VERONA - CESENA, PER UNA PASQUA DI 38 ANNI FA - Hellas Verona: Accadde Oggi su HELLASTORY.net
  domenica 13, h 15:00  

HELLAS VERONA

1
SPEZIA2

PROSSIMO IMPEGNO
  mercoledì 4, h 14:30  
TORINO 

HELLAS VERONA

 
Hellas Verona english presentation

HELLAS VERONA / Accadde Oggi

VERONA - CESENA, PER UNA PASQUA DI 38 ANNI FA


VERONA - CESENA, PER UNA PASQUA DI 38 ANNI FA
VERONA - CESENA, PER UNA PASQUA DI 38 ANNI FA
VERONA - CESENA, PER UNA PASQUA DI 38 ANNI FA

Quando a Verona si parla di serie A e di Cesena è naturale sentire un brivido correre lungo la schiena. Il primo pensiero va automaticamente al triste epilogo del campionato 1989-90 quando quella massa informe di giocatori trasformata da Bagnoli in squadra, abbandonava definitivamente le speranze di salvezza perdendo nello scontro diretto all'ultima giornata come già era successo in casa all'andata.

Questo è sicuramente il ricordo più brutto legato alla squadra romagnola e francamente sfogliando l'almanacco non si scorgono particolari trionfi con i bianconeri in serie A, tanto che su 7 partite giocate in casa ne abbiamo vinte solo 2 ed entrambe risalgono a metà anni '70.

Vogliamo però focalizzarci su una di queste e cioè precisamente su quella del 10 aprile 1977 ovvero l'ultima volta che abbiamo vinto in casa contro il Cesena nella massima serie. Sono passati ben 38 anni, pensate un po'.

Quella domenica coincideva esattamente con la Santa Pasqua.
All'epoca non c'era l'anticipo al Sabato Santo, si giocava direttamente nel giorno di festa. Una cosa impensabile al giorno d'oggi per le mille polemiche che scatenerebbe ma che in realtà a tanti tifosi farebbe anche comodo, come scusa magari per levare anticipatamente le gambe da sotto la tavola (magari piegando educatamente il tovagliolo e sistemando la sedia, come fanno i bravi messicani).

Per il Verona il campionato quell'anno era oramai emotivamente agli sgoccioli. Mancavano sette giornate alla fine e i gialloblu navigavano abbastanza placidamente a metà classifica. Giusto forse mancava una vittoria in uno "scontro salvezza" per mettere da parte definitivamente tutti i cattivi pensieri.

La preda designata arriva puntuale ed è anche molto ghiotta: il Cesena.

Il rovescio della medaglia vede invece un Cesena particolarmente disperato in fondo alla classifica, fermamente intenzionato a trovare punti d'oro a Verona nello strenuo tentativo di restare aggrappato al gruppo delle squadre in zona salvezza. Un Cesena incredulo di essere così pericolante visto che solo una stagione prima era arrivato clamorosamente sesto in serie A e si era qualificato per la Coppa Uefa.

Per noi una partita da prendere con una relativa tranquillità, per loro una partita da dentro o fuori.

Sono tante quindi le analogie con la partita che ci aspetta sabato e in attesa di vedere se magari anche il risultato finale potrà coincidere vi raccontiamo brevemente di un Cesena molto impreciso durante il primo tempo e di un Verona schierato in maniera ultra offensiva da Valcareggi che impegna con frequenza la difesa avversaria. Sarà il Verona a passare in vantaggio al 43esimo con Petrini che, forse ciccando il pallone, lascia partire un tiro lentissimo ma talmente preciso e angolato da spiazzare il portiere cesenate Boranga. Nel secondo tempo il Cesena pareggia su rigore a causa di un mani in area ma subito dopo la vittoria gialloblu viene siglata da Fiaschi che raccoglie di testa un cross di Zigoni.

Nel riquadro sulla destra potete vedere le azioni della gara in un filmato d'epoca.

