIGORI CONTRO E LA TERRA VE...
06/03/2008   GUARDANDO UNA FOTO

UNA REGOLA SBAGLIATA CHE PUO' DANNEGGIARE IL VERONA


Lo spettacolare pareggio dell'Olimpico con la Lazio chiude adeguatamente una stagione strepitosa. Tudor, stupendo condottiero, ha migliorato la posizione di classifica dell'anno scorso, ha ottenuto il record di gol realizzati (65) e sigillato il saldo positivo reti fatte/subite (+ 6), risultato questo non riuscito né a Mandorlini (-6) né a Juric (- 2 e -4) prima di lui. Adesso però inizia una settimana decisiva per capire cosa farà, quando scioglierà la riserva circa la permanenza o meno in gialloblu. Perso D'Amico, la questione che tiene in sospeso tutti non è un problema di soldi, contano le sensazioni. Bisogna vedere se ci sono i presupposti. Da cosa scaturisce questo stato di incertezza? Tutto ci porta ad affrontare un periodo di incertezza societaria che non aiuterà certo a lavorare con la stessa serenità che ha trovato e che, infondo, ha agevolato il conseguimento di prestazioni di questo rilievo. Non c'è alcun dubbio che D'Amico, anche lui sotto contratto, abbia colto l'opportunità Atalanta anticipando in tal modo la conclusione di un ciclo. Un ciclo vincente, aggiungo, visti gli splendidi risultati ottenuti non solo sul campo (grande calcio, 1 promozione e 3 piazzamenti stabilmente tra il 9º e il 10º posto), ma anche e soprattutto dal punto di vista della rivalutazione della rosa e degli indici di bilancio. D'Amico, direttore sportivo silenzioso e scrupoloso, è stato anche in grado di porre rapido rimedio nei rari errori di valutazione (l'esonero veloce di Di Francesco e l'aver tolto dal mercato Tameze in agosto quando ci si è accorti che Hongla non avrebbe risposto subito alle aspettative). Ora però se ne sta aprendo un altro di difficile valutazione. Non tanto perché Marroccu, che è comunque un dirigente esperto, valga meno di D'Amico, quanto per il contesto in cui si troverà ad operare. E Tudor deve stabilire se valga la pena oppure no restare alle nuove condizioni.

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]



HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7760 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-08-07 18:17:21'} - {ts '2022-08-08 01:17:21'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022