Alla fine della stagione, come si diceva, il Verona resterà a metà classifica seppur combinando poco da lì alla fine del campionato. Il Cesena, che combinerà ancora meno, si ritroverà, ultimo con distacco, ad abbandonare la serie A.

A margine di questa partita che fino ad oggi è passata, a ragione, inosservata negli annali gialloblu, vale la pena nominare qualche “figurina” interessante di quella partita...

Intanto va citato l'arbitro Longhi, esordiente proprio in quella gara in serie A. Chissà, forse è stato il tiro “al rallenty” di Petrini la fonte d'ispirazione per la sua futura professione di “commentatore alla moviola” in RAI.

In porta in quel Cesena poi troviamo una vera e propria icona dello sport: Lamberto Boranga, all'epoca già 32enne ma non ancora a metà della propria carriera visto che tuttora a 73 anni si diletta tra i pali delle squadre dilettantistiche. Boranga, uno che sembra aver assunto l'elisir di lunga vita anziché le “schifezze che hanno somministrato a noi calciatori” come ebbe a denunciare una decina d'anni fa.

Paradossalmente se lui gioca ancora altri, in campo quel giorno, sono stati molto meno fortunati: il nostro Carlo Petrini, morto nel 2012 e i cesenati Giorgio Rognoni e Bruno Beatrice, morti nel 1986 e 1987. Su tutte e tre queste tristi scomparse grava l'ombra degli effetti collaterali a lungo termine di quelle "schifezze" a cui si riferiva Boranga.

Infine, per non lasciarci con l'amaro in bocca, varrebbe la pena spendere una parola per il match-winner di quella gara: Ennio Fiaschi. Un attaccante sapientemente riciclato da Valcareggi nel ruolo di ala perché Luppi e Zigoni (e in questa gara anche Petrini) non potevano essere spostati da là davanti. Fiaschi era un giocatore serio, umile, concreto...e sempre in grado di farsi trovare pronto. Una sorta di Juanito Gomez di quasi quarant'anni fa.

Che sia di buon auspicio...e Buona Pasqua!

Valeriano



Hellastory, 01/04/2015
Serie A 1976/77 | 24a giornata | 10/4/1977
AC VERONA HELLAS
AC VERONA HELLAS
2
  AC CESENA
AC CESENA
1
43' C.Petrini, 78' E.Fiaschi marcatori 69' (rig.) De Ponti
F.Superchi; M.Giubertoni, A.Logozzo; K.Bachlechner, F.Guidolin, S.Maddè; E.Fiaschi, W.Franzot, L.Luppi (70' P.Busatta), C.Petrini, G.Zigoni   Boranga, Benedetti, Beatrice, Pepe, Oddi, Zaniboni, Bittolo, Frustalupi, De Ponti, Rognoni, Palese
F.Valcareggi ALL Ferrario, Neri

Arbitro
C.Longhi (Roma - RM)


Cerca...

09/09/2022   LAZIO - VERONA
18/02/2022   ROMA - VERONA
04/02/2022   JUVENTUS - VERONA
22/01/2021   VERONA - NAPOLI
07/07/2020   VERONA - INTER
01/07/2020   VERONA - PARMA
17/01/2020   BOLOGNA - VERONA
13/03/2019   VERONA - ASCOLI
17/02/2017   VERONA - SPAL
21/10/2016   VERONA - PRO VERCELLI
01/04/2015   VERONA - CESENA, PER UNA PASQUA DI 38 AN...
13/02/2015   GENOA - VERONA
06/02/2015   VERONA - TORINO
12/12/2014   UDINESE - VERONA
05/12/2014   VERONA - SAMPDORIA
21/11/2014   VERONA - FIORENTINA
07/11/2014   INTER - VERONA



SETTI ACCOMPAGNA IN B IL VERONA


Dopo la decima, gravissima sconfitta consecutiva, il Verona è quasi condannato. E pensare che lo Spezia, per condizione e posizione di classifica, avrebbe potuto essere l'avversario più adatto per chiudere decentemente l'anno solare ed accendere speranze di salvezza. Invece no, ci sono stati superiori non solo nel risultato ma anche nel gioco e in intensità. Il Verona sta pagando le sciagurate scelte societarie, come ha ammesso Marroccu dopo Monza. Setti invece, che vive evidentemente in un altro pianeta, non si rende conto di quello che ha combinato e nemmeno perché, chiunque a Verona raggiunge un certo livello qualitativo, poi chiede di andare via. Non si rende conto che è lui l'artefice di questa condizione di precarietà che non consente di trovare in questa società la propria dimensione sportiva. E per questo, ogni anno batte cassa frettolosamente al valore acquisito, vivendo di nuove scommesse e di improvvisazione. In effetti, a voler essere precisi, non è ancora stato chiarito se tutto ciò dipenda da costanti bisogni personali, oppure dalla sua supponenza (sono il Presidente che ha disputato più stagioni in serie A, conosco il calcio meglio di tutti voi ...). Fatto sta che questa volta Longo, D'Amico e Tudor hanno capito in fretta quello che sarebbe successo di lì a qualche mese e, vista l'impossibilità di proteggere un giocattolo troppo prezioso per le sue mani grezze, si sono defilati con lungimiranza. Come se uno, vincendo casualmente alla lotteria, finisce per sprecare tutto e si riduce a chiedere l'elemosina sotto i ponti. Povero e abbandonato. Forse perché erano proprio loro la componente saggia e competente della società, quella che ha permesso di rivalutare fino a quel punto il Verona. Loro, e non certo Setti che ha solo avuto la fortuna di averli per sè. Comunque, tutti i nodi sono venuti rapidamente al pettine: ceduti male Barak, Simeone, Caprari e Casale, rimpiazzati solo numericamente con giocatori scadenti (alcuni persino pagati cari), preso Marroccu come suo braccio destro (velocissimo a squalificarsi nel giro di poche settimane) e infine scelto Cioffi per l'ennesima scommessa assurda anche se l'ambiente, svilito e senza indirizzo, stava cercando invece disperatamente continuità, esperienza e buon senso. Cosa è rimasto di quel Verona che tanto ci ha divertito e sentiti rispettati? Niente. Per non parlare della soluzione frettolosa e senza alcuna logica di affidare la squadra a Bocchetti, che non ha niente a che vedere con quella adottata dal Monza con Palladino. Infatti, il povero cristo è stato assunto a uomo simbolo della società dopo essere stato prima dirottato in Primavera e poi, come un profeta, beneficiario di addirittura 5 anni di contratto. Lui che non ha neppure il patentino da allenatore. Ora cosa ci aspetta? un lento ed umiliante cammino verso l'inferno o abbiamo ancora qualche briciolo di speranza di salvezza?

[continua]
Eleggi ogni settimana il gialloblu migliore in campo!


Riepilogo stagionale e classifica generale


Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!
Scarica e gioca con l'esclusivo CruciGialloBlu di Hellastory!

[ Archivio e Soluzioni ]




Devi essere iscritto per visualizzare i dati dell'Almanacco del giorno
Username
Password
 
[Registrati]






HELLASTORY.net è online dall'11 maggio 2001 ( 7876 giorni)
Ogni contenuto è liberamente riproducibile con l'obbligo di citare la fonte.
Per qualunque informazione contattateci.
Leggi la nostra Informativa Privacy.
[www.hellastory.net] - {ts '2022-12-02 06:36:17'} - {ts '2022-12-02 13:36:17'} [browser]


1911191219131914191519191920192119221923192419251926192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941194219431944194519461947194819491950195119521953195419551956195719581959196019611962196319641965196619671968196919701971197219731974197519761977197819791980198119821983198419851986198719881989199019911992199319941995199619971998199920002001200220032004200520062007200820092010201120122013201420152016201720182019202020212